News

News

Sulla natura del giudizio di equivalenza

06 Maggio 2022 | di Francesca Cernuto

TAR Lazio, Roma

Bando di gara

Il giudizio di equivalenza del prodotto rispetto alle caratteristiche minime richieste nella lex specialis di gara è ancorato a criteri di conformità sostanziale e non a meri riscontri formalistici.

Leggi dopo

Ricorso cumulativo avverso diverse aggiudicazioni di distinti lotti di procedura selettiva originata da unico bando: condizioni e presupposti di ammissibilità

03 Maggio 2022 | di Angelica Cardi

TAR Lazio, Roma

Rito speciale in materia di contratti pubblici

Nelle ipotesi in cui siano impugnate le diverse aggiudicazioni di distinti lotti di una procedura selettiva originata da un unico bando, l'ammissibilità del ricorso cumulativo resta subordinata all'articolazione, nel gravame, di censure idonee ad inficiare segmenti procedurali comuni (ad esempio il bando, il disciplinare di gara, la composizione della Commissione giudicatrice, la determinazione di criteri di valutazione delle offerte tecniche ecc.) alle differenti e successive fasi di scelta delle imprese affidatarie dei diversi lotti e, quindi, a caducare le pertinenti aggiudicazioni. In tal caso, infatti, si verifica una identità di causa petendi e una articolazione del petitum che, tuttavia, risulta giustificata dalla riferibilità delle diverse domande di annullamento alle medesime ragioni fondanti la pretesa demolitoria che, a sua volta, ne legittima la trattazione congiunta.

Leggi dopo

L'Adunanza plenaria individua i soggetti ai quali può essere escussa la garanzia ex art. 93, comma 6, d.lgs. n. 50 del 2016

03 Maggio 2022 | di Angelica Cardi

Cons. Stato, ad. plen.

Garanzie a corredo dell’offerta

Il comma 6 dell'art. 93, d.lgs. n. 50 del 2016 – nel prevedere che la “garanzia provvisoria” a corredo dell'offerta “copre la mancata sottoscrizione del contratto dopo l'aggiudicazione dovuta ad ogni fatto riconducibile all'affidatario (…)” – delinea un sistema di garanzie che si riferisce al solo periodo compreso tra l'aggiudicazione ed il contratto e non anche al periodo compreso tra la “proposta di aggiudicazione” e l'aggiudicazione.

Leggi dopo

Caro materiali: sospesa la gara per il primo lotto del nuovo porto commerciale di Fiumicino

02 Maggio 2022 | di Redazione Scientifica

TAR Lazio, Roma

Lavori (appalto pubblico di)

Il Presidente della Terza sezione del TAR Lazio ha accolto l’istanza di misure cautelari urgenti richieste dall’ANCE e da altri sei operatori nel settore delle costruzioni navali sospendendo la procedura di gara per l’affidamento dei lavori relativi al “Primo stralcio del primo lotto funzionale del Nuovo Porto Commerciale di Fiumicino – darsena pescherecci e viabilità di accesso al cantiere – prima Fase”, indetta il 23 marzo scorso dall’Autorità di Sistema Portuale del Mar Tirreno Centro-Settentrionale fissando al 4 maggio la Camera di Consiglio...

Leggi dopo

Le modiche al Codice dei contratti apportate dal D.L. 36/2022, recante “Ulteriori misure urgenti per l'attuazione del PNRR"

02 Maggio 2022 | di Redazione Scientifica

Decreto legge

Requisiti di idoneità professionale

Il decreto legge 30 aprile 2022, n. 36 recante “Ulteriori misure urgenti per l'attuazione del Piano nazionale di ripresa e resilienza (PNRR)” pubblicato sulla GU serie generale del 30 aprile 2022 ha inserito misure le il rafforzamento del sistema di certificazione della parità di genere andando a modificare gli artt. 93, comma 7 e 95 comma 13 del Codice dei contratti pubblici...

