News

News su Varianti in corso di esecuzione e adeguamento prezzi

Sull'illegittimità del Decreto MIMS relativo alle variazioni percentuali dei materiali da costruzione

07 Giugno 2022 | di Giordana Strazza

TAR Lazio, Roma, Sez. III

Varianti in corso di esecuzione e adeguamento prezzi

Sono illegittimi il Decreto Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili, 11 novembre 2021, sulla “Rilevazione delle variazioni percentuali, in aumento o in diminuzione, superiori all'8 per cento, verificatesi nel primo semestre dell'anno 2021, dei singoli prezzi dei materiali da costruzione più significativi” e i relativi Allegati n. 1 e 2 nella parte in cui, in assenza di criteri univoci e nonostante la presenza di dati evidentemente irragionevoli e contraddittori trasmessi da Provveditorati, Unioncamere e Istat, hanno rilevato un aumento percentuale di gran lunga inferiore a quello reale registrato sul mercato per 15 materiali da costruzione.

Leggi dopo

Caro materiali: in Gazzetta Ufficiale il Decreto MIMS sulle variazioni percentuali più significative superiori all'8 per cento

13 Maggio 2022 | di Redazione Scientifica

D.M. (Infrastrutture e Trasporti)

Varianti in corso di esecuzione e adeguamento prezzi

Pubblicato sulla G.U. del 12 maggio 2022 il Decreto del MIMS recante la "Rilevazione delle variazioni percentuali, in aumento o in diminuzione...

Leggi dopo

L'istituto della revisione del prezzo dell'appalto può operare anche in riduzione

03 Marzo 2022 | di Angelica Cardi

TAR Lazio, Roma

Varianti in corso di esecuzione e adeguamento prezzi

La revisione del prezzo dell'appalto in riduzione – al pari di quella in aumento – non è mai una conseguenza automatica della sopravvenuta variazione dell'indice ISTAT, bensì soltanto l'esito finale di un procedimento amministrativo nel corso del quale l'Amministrazione deve compiere tutti i propri ineludibili apprezzamenti discrezionali circa l'opportunità (o meno) dell'eventuale riduzione del prezzo, operando il necessario bilanciamento tra l'interesse oppositivo dell'appaltatore e l'interesse pubblico connesso al risparmio di spesa (bilanciamento che il Giudice Amministrativo potrà censurare soltanto per manifesta irragionevolezza o abnormità).

Leggi dopo

Criteri di riparto della giurisdizione in tema di revisione del prezzo: al GO le questioni di mero adempimento contrattuale

25 Maggio 2021 | di Rosanna Macis

TAR Lazio, Roma

Varianti in corso di esecuzione e adeguamento prezzi

Il TAR per il Lazio indica le coordinate per orientarsi nella non facile individuazione della giurisdizione competente allorché si controverta di revisione dei prezzi delle commesse pubbliche.

Leggi dopo

Revisione dei prezzi: giurisdizione, finalità dell'istituto e criteri di applicazione

04 Marzo 2021 | di Guglielmo Aldo Giuffrè

TAR Lombardia, Milano

Varianti in corso di esecuzione e adeguamento prezzi

Rientra nella giurisdizione esclusiva del g.a. qualsiasi controversia in tema di revisione prezzi, sia che la contestazione riguardi la spettanza della stessa, sia che investa l'esatto suo importo come quantificato dal concreto provvedimento applicativo, ma la pretesa di adeguamento non può essere configurata come un diritto soggettivo perfetto suscettibile di accertamento e condanna da parte del giudice amministrativo, dal momento che la determinazione deve essere effettuata dalla stazione appaltante all'esito di un'apposita istruttoria.

Leggi dopo

Le controversie in tema di revisione prezzi spettano alla giurisdizione esclusiva del Giudice amministrativo

24 Gennaio 2019 | di Alessandra Coiante

TAR Lombardia

Varianti in corso di esecuzione e adeguamento prezzi

L'art. 133, comma 1, lett. e) n.2, c.p.a. devolve tutte le controversie in tema di revisione prezzi alla giurisdizione esclusiva del giudice amministrativo: sia quelle relative all'an debeatur sia quelle attinenti al quantum della revisione.

Leggi dopo

Sull’inammissibilità della domanda autonoma di accertamento del diritto alla revisione dei prezzi

11 Gennaio 2019 | di Francesca Cernuto

TAR Lazio

Varianti in corso di esecuzione e adeguamento prezzi

L’affidatario di un contratto di appalto che intenda ottenere la revisione dei prezzi è onerato della proposizione della relativa istanza all’Amministrazione, potendo impugnarne gli esiti espressi ovvero l’eventuale silenzio inadempimento formatosi, mentre è inammissibile un’azione autonoma tesa ad accertare il predetto diritto.

Leggi dopo

Revisione dei prezzi: azione demolitoria o di accertamento? Riflessi sul termine a ricorrere

26 Giugno 2018 | di Ester Santoro

Consiglio di Stato

Varianti in corso di esecuzione e adeguamento prezzi

La domanda giudiziale avente ad oggetto la revisione dei prezzi deve essere definita secondo un’indagine di tipo bifasico, volta dapprima all’accertamento dei presupposti per il riconoscimento del compenso revisionale – aspetto per il quale è consentito il giudizio impugnatorio riferito all’atto autoritativo della P.A. e/o al silenzio-rifiuto – ed in un secondo momento alla verifica del quantum debeatur, secondo i meccanismi propri della tutela delle posizioni di diritto soggettivo. Ne consegue che qualunque tipo di provvedimento adottato dall’Amministrazione nell’esercizio della propria attività discrezionale (compreso quello che neghi l’avvio dell’istruttoria di cui all’art. 115, D.Lgs. n. 163 del 2006), deve essere impugnato dal privato che ne assume l’illegittimità nei termini decadenziali del giudizio impugnatorio, anche nel caso di denuncia della nullità delle clausole limitative alla revisione contenute nella lex specialis.

Leggi dopo

Revisione prezzi: ratio, criteri di determinazione del quantum e possibilità di derogare all’indice F.O.I.

20 Marzo 2018 | di Francesca Tedeschi

Tar Liguria

Varianti in corso di esecuzione e adeguamento prezzi

La revisione prezzi è preordinata prioritariamente alla tutela dell’interesse pubblico sub specie di esigenza di evitare che il corrispettivo del contratto di durata subisca aumenti incontrollati, nel corso del tempo, tali da sconvolgere il quadro finanziario alla base del contratto e, solo in via mediata, alla tutela dell’interesse dell’impresa a non subire l’alterazione dell’equilibrio contrattuale conseguente alle modifiche dei costi che si verifichino durante il rapporto. Una deroga all’utilizzo dell’indice F.O.I. quale parametro di riferimento per la determinazione del quantum debeatur a tale titolo è peraltro ammessa in presenza di circostanze eccezionali comprovate dall’impresa.

Leggi dopo

Modifica dei contratti di appalto durante il periodo di efficacia

29 Novembre 2017 | di Marco Calaresu

Tar Lazio

Varianti in corso di esecuzione e adeguamento prezzi

L’art. 106 del d.lgs. n. 50/2016 in tema di modifiche e varianti si applica esclusivamente nelle ipotesi in cui, conseguita l’aggiudicazione, non solo sia già stato stipulato il contratto, ma questo sia anche efficace e in corso di validità. Al di fuori di tali confini operativi la norma non è applicabile.

Leggi dopo

Pagine