News

News

Delibera ANAC del 16 marzo 2022 – Aggiornamento del bando tipo n. 1-2021

21 Aprile 2022 | di La Redazione

Delibera ANAC

Autorità nazionale anticorruzione

Pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 91 del 19 aprile 2022 il testo della Delibera ANAC n. 154 approvata nella seduta del Consiglio dell’Autorità lo scorso 16 marzo. Il nuovo Bando tipo n. 1 recante “Schema di disciplinare di gara per procedura aperta telematica per l’affidamento di contratti pubblici di servizi e forniture nei settori ordinari sopra soglia comunitaria con il criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa sulla base del miglior rapporto qualità/prezzo” recepisce sia le norme previste dal DPCM, Dipartimento delle pari opportunità, del 7 dicembre 2021...

Leggi dopo

Principio di rotazione e interesse a ricorrere: il gestore uscente può partecipare alla nuova procedura?

20 Aprile 2022 | di Alessandro Balzano

Cons. Stato, Sez. V

Bando di gara

Il principio di rotazione sancito dall’art. 36 del d.lgs. 50/2016 non determina un divieto assoluto all’invito alla (nuova) procedura del gestore uscente ed all’eventuale ri-affidamento del servizio in quanto i) l’amministrazione può derogarvi fornendo adeguata, puntuale e rigorosa motivazione delle ragioni che l’hanno a ciò indotta e, in ogni caso, ii) tale principio non opera laddove l’affidamento avvenga tramite procedura aperta (il principio di rotazione si applica alle sole procedure negoziate).

Leggi dopo

Avvalimento: tra le “esperienze professionali pertinenti” di cui all’art. 89, comma 1, d.lgs. n. 50 del 2016 rientrano anche servizi “standardizzati”?

20 Aprile 2022 | di Alessandro Balzano, Marco Mesca

Cons. Stato, Sez. V.

Avvalimento

Il perimetro delle “esperienze professionali pertinenti” di cui all’art. 89, comma 1, d.lgs. n. 50 del 2016 comprende tutte quelle esperienze acquisite spendendo i propri “titoli di studio e professionali di cui all’allegato XVII, parte II, lettera f”, connotate da profili di infungibilità e non trasferibili ad altri in quanto strettamente personali al soggetto che le ha maturate. In tale contesto non rientrano però le attività di manutenzione degli impianti che non richiedono particolari requisiti di specializzazione assimilabili a titoli di studio o professionali, con la conseguenza che le pregresse esperienze professionali ben possono essere trasmesse mediante la (sola) messa a disposizione delle risorse dell’ausiliaria.

Leggi dopo

È definitivo l’apprezzamento qualitativo delle offerte, operato dalla Commissione aggiudicatrice, che sia stato reso pubblico

19 Aprile 2022 | di Cecilia Valeria Sposato

TAR Puglia, Bari

Criteri di aggiudicazione

La valutazione, in termini qualitativi, delle offerte formulate in sede di gara (da effettuarsi in seduta riservata, così da garantire – in applicazione dei principi di trasparenza e par condicio tra gli offerenti – la massima imparzialità della Commissione), una volta resa pubblica, assume carattere stabile e definitivo e non può più essere contestata in sede procedimentale.

Leggi dopo

Sul “tempo” della dichiarazione di incompatibilità dei commissari di gara

14 Aprile 2022 | di Simone Abrate

Cons. Stato., Sez. V

Commissione giudicatrice

In relazione al precetto contenuto nell'art. 77, comma 9, del codice, la circostanza che la dichiarazione di assenza di cause di incompatibilità sia stata resa dai commissari dopo l'accettazione dell'incarico non ha alcuna conseguenza sulla validità degli atti adottati dalla medesima Commissione.

Leggi dopo

Rilevanza delle irregolarità fiscali della società incorporata

14 Aprile 2022 | di Simone Abrate

TAR Toscana, Sez. II

Regolarità contributiva

E' legittima l'esclusione dalla gara di una società che abbia incorporato, a seguito di fusione, altre società in situazione di irregolarità fiscale definitivamente accertate di importo complessivo superiore a € 5.000, nonostante tali violazioni fossero singolarmente di importo inferiore a € 5.000.