Leggi dopo

Sulle regole applicabili per la nomina della Commissione giudicatrice e sugli effetti dell’incompetenza dei commissari

29 Aprile 2022 | di Giusj Simone

TAR Lazio, Roma

Commissione giudicatrice

Nelle più dell'operatività dell'albo dei commissari istituito presso l'ANAC dall'art. 77, co. 1, del D.lgs. n. 50/2016 (sospeso fino al 2023), si applica le “ regole di competenza e trasparenza preventivamente individuate da ciascuna stazione appaltante ” (art. 216 comma 12, d.lgs. n. 50/2016). L'eventuale vizio di incompetenza dei membri della Commissione di gara si riflette sull'aggiudicazione se l'operatore economico individuale un legame tra la denunciata incompetenza e gli esiti valutativi in ​​relazione alla propria offerta. Nota dell'Autore in Giurisprudenza commentata.

Leggi dopo

Sulla presenza del RUP nella commissione di aggiudicazione in qualità di presidente

28 Aprile 2022 | di Diego Campugiani

TAR Molise, sez. I

Commissione giudicatrice

Nel caso in cui un funzionario abbia concretamente adottato la documentazione di gara sottoscrivendola - anche ove la paternità sostanziale degli elaborati non sia integralmente ad esso imputabile - in senso non solo formale ma anche sostanziale, definendone autonomamente il contenuto prescrittivo con valore vincolante per l'Amministrazione ai fini della valutazione delle offerte, non può assumere anche il ruolo di Presidente della commissione giudicatrice.

Leggi dopo

Sulla prevedibilità dell'apprezzamento tecnico da parte della stazione appaltante alla luce di criteri di valutazione adottati

28 Aprile 2022 | di Diego Campugiani

TAR Lazio, sez. II quater

Criteri di aggiudicazione

Sebbene i parametri valutativi (sub specie di criteri e sotto-criteri) che devono guidare il giudizio sulle offerte siano rimessi al discrezionale apprezzamento della stazione appaltante, essi, come suggerito dalle Linee guida n.2 del 2016 dell'ANAC, devono essere “idonei a evidenziare le caratteristiche migliorative delle offerte presentate dai concorrenti e a differenziare le stesse in ragione della rispondenza alle esigenze della stazione appaltante. I citati criteri devono, pertanto, consentire un effettivo confronto concorrenziale sui profili tecnici dell'offerta, scongiurando situazioni di appiattimento delle stesse sui medesimi valori, vanificando l'applicazione del criterio del miglior rapporto qualità/prezzo”.

Leggi dopo

Sì al Soccorso istruttorio per la cauzione provvisoria, se è emessa prima della scadenza del bando

22 Aprile 2022 | di Guido Befani

TAR Lazio, Roma

Soccorso istruttorio

Il soccorso istruttorio ex art. 83, co. 9, d.lgs. n. 50/2016 deve essere azionato anche nei casi di invalidità o irregolarità della cauzione provvisoria trattandosi di ipotesi da ricondurre all'ambito delle “carenze di elementi formali della domanda” ovvero della “mancanza, incompletezza” o “irregolarità essenziale” della documentazione allegata alla domanda di partecipazione, e va a buon fine – e l’operatore può restare in gara – solo se la cauzione provvisoria presentata in sanatoria è stata emessa in data anteriore al termine per la presentazione delle domande di partecipazione.

Leggi dopo

Ricorso privo di firma digitale, i chiarimenti della Plenaria su sanatoria della notifica e decorrenza del termine per il nuovo deposito

22 Aprile 2022 | di Guido Befani

Consiglio di Stato, ad. plen.

Rito speciale in materia di contratti pubblici

È configurabile mera irregolarità sanabile, con conseguente applicabilità del regime di cui all’art. 44, comma 2, c.p.a., nel caso di un ricorso notificato privo di firma digitale; in tal caso il ricorrente ben può, in applicazione dei principi di pienezza ed effettività della tutela giurisdizionale amministrativa (art. 1 c.p.a.) e di ragionevole durata del processo (art. 2, comma 2, c.p.a.), provvedere direttamente a rinotificare l’atto con firma digitale, ancor prima che il giudice ordini la rinnovazione della notifica; il termine per il deposito del ricorso, di cui al combinato disposto degli artt. 94, comma primo, e 45 c.p.a., andrà fatto decorrere dalla data dell’effettiva notifica dello specifico atto concretamente depositato

Leggi dopo

Pagine