News

News

Presupposti della revoca e normativa per il contrasto alla diffusione del virus Covid-19

28 Giugno 2021 | di Simone Francario

TAR Lazio, Roma

Fasi delle procedure di affidamento

È legittima la revoca dell’affidamento diretto dei servizi di locazione temporanea di locali idonei per lo svolgimento delle prove di concorso, a seguito dell’entrata in vigore della normativa per il contrasto alla diffusione del virus Covid-19.

Leggi dopo

Conseguenze della mancanza di elementi essenziali della fornitura

28 Giugno 2021 | di Simone Francario

TAR Lombardia, Milano

Bando di gara

La mancata fornitura di elementi qualificati come essenziali dalla lex specialis può comportare di per sé l’esclusione dell’offerta.

Leggi dopo

La causa di esclusione del grave inadempimento professionale non opera nel caso di una precedente risoluzione contrattuale consensuale

26 Giugno 2021 | di Claudio Fanasca

TAR Lombardia, Milano

Requisiti: Grave negligenza o malafede ed errore grave

La causa di esclusione di cui all’art. 80, co. 5, lett. c-ter), d.lgs. n. 50/2016 opera nei soli confronti degli operatori economici che hanno subito una risoluzione contrattuale per inadempimento, sicché non può trovare applicazione nella diversa ipotesi di risoluzione consensuale, sia pure laddove intervenuta a seguito di una contestazione di grave inadempimento da parte della stazione appaltante e della conseguente offerta, in via transattiva, da parte della società inadempiente del pagamento di una somma e di altri benefici.

Leggi dopo

Sul potere del Giudice di modulare gli effetti della pronuncia di inefficacia del contratto

26 Giugno 2021 | di Claudio Fanasca

TAR Lombardia, Milano

Rito speciale in materia di contratti pubblici

Il Giudice Amministrativo può modulare gli effetti della dichiarazione di inefficacia di un contratto di appalto, allo scopo di pervenire ad un bilanciamento dei vari interessi in conflitto, secondo una lettura combinata degli artt. 34 e 122 c.p.a., ben potendo in ipotesi differire la declaratoria di inefficacia del contratto al termine della rinnovazione delle operazioni valutative imposte dall’effetto conformativo della sentenza, nonché correlarla all’ipotesi in cui dovesse effettivamente risultare vincitore un soggetto diverso da quello originariamente individuato nel provvedimento di aggiudicazione annullato.

Leggi dopo

Il divieto di doppia partecipazione alla singola gara non si riferisce alle procedure suddivise in lotti

22 Giugno 2021 | di Francesco Elefante

TAR Lazio, Roma

Procedura aperta

Il divieto di doppia partecipazione alla singola gara non è riferibile alle procedure con suddivisione in lotti essendo consentito partecipare a distinti lotti con raggruppamenti temporanei di imprese diversamente composti.

Leggi dopo

La sussistenza di carichi pendenti non deve essere dichiarata, né può essere sanzionata dall'ANAC

22 Giugno 2021 | di Francesco Elefante

TAR Lazio, Roma

Autorità nazionale anticorruzione

Non essendovi alcuna normativa che obblighi il concorrente, ai fini della partecipazione a una gara, a dichiarare la sussistenza di “carichi pendenti”, ne discende che non trova spazio applicativo la norma generale relativa ai poteri sanzionatori ANAC, di cui all'art. 213, comma 13, del Codice dei Contratti Pubblici.

Leggi dopo

Tutela della salute, diritto di accesso e legittimazione del Codacons

18 Giugno 2021 | di Tommaso Cocchi

TAR Lazio, Roma

Accesso agli atti

L’interesse alla tutela della salute è sufficiente a radicare in capo al Codacons il diritto all’ostensione degli atti acquisiti dall’ANAC nel corso di un procedimento istruttorio e afferenti alle verifiche di conformità sulle mascherine oggetto di una fornitura. Non rileva, in senso ostativo all’accesso, il fatto che i dispositivi di protezione individuali non fossero destinati alla commercializzazione, bensì alla distribuzione al personale degli uffici della Protezione Civile.

Leggi dopo

Sulla prevalenza del diritto di accesso al diritto alla riservatezza

18 Giugno 2021 | di Davide Cicu

TAR Toscana, Firenze

Accesso agli atti

In forza dell'art. 53, comma 6, del D.lgs. n. 50/2016, la necessità sottesa ad un'istanza di accesso agli atti di verificare la correttezza della valutazione dell'offerta dell'aggiudicataria e la conformità della offerta stessa alla lex specialis di gara, nonché sia la eventuale connessa sussistenza in genere dei presupposti per un sovvertimento dell'esito della gara, rende la pretesa di salvaguardia dei segreti tecnici e commerciali recessiva rispetto all'esigenza di difendere l'interesse al legittimo andamento della procedura di gara.

Leggi dopo

Conflitto di interessi e dovere di astensione dalla partecipazione alla procedura di gara

18 Giugno 2021 | di Davide Cicu

TAR Lazio, Roma

Conflitto di interesse

La sussistenza di un conflitto di interessi, nella PA, va valutata in ordine alla mera potenzialità della sua manifestazione e delle conseguenze in ordine al pregiudizio non solo alla correttezza sostanziale della valutazione amministrativa, ma anche in ordine alla “percepibilità” di una illecita ingerenza; tuttavia, tale condizione di potenzialità è riferibile sempre, in stretta correlazione soggettiva, al personale che, in quanto portatore dell'interesse, è nelle condizioni (giuridiche o di mero fatto) di alterare l'esito della gara, non potendo pretendersi che tale contesto venga esteso per una sorta di “contagio ambientale” anche al resto dell'ufficio.

Leggi dopo

La Corte di giustizia risolve il quesito sulla sostituibilità dell’impresa ausiliaria che ha reso dichiarazioni mendaci

16 Giugno 2021 | di Mahena Chiarelli

Corte giust. UE

Avvalimento

La Corte di giustizia dell’Unione europea si pronuncia sulla compatibilità della normativa nazione che impone l’esclusione del concorrente per le dichiarazioni mendaci rese dall’ausiliaria, con l’art. 63, in combinato disposto con l’articolo 57, paragrafo 4, lettera h) della direttiva 2014/24 e alla luce del principio di proporzionalità.

Leggi dopo

Pagine