News

News

Accesso agli atti, sub-procedimento di ostensione ed incremento del termine per proporre ricorso

24 Febbraio 2022 | di Alessandro Balzano

TAR Torino, Sez. I

Rito speciale in materia di contratti pubblici

Il colpevole ritardo della stazione appaltante nella conclusione del sub-procedimento di ostensione documentale non può andare in danno dell'operatore economico che ha esercitato l'accesso anche nel caso in cui tale ritardo sia dipeso dall'incombente relativo alla notifica dell'istanza al controinteressato. Il tal caso, il termine di cui all'art. 120 c.p.a. subisce un incremento di giorni pari a quelli resisi necessari per la soddisfazione dell'istanza ostensiva.

Leggi dopo

Individuazione della mandataria nel sub-raggruppamento orizzontale

21 Febbraio 2022 | di Simone Abrate

TAR Lombardia, Milano

Raggruppamento temporaneo di imprese

In caso di partecipazione di raggruppamento di imprese di tipo misto ad un appalto di lavori, anche nel sub raggruppamento orizzontale relativo alla categoria scorporabile è necessario individuare l'impresa capogruppo o mandataria, ai sensi dell'art. 83, comma 8, del codice.

Leggi dopo

Favor partecipationis e imprese neo-costituite, illegittima la riparametrazione del requisito di capacità professionale con criteri non previsti dal bando

18 Febbraio 2022 | di Guido Befani

Consiglio di Stato, Sez. III
Cons. Stato, Sez. III

Capacità tecnica e professionale dei fornitori e dei prestatori di servizi

È illegittima l'aggiudicazione della gara nel caso in cui il possesso in capo all'aggiudicataria del requisito di capacità professionale richiesto dal disciplinare, sia stato considerato riparametrando con riferimento al periodo di effettiva attività della stessa in ossequio al principio del “favor partecipationis” per le imprese di nuova costituzione, criterio non previsto dalla lex specialis di gara.

Leggi dopo

Le clausole che richiedono specifiche modalità organizzative e produttive non sono “immediatamente escludenti”

17 Febbraio 2022 | di Esper Tedeschi

TAR Toscana, Firenze

Rito speciale in materia di contratti pubblici

Non possono considerarsi immediatamente escludenti quelle clausole della lex specialis che richiedono una tempistica particolarmente stringente per la prestazione del servizio, motivate da esigenze oggettive della Stazione Appaltante. Al riguardo, l'Adunanza Plenaria del Consiglio di Stato (n. 4 del 26 aprile 2018) ha validato l'orientamento giurisprudenziale che ha riconosciuto la legittimazione e l'interesse all'immediata contestazione giurisdizionale delle clausole “immediatamente escludenti”... La nota dell'Autore in Giurisprudenza commentata.

Leggi dopo

Ratio e presupposti logico-giuridici dell'obbligo di stand still processuale

16 Febbraio 2022 | di Carlo M. Tanzarella

TAR Piemonte, Torino

Rito speciale in materia di contratti pubblici

L'obbligo di stand still processuale, previsto dall'art. 32, comma 11, del Codice dei contratti pubblici serve a garantire la protezione dell'interesse del ricorrente vittorioso all'aggiudicazione del contratto, sicché la sua violazione è giuridicamente rilevante, ai fini della declaratoria di inefficacia del contratto medio tempore stipulato, solo quando effettivamente lesiva di tale interesse.

Leggi dopo

Precisazioni del Consiglio di Stato sul potere di disciplina dei requisiti di partecipazione richiesti a pena di esclusione

16 Febbraio 2022 | di Carlo M. Tanzarella

Consiglio di Stato, Sez. III

Tassatività delle cause di esclusione

L'art. 83, comma 8, del Codice dei contratti pubblici ha regolamentato il potere della stazione appaltante di indicare nel bando le condizioni minime di partecipazione alla gara e i relativi mezzi di prova, sicché non può dirsi nulla una clausola del bando che si riferisca ai profili contenutistici ivi considerati. Nota dell'Autore in Giurisprudenza Commentata.

Leggi dopo

Il Registro dei Responsabili della prevenzione della corruzione e della trasparenza

15 Febbraio 2022 | di Giordana Strazza

ANAC Delibera

Autorità nazionale anticorruzione

L’Autorità nazionale anticorruzione (ANAC) ha approvato il Regolamento per la costituzione e la gestione di un Registro dei Responsabili della prevenzione della corruzione e della trasparenza, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale dell’11 febbraio 2022.

Leggi dopo

Sentenza in forma semplificata e (mera) riserva di eventuale proposizione di ricorso incidentale

15 Febbraio 2022 | di Giordana Strazza

Cons. giust. amm. reg. sic.

Rito speciale in materia di contratti pubblici

La decisione della definizione della controversia con sentenza in forma semplificata, all’udienza fissata per la trattazione della domanda cautelare, non può essere impedita dalla mera dubitativa indicazione della riserva di un’eventuale proposizione del ricorso incidentale.

Leggi dopo

Sulla giurisdizione del GA per le controversie relative alla fase “intermedia” tra l’aggiudicazione della gara e la stipula del contratto

14 Febbraio 2022 | di Tommaso Cocchi

TAR Lombardia, Milano

Rito speciale in materia di contratti pubblici

Rientrano nella giurisdizione esclusiva del giudice amministrativo le controversie attinenti la fase “intermedia” tra l’aggiudicazione della gara e la stipula del contratto.

Leggi dopo

Sull’obbligo di motivazione della commissione di gara

11 Febbraio 2022 | di Sebastiano Santarelli

TAR Lombardia, Milano

Controllo sul possesso dei requisiti

Una commissione di gara non ha l'obbligo di esplicitare analiticamente le ragioni per le quali non ritenga un fatto dichiarato da un concorrente incisivo sulla sua moralità professionale. Tali ragioni possono, difatti, desumersi anche implicitamente o per fatti concludenti, quali l'ammissione alla gara. Tale regola subisce un'eccezione nel caso in cui la pregressa vicenda professionale dichiarata dal concorrente presenti una pregnanza tale che la stazione appaltante non possa esimersi dal motivare esplicitamente la valutazione dell'impresa come affidabile.

Leggi dopo

Pagine