Leggi dopo

Grave illecito professionale a carico dell’amministratore del socio unico persona giuridica dell’o.e. partecipante alla gara pubblica

13 Aprile 2022 | di Adriana Presti

Consiglio di Stato, Sez. V

Requisiti: Grave negligenza o malafede ed errore grave

Essendo insito nella ratio del comma 3 dell’art. 80 che debba trattarsi di soggetti che siano in grado di determinare o di condizionare le scelte dell’impresa, è giocoforza ritenere che, per le società di capitali, rilevino le condotte dei membri degli organi aventi poteri di direzione o di vigilanza o dei soggetti muniti di poteri di rappresentanza, di direzione o di controllo, nonché dei soci in posizione equivalente, senza però escludere soggetti che, pur formalmente non rientranti nella elencazione dell’art. 80, comma 3, o non aventi per statuto i poteri contemplati in tale disposizione, si trovino in una posizione che consente loro, anche in via di fatto, di orientare l’operato della società. Il diritto dell’Unione muove dalla premessa che le persone giuridiche agiscono tramite i propri rappresentanti. Il comportamento contrario alla moralità professionale di questi ultimi può quindi costituire un elemento rilevante ai fini della valutazione della moralità professionale di un’impresa. Distinguere tra la condotta riprovevole del socio persona fisica e quella integerrima della società non coglie nel segno perché, quando l’illecito professionale è portato da una condanna penale, la valutazione di inaffidabilità morale è effettuata a carico dell’ente in virtù di una fictio iuris essendo essa indirizzata, in realtà, verso coloro che ne hanno la direzione o sono capaci di orientarne le scelte. Nota dell'Autore in Giurisprudenza commentata.

Leggi dopo

Se la lex specialis viola il principio di separazione dell’offerta tecnica dall’offerta economica, la procedura di gara deve essere rinnovata

12 Aprile 2022 | di Esper Tedeschi

T.A.R. Lombardia, Milano

Bando di gara

In linea di principio, il divieto di commistione tra l’offerta tecnica e l’offerta economica è un corollario dei principi di trasparenza dell’azione amministrativa e di par condicio dei concorrenti ed è finalizzato alla tutela della segretezza dell’offerta economica, in modo che la conoscenza anche di alcuni degli elementi che la compongono non possa condizionare la valutazione degli elementi discrezionali che compongono l’offerta tecnica. Pertanto, qualora diversi indicatori portino a ritenere che la legge di gara abbia violato il principio di separazione dell’offerta tecnica dall’offerta economica, questa è illegittima e comporta il necessario riedizione della procedura, oltre all’annullamento della disposta aggiudicazione e all’inefficacia del contratto conseguentemente stipulato.

Leggi dopo

È esclusa la proprietà transitiva delle valutazioni dei commissari nel sistema di confronto a coppie

12 Aprile 2022 | di Esper Tedeschi

T.A.R. Lazio, Roma, Sez. III-ter

Criteri di aggiudicazione

Il sistema di confronto a coppie si basa su autonome e distinte comparazioni di ogni singola offerta con ciascuna delle altre e non contempla la comparazione tra i risultati dei singoli confronti a coppie. In altri termini, il metodo del confronto a coppie consiste nella valutazione comparativa tra due candidati per volta con attribuzione ad ognuno di essi di un punteggio relativo e non assoluto. Di conseguenza, può darsi che nel successivo raffronto con altri concorrenti i punteggi attribuiti non rispecchino la valutazione comparativa già effettuata, proprio perché si tratta di valutazione che ha rilievo solo all’interno della coppia, e che nel raffronto con altro termine di paragone perde di significato. Del resto, all’applicazione della c.d. regola della proprietà transitiva osta l’insormontabile ostacolo rappresentato dall’impossibilità di individuare (se non in maniera arbitraria e apodittica) il c.d. confronto-madre, al quale parametrare e ricondurre tutti gli altri.

Leggi dopo

Convegno: Il nuovo volto delle interdittive antimafia alla luce del Piano nazionale di ripresa e resilienza

12 Aprile 2022 | di Redazione Scientifica

Informative interdittive antimafia

Siamo lieti di pubblicare la registrazione del Convegno “Il nuovo volto delle interdittive antimafia alla luce del P.N.R.R.”, organizzato dalla Sezione staccata di Reggio Calabria del T.A.R. Calabria e dall’Università degli studi di Reggio Calabria, l’8 aprile 2022. Tra gli illustri relatori membri dell’Accademia e della Magistratura, il Convegno ha visto la partecipazione dei Direttori del Portale la Prof.ssa Maria Alessandra Sandulli e il Presidente Marco Lipari. Segui la registrazione integrale nella rubrica Focus.

Leggi dopo

Pagine