News

News

Sulla portata escludente di una risalente risoluzione per grave ritardo in una gara per la fornitura urgente di mascherine

16 Giugno 2021 | di Mahena Chiarelli

Consiglio di Stato, Sez. III

Requisiti: Grave negligenza o malafede ed errore grave

Il Consiglio di Stato si pronuncia sulla legittimità dell’esclusione di un operatore economico che in una gara per l’approvvigionamento urgente di mascherine ometteva di dichiarare una pregressa risoluzione contrattuale per grave inadempimento consistente nel ritardo nella fornitura.

Leggi dopo

Condizioni minime capitolari e principio di equivalenza

15 Giugno 2021 | di Angelica Cardi

Consiglio di Stato, Sez. IV

Bando di gara

Il principio di equivalenza precipitato tecnico del più generale principio del favor partecipationis, trova applicazione ex lege anche negli appalti di servizi, come ad abundantiam reso evidente dall'allegato XIII, comma 1, lett. b), del d.lgs. n. 50 del 2016.

Leggi dopo

L'omessa dichiarazione di fatti potenzialmente rilevanti per la configurazione di un illecito professionale non determina l'esclusione automatica dalla gara

15 Giugno 2021 | di Angelica Cardi

TAR Lazio, Roma

Tassatività delle cause di esclusione

Nessuna automatica esclusione per “mendacio” può disporsi in riferimento all'omessa dichiarazione di fatti e circostanze potenzialmente rilevanti ai fini della configurazione di un possibile illecito professionale e non ricadenti in alcuna causa di esclusione ad applicazione tassativa. Al riguardo, affinché possa disporsi la sanzione espulsiva è, in ogni caso, necessaria la valutazione da parte della Stazione appaltante della concreta incidenza di quei fatti sull'affidabilità del concorrente.

Leggi dopo

Illegittimità della clausola del bando di gara che rende impossibile la formulazione dell'offerta

14 Giugno 2021 | di Sonia Caldarelli

Tribunale Piemonte

Bando di gara

Il confronto concorrenziale tra operatori deve dispiegarsi sulla base di parametri certi e predeterminati, fatti salvi i fisiologici margini di alea insiti nell'attività di impresa; è quindi affetta da insuperabile abnormità o irragionevolezza la lex specialis di gara che renda impossibile il calcolo di convenienza tecnica ed economica ai fini della partecipazione alla procedura ad evidenza pubblica.

Leggi dopo

Sul soccorso istruttorio relativo alla comprova di esperienze rilevanti ai fini dell'attribuzione del punteggio tecnico

14 Giugno 2021 | di Diego Campugiani

Tribunale Piemonte

Soccorso istruttorio

E' ammesso il soccorso istruttorio anche con riferimento a mancanze dell'offerta tecnica qualora si tratti di correggere errori materiali manifesti, sempre che non comportino modifiche tali da costituire, in realtà, una nuova offerta.

Leggi dopo

Gravi illeciti professionali rilevanti, l'elencazione dell'art. 80 comma 5 lett. c), d.lgs. n. 50 del 2016, non è tassativa

08 Giugno 2021 | di Guido Befani

Consiglio di Stato, Sez. V

Requisiti: Grave negligenza o malafede ed errore grave

Il giudizio su gravi illeciti professionali è espressione di ampia discrezionalità da parte della P.A. cui il legislatore ha voluto riconoscere un ampio margine di apprezzamento circa la sussistenza del requisito dell'affidabilità dell'appaltatore; ne consegue che il sindacato che il Giudice amministrativo è chiamato a compiere sulle motivazioni di tale apprezzamento deve essere mantenuto sul piano della “non pretestuosità” della valutazione degli elementi di fatto compiuta e non può pervenire ad evidenziare una mera "non condivisibilità" della valutazione stessa.

Leggi dopo

Anomalia dell'offerta, non rientra il minor costo del personale per differente CCNL

08 Giugno 2021 | di Guido Befani

Consiglio di Stato, Sez. V

Offerte anomale

Non può considerarsi anomala un'offerta allorché la stessa sia riconducibile al minore costo del lavoro applicato al proprio personale rispetto a quello applicato da altra impresa, se nella lex specialis di gara si richiede l'indicazione non già di un contratto specifico, ma semplicemente, di quale sia il contratto applicato. Il giudizio di anomalia, infatti, è caratterizzato da una valutazione di carattere globale e sintetica dell'offerta e ha ad oggetto la sua complessiva affidabilità, senza che rilevino esclusivamente ed in modo parcellizzato le singole voci, dal momento che l'obiettivo dell'indagine è l'accertamento dell'affidabilità dell'offerta nel suo complesso e non già delle singole voci che la compongono.

Leggi dopo

Sull'esclusione da una procedura di gara per mancata rappresentazione di una posizione debitoria derivante da un precedente rapporto concessorio

08 Giugno 2021 | di Benedetta Barmann

TAR Lazio, Roma

Tassatività delle cause di esclusione

Per il principio di autoresponsabilità l'autore di dichiarazioni negoziali è assoggettato agli effetti di esse, secondo il loro oggettivo significato e secondo le normali conseguenze che ne derivano, non potendo, poi, dolersi delle conseguenze che derivino dalle stesse, una volta verificate in sede di controllo successivo.

Leggi dopo

Bullet points del D.l. “semplificazioni” n. 77/2021: le principali novità in materia di contratti pubblici

07 Giugno 2021 | di Alessandra Coiante, Sabrina Tranquilli

Decreto legge

Lavori (appalto pubblico di)

Il Decreto “semplificazioni” (d.l. 31 maggio 2021, n. 77, pubblicato in GU n. 129 del 31 maggio 2021), adottato per consentire la più efficace attuazione del PNRR di cui al Regolamento (UE) 2021/241, del Piano nazionale per gli investimenti complementari di cui al d.l. 6 maggio 2021, n. 59 e del Piano Nazionale Integrato per l'Energia e il Clima 2030 di cui al Regolamento (UE) 2018/1999 ha apportato diverse novità in molti settori dell'ordinamento amministrativo (edilizia, concorrenza, contratti pubblici, etc.).

Leggi dopo

Nuova apertura all'avvalimento senza corrispettivo: l'onerosità può anche desumersi da elementi “esterni” al contratto

04 Giugno 2021 | di Alessandro Balzano, Federica Grazioso De Pascale

TAR Campania, Salerno

Avvalimento

In aderenza ai princìpi di buona fede e di conservazione del contratto, deve valorizzarsi il complessivo comportamento delle parti desumibile anche in dichiarazioni ulteriori rispetto a quelle contrattuali e pertanto, qualora in sede di avvalimento non sia stabilito un corrispettivo in favore dell'ausiliaria, l'interesse patrimoniale alla prestazione può essere ricavato aliunde, anche in altri documenti da coordinarsi con le previsioni contrattuali.

Leggi dopo

Pagine