News

News

Linee guida per l'omogenea applicazione da parte delle stazioni appaltanti delle funzioni del collegio consultivo tecnico di cui agli artt. 5 e 6 d.l. 76/20

12 Gennaio 2021 | di La Redazione

Linee Guida CCT.pdf

Lavori (appalto pubblico di)

Tra le “Misure urgenti per la semplificazione e l'innovazione digitale” previste dal cd decreto “semplificazioni” (d.l. 16 luglio 2020, n. 76, convertito, con modificazioni, dalla l. 11 settembre 2020, n. 120) è compresa l'istituzione da pare delle stazioni appaltanti del Collegio consultivo tecnico, figura concepita come strumento di prevenzione e risoluzione delle controversie e delle dispute tecniche che possono sorgere in materia di opere pubbliche al fine di garantire la loro esecuzione celere e a regola d'arte.

Leggi dopo

All'Adunanza plenaria le conseguenze della presentazione in fase di gara di domanda di c.d. concordato in bianco da parte della mandante di un r.t.i.

12 Gennaio 2021 | di Leila Nadir Sersale

Consiglio di Stato, Sez. V

Requisiti: Assenza di procedure concorsuali

La Quinta Sezione del Consiglio di Stato ha rimesso all'Adunanza plenaria alcune questioni relative alle conseguenze della presentazione in fase di gara di domanda di c.d. concordato in bianco ex art. 161, co. 6, l. f., da parte dell'impresa mandante di un raggruppamento temporaneo.

Leggi dopo

L'errore materiale nella formulazione dell'offerta può essere rettificato dall'Amministrazione solo se riconoscibile

11 Gennaio 2021 | di Paola Martiello

TAR Lazio, Roma

Termini di partecipazione e di presentazione dell’offerta

Restando fermo il principio di immodificabilità dell'offerta, l'errore materiale può essere rettificato d'ufficio dall'Amministrazione soltanto nell'ipotesi in cui lo stesso risulti riconoscibile. Tale riconoscibilità deve comunque essere valutata e valutabile ex ante e ciò accade allorchè l'offerente sia incorso in una svista ictu oculi rilevabile, senza particolari approfondimenti. Deve, inoltre, risultare palese l'effettiva volontà negoziale che lo stesso concorrente abbia inteso manifestare, senza particolari attività di verifica o di interpretazione circa il contenuto dell'offerta formulata.

Leggi dopo

Modulistica ingannevole prodotta dalla Stazione Appaltante: la gara va annullata?

11 Gennaio 2021 | di Paola Martiello

TAR Lazio, Roma

Termini di partecipazione e di presentazione dell’offerta

Le offerte possano essere interpretate dalla Stazione appaltante, superando le eventuali ambiguità, a condizione di giungere ad esiti certi circa la portata dell'impegno negoziale assunto, nel solo intento di fare emergere l'effettiva volontà espressa dall'offerente. Tale attività interpretativa potrà consistere anche nell'individuazione e nella correzione di eventuali errori di scrittura e di calcolo, ma sempre a condizione che alla rettifica si possa pervenire con ragionevole certezza, senza bisogno di complesse indagini ricostruttive e senza attingere a fonti di conoscenza estranee all'offerta medesima e neppure a dichiarazioni integrative o rettificative dell'offerente.

Leggi dopo

È ammesso il subappalto per le prestazioni per le quali è richiesta l’iscrizione all’Albo nazionale dei gestori ambientali

08 Gennaio 2021 | di Fabrizio Laudani

Tar Piemonte

Subappalto

È legittima l’ammissione alla gara di un R.T. I. che abbia reso in sede di offerta la dichiarazione di voler subappaltare le prestazioni per le quali era sprovvisto della qualificazione, in specie dell’iscrizione all’Albo Nazionale Gestori Ambientali

Leggi dopo

Gli operatori economici sono tenuti a dichiarare tutte le informazioni relative alle proprie vicende professionali

08 Gennaio 2021 | di Fabrizio Laudani

Tar Toscana

Requisiti: Grave negligenza o malafede ed errore grave

La mancata iscrizione della decadenza dalla precedente aggiudicazione nel casellario informatico tenuto dall'ANAC, non rende inutilizzabile in sé ed in via autonoma da parte della stazione appaltante la suddetta informazione, che deve pertanto formare oggetto di obbligo informativo da parte dell’operatore economico

Leggi dopo

Che succede se la relazione tecnica presentata in sede di gara è più lunga del dovuto?

08 Gennaio 2021 | di Paolo Provenzano

Tar Lombardia

Offerta tecnica

Le parti dell’offerta eccedenti i limiti dimensionali imposti dalla disciplina di gara non possono essere valutate dalla Commissione.

Leggi dopo

Sull’effettiva impossibilità di indicazione separata del costo della manodopera

07 Gennaio 2021 | di Guglielmo Aldo Giuffrè

Tar Lazio

Offerte anomale

Qualora la lex specialis non consenta agli offerenti l’indicazione dei costi della manodopera all’interno delle rispettive offerte economiche, nessun addebito può essere mosso al concorrente per la loro mancata indicazione.

Leggi dopo

Le sanzioni irrogate dall'AGCM possono costituire “gravi illeciti professionali” rilevanti ai fini dell'esclusione del concorrente dalla gara

04 Gennaio 2021 | di Benedetta Valcastelli

Consiglio di Stato, Sez. VI

Controllo sul possesso dei requisiti

Il Consiglio di Stato afferma che le sanzioni irrogate dall'AGCM per comportamenti anticoncorrenziali devono essere dichiarate dal concorrente in sede di gara, al fine di consentire alla stazione appaltante di operare le valutazioni di competenza in ordine alla sua integrità ed affidabilità.

Leggi dopo

Sulla possibilità di redigere un unico verbale sintetico relativo a più operazioni di gara eseguite in un arco temporale diverso

23 Dicembre 2020 | di Benedetta Gargari

TAR Toscana

Commissione giudicatrice

La Commissione di gara può redigere un unico verbale di tutte le operazioni di gara compiute, anche se relativo a più giornate. Infatti, non è necessario, ai fini della correttezza dei verbali, che vi sia un'indicazione specifica di quale parte dell'analisi sia stata realizzata in un giorno o nell'altro, essendo ben possibile la verbalizzazione sintetica delle varie sedute della commissione di gara e la redazione non contestuale di un unico verbale di tutte le operazioni di gara compiute.

Leggi dopo

Pagine