News

News

Precedente esclusione per difformità tra campionatura e schede tecniche: non costituisce grave illecito professionale

12 Giugno 2018 | di Valeria Zallocco

TAR Lazio

Requisiti: Grave negligenza o malafede ed errore grave

La precedente esclusione da una procedura di gara per difformità delle specifiche del prodotto rispetto a quelle desumibili dal capitolato e dichiarate nelle relative schede tecniche non comporta la configurabilità a carico del concorrente escluso di un illecito professionale rilevante ai sensi e per gli effetti di cui all'art. 80, comma 5, del d.lgs. 18 aprile 2016, n. 50. Pertanto, la relativa esclusione non deve neppure essere dichiarata dall'operatore medesimo nelle successive procedure di gara.

Leggi dopo

Regolarità contributiva: giurisdizione del g.a., gravità della violazione e regolarizzazione postuma

11 Giugno 2018 | di Annalaura Leoni

TAR Lazio

Regolarità contributiva

Rientra nella giurisdizione del g.a. la definizione dell’accertamento inerente alla regolarità del d.u.r.c., pur trattandosi di cognizione in via incidentale, senza efficacia di giudicato nel rapporto previdenziale. La verifica della regolarità contributiva è demandata agli istituti di previdenza, non potendo le stazioni appaltanti sindacare il contenuto delle certificazioni dagli stessi rilasciate; non è ammessa la regolarizzazione postuma della posizione previdenziale, dovendo l’impresa essere in regola con l’assolvimento degli obblighi previdenziali ed assistenziali fin dalla presentazione dell’offerta e conservare tale stato per tutta la durata della procedura di aggiudicazione e del rapporto con la stazione appaltante, restando irrilevante un eventuale adempimento tardivo dell’obbligazione contributiva.

Leggi dopo

Consorzi stabili: le imprese consorziate indicate devono possedere individualmente i requisiti di ordine generale

11 Giugno 2018 | di Annalaura Leoni

TAR Lazio

Consorzio stabile

Le imprese consorziate in un consorzio stabile che siano state indicate per l’esecuzione delle prestazioni contrattuali devono possedere individualmente i requisiti di ordine generale di cui all’art. 38, d.lgs. n. 163 del 2006.

Leggi dopo

Anac: consultazione online per l’integrazione delle Linee Guida n. 1

11 Giugno 2018 | di Redazione Scientifica

Autorità nazionale anticorruzione

Sul sito dell’Anac è stato pubblicato il documento di consultazione, finalizzato all’integrazione delle Linee Guida n. 1 in tema di «Indirizzi generali sull’affidamento dei servizi attinenti all’architettura e all’ingegneria».

Leggi dopo

Ritardi nei pagamenti: la Commissione (ri)chiede all'Italia di conformarsi alla direttiva 2011/7/UE

08 Giugno 2018 | di Redazione Scientifica

Commissione UE

Codice dei contratti pubblici (nuovo)

La Commissione Ue ha notificato all’Italia un parere motivato per segnalare il contrasto tra la direttiva sui ritardi di pagamento (direttiva 2011/7/UE) e l’art. 113-bis del nuovo Codice dei contratti (recante la...

Leggi dopo

Affitto d’azienda: l’affittuario che partecipa alla gara risponde dell’irregolarità contributiva dell’affittante

08 Giugno 2018 | di Fabrizio Laudani

TAR Lazio

Requisiti di idoneità professionale

L’affitto di ramo d’azienda comporta il “passaggio all’avente causa dell’intero complesso dei rapporti attivi e passivi nei quali l’azienda stessa o il suo ramo si sostanzia. La continuità imprenditoriale tra l’affittuario e l’affittante risulta, infatti, insita in re ipsa nello stesso trasferimento della disponibilità economica di una parte dell’azienda ad altra impresa, giuridicamente qualificabile come affitto, ad eccezione della sola ipotesi in cui il soggetto interessato (cessionario) abbia fornito la prova di una completa cesura tra le gestioni.

Leggi dopo

L’omessa indicazione nell’offerta economica del prezzo “a misura” previsto dalla lex specialis

08 Giugno 2018 | di Fabrizio Laudani

TAR Lazio

Tassatività delle cause di esclusione

L’indicazione nell’offerta economica del prezzo “a corpo” in luogo del prezzo “a misura” non può considerarsi una mera “difformità di natura formale” bensì un elemento essenziale dell’offerta, idoneo a giustificare l’esclusione dalla gara.

Leggi dopo

Sul dies a quo del termine di impugnazione del provvedimento di aggiudicazione

07 Giugno 2018 | di Paolo Provenzano

TAR Lombardia

Rito speciale in materia di contratti pubblici

In caso di mancata comunicazione del provvedimento di aggiudicazione, il termine di impugnazione decorre dal momento in cui il ricorrente ne ha ottenuto copia in seguito all’accesso agli atti.

Leggi dopo

È illegittima la preclusione alla dimostrazione dei requisiti di capacità tecnica mediante avvalimento

07 Giugno 2018 | di Guglielmo Aldo Giuffrè

TAR Lazio

Avvalimento

È illegittima, per violazione dell’art. 89 D.lgs. n. 50 del 2016, la previsione del disciplinare di gara, che preclude agli operatori economici il ricorso all’istituto dell’avvalimento per dimostrare il possesso dei requisiti di capacità tecnica.

Leggi dopo

Nozione di servizi analoghi nell'ambito degli appalti di servizi

06 Giugno 2018 | di Roberto Fusco

Consiglio di Stato

Capacità economica e finanziaria dei fornitori e dei prestatori di servizi

Lo svolgimento di servizi di igiene urbana (spazzamento di strade ed aree verdi) non può considerarsi un servizio analogo a quello relativo al ripristino delle condizioni di sicurezza stradali a seguito di incidenti. Si tratta di servizi che hanno un diverso oggetto e diverse finalità, non potendo, quindi, essere riscontrata una loro analogia ai fini della sussistenza del richiesto requisito della capacità economico finanziaria prescritto dal disciplinare di gara.

Leggi dopo

Pagine