News

News su Tassatività delle cause di esclusione

La portata effettiva del divieto di commistione fra offerta tecnica ed economica

06 Luglio 2018 | di Simone Abrate

Tassatività delle cause di esclusione

Il divieto di commistione fra offerta tecnica ed economica deve essere valutato in concreto, alla luce anche dei principi di proporzionalità ed economicità dell’azione amministrativa, per cui non può ritenersi vietato in senso assoluto l’inserimento nell’offerta tecnica di elementi di carattere economico; il divieto citato può reputarsi violato qualora dalla lettura dell’offerta tecnica la stazione appaltante possa agevolmente desumere il contenuto dell’offerta economica, considerato che la “ratio” del principio di cui sopra è quello di mantenere la segretezza dell’offerta economica prima dell’attribuzione del punteggio.

Leggi dopo

L’esclusione per assenza della firma digitale sulla dichiarazione integrativa al DGUE (con firma autografa e fotocopia documento d’identità) è illegittima

05 Luglio 2018 | di Paola Martiello

TAR Calabria

Tassatività delle cause di esclusione

L’esclusione dalla gara basata sull’assenza della firma digitale in una dichiarazione integrativa del DGUE, comunque sottoscritta sull’atto cartaceo, convertito in pdf, e corredata da documento di identità è illegittima. Tali modalità sono infatti conformi agli artt. 38, commi 1, 2, 47, comma 1, D.P.R. n. 445/2000 e 65, comma 1, lett. c) D. Lgs. n. 82/2005. L’invio alla S.A. per il tramite della piattaforma telematica SISGAP, assicura peraltro lo standard qualitativo, rendendo certi la provenienza ed il contenuto della dichiarazione.

Leggi dopo

La manifesta incertezza sull'importo dell'offerta economica costituisce legittima causa di esclusione

25 Giugno 2018 | di Veronica Sordi

TAR Lazio

Tassatività delle cause di esclusione

È legittimo il provvedimento di esclusione da una procedura di gara di un'impresa la cui offerta economica, presentata in difformità da quanto richiesto dai documenti di gara, sia oggettivamente e manifestamente incerta nell'ammontare.

Leggi dopo

L’omessa indicazione nell’offerta economica del prezzo “a misura” previsto dalla lex specialis

08 Giugno 2018 | di Fabrizio Laudani

TAR Lazio

Tassatività delle cause di esclusione

L’indicazione nell’offerta economica del prezzo “a corpo” in luogo del prezzo “a misura” non può considerarsi una mera “difformità di natura formale” bensì un elemento essenziale dell’offerta, idoneo a giustificare l’esclusione dalla gara.

Leggi dopo

Oneri della sicurezza e servizi intellettuali

06 Giugno 2018 | di Roberto Fusco

Consiglio di Stato

Tassatività delle cause di esclusione

Negli appalti di servizi intellettuali la mancata indicazione dei costi della sicurezza non costituisce un'omessa dichiarazione in quanto tali servizi configurano ideazione di soluzioni, ma non attività (quali ad esempio verifiche e collaudi) che comportano rischi per i lavoratori. Pertanto non vi è alcun obbligo di indicare nelle offerte la separata e specifica indicazione di oneri che sono ontologicamente (prima ancora che giuridicamente) insussistenti.

Leggi dopo

Non è possibile escludere dalla gara l’impresa che in buona fede abbia mostrato di volersi adeguare alle previsioni non univoche del bando di gara

23 Maggio 2018 | di Benedetta Barmann

TAR Lazio

Tassatività delle cause di esclusione

A fronte della formulazione ambigua della normativa di gara, l’impresa partecipante che abbia, comunque, in buona fede manifestato la volontà di adeguarsi alle previsioni non univoche del bando, formulando l’offerta in adesione a una delle possibili interpretazioni della lex specialis, non può essere sanzionata con l’espulsione dalla procedura di gara. Le offerte, infatti, devono essere interpretate al fine di ricercare l’effettiva volontà dell’impresa partecipante alla gara, superandone le eventuali ambiguità, purché sia possibile giungere ad esiti certi circa la portata dell’impegno negoziale con esse assunte

Leggi dopo

In assenza di specifica previsione, è possibile disporre l’esclusione del concorrente che omette di specificare i costi ex art. 95, comma 10, c.c.p?

18 Maggio 2018 | di Francesco Renda

TAR Lazio

Tassatività delle cause di esclusione

In assenza di una previsione della lex specialis che imponga al concorrente di indicare i costi di cui all’art. 95, comma 10, d. lgs. 50/2016 in maniera separata dalle altre voci componenti l’offerta, l’operatore può regolarizzare la propria posizione mediante il ricorso al soccorso istruttorio.

Leggi dopo

È legittima l'esclusione dell'operatore economico che abbia presentato due offerte recanti prezzi diversi

16 Maggio 2018 | di Valeria Zallocco

TAR Lazio

Tassatività delle cause di esclusione

La violazione del divieto di presentare più di un'offerta comporta necessariamente l'esclusione dell'operatore economico. Alla stazione appaltante non è data facoltà di scegliere quale delle offerte presentate ammettere in gara e ciò vale ancor di più quando, a seconda di tale scelta, muterebbe la posizione in graduatoria dei controinteressati.

Leggi dopo

Omessa sottoscrizione digitale della busta economica

26 Aprile 2018 | di Roberto Fusco

Tar Lazio,

Tassatività delle cause di esclusione

La mancata sottoscrizione della busta economica in formato digitale non determina l’esclusione dalla gara qualora non sia espressamente citata come causa esclusione dal disciplinare di gara e qualora sia stata firmata l’offerta, non residuando elementi di incertezza sul contenuto della stessa.

Leggi dopo

L’indicazione dei costi della manodopera e i limiti all’eterointegrazione della lex specialis

23 Aprile 2018 | di Luca Maria Petrone

TAR Puglia

Tassatività delle cause di esclusione

La mancata indicazione dei costi della manodopera da parte del concorrente, nonostante violi l’obbligo dell’art. 95, comma 10, D.Lgs. 50/2016, non può condurre all’automatica esclusione qualora tale obbligo non sia stato puntualmente richiamato nella lex specialis. Ne consegue la legittimità della condotta tenuta dalla stazione appaltante che non ha escluso il concorrente che ha omesso tale indicazione, anche sotto il profilo della tutela dell’affidamento riposto negli atti di gara.

Leggi dopo

Pagine