News

News

No all'accesso civico generalizzato per gli atti di gara e di esecuzione dei contratti pubblici

20 Luglio 2018 | di Leonardo Droghini

Tar Emilia Romagna

Accesso agli atti

È esclusa la possibilità indiscriminata di accesso alla documentazione di gara e post-gara da parte di soggetti non qualificati tramite l'esercizio del diritto di accesso civico generalizzato.

Leggi dopo

La dissociazione tra quote di qualificazione e di esecuzione può essere sanata con il soccorso istruttorio

20 Luglio 2018 | di Leonardo Droghini

TAR Toscana

Soccorso istruttorio

Non può essere pronunciata l'esclusione laddove la qualificazione necessaria all'esecuzione del lavoro sia posseduta dall'intero raggruppamento ma erroneamente ripartita tra le imprese raggruppate: in tal caso la stazione appaltante deve assegnare un termine al concorrente per correggere la dichiarazione circa la suddivisione delle quote di esecuzione al fine di riportarla nei limiti posseduti da ciascuna impresa raggruppata.

Leggi dopo

La fusione per incorporazione e il possesso dei requisiti

19 Luglio 2018 | di Angelica Cardi

Regolarità contributiva

La fusione per incorporazione di una società in un’altra è un evento da cui consegue non già l’estinzione della società incorporata, bensì l’integrazione reciproca delle società partecipanti all’operazione. Infatti la società incorporante o risultante dalla fusione non è un soggetto altro e diverso ma semmai un soggetto composito in cui proseguono la loro esistenza le società partecipanti all’operazione societaria. Ne consegue che l’incorporante risponde anche dei requisiti per conto dell’incorporata, a maggior ragione se l’incorporazione è avvenuta prima della scadenza del termine di presentazione delle domande di partecipazione alla gara pubblica.

Leggi dopo

Il giudizio di congruità dell’offerta e discrezionalità tecnica della stazione appaltante

19 Luglio 2018 | di Angelica Cardi

TAR Lazio

Offerte anomale

La scelta di sottoporre l’offerta a verifica facoltativa di anomalia, ai sensi dell’art. 97, comma 6, d.lgs. 50 del 2016, è rimessa all’ampia discrezionalità della stazione appaltante, che la dispone soltanto laddove in base ad elementi specifici l’offerta appaia anormalmente bassa. Si tratta quindi di una valutazione ampiamente discrezionale che non richiede un’espressa motivazione e che risulta sindacabile solo in casi di macroscopica irragionevolezza o illogicità.

Leggi dopo

In G.U. il Regolamento ANAC sull’esercizio dei poteri di cui all’art. 211 codice appalti

18 Luglio 2018 | di Redazione Scientifica

Regolamento ANAC

Autorità nazionale anticorruzione

Nella Gazzetta Ufficiale n.164 del 17 luglio 2018, è stato pubblicato il regolamento ANAC che disciplina l'esercizio della legittimazione all'impugnazione di cui all'art. 211, commi 1-bis e 1-ter, del codice appalti.

Leggi dopo

I limiti al divieto di commistione tra criteri soggettivi di qualificazione e criteri di valutazione dell’offerta

17 Luglio 2018 | di Sonia Caldarelli

Consiglio di Stato

Criteri di aggiudicazione

Il principio della separazione tra criteri soggettivi di pre-qualificazione e criteri di aggiudicazione della gara, non osta, nelle procedure relative ad appalti di servizi, alla possibilità per le stazioni appaltanti, laddove determinate caratteristiche soggettive del concorrente possano essere valutate anche per la selezione della offerta, di prevedere nel bando di gara elementi di valutazione dell’offerta tecnica di tipo soggettivo, concernenti la specifica attitudine del concorrente a realizzare il progetto oggetto di gara.

Leggi dopo

La giurisdizione del giudice ordinario sulla risoluzione del contratto ex art. 108 c.c.p.

17 Luglio 2018 | di Sonia Caldarelli

TAR Campania

Risoluzione del contratto

Sussiste la giurisdizione del giudice ordinario sulla controversia avente ad oggetto la risoluzione del contratto di appalto disposta dall’amministrazione, anche se nell’atto la stazione appaltante faccia riferimento alla circostanza che l’impresa risulti raggiunta da una informativa interdittiva antimafia; tale circostanza non ne muta la natura giuridica di atto caducatorio a contenuto privatistico censurabile innanzi al giudice ordinario

Leggi dopo

Avvalimento del requisito della certificazione ambientale

16 Luglio 2018 | di Marco Calaresu

TAR Toscana

Avvalimento

Il contratto di avvalimento della certificazione ambientale non può limitarsi a prevedere una generica dichiarazione di messa a disposizione di tale requisito, senza altra specificazione e/o determinazione di sorta.

Leggi dopo

È risarcibile solo la perdita di chance di aggiudicazione che raggiunge una consistenza apprezzabile

16 Luglio 2018 | di Marco Calaresu

Risarcimento del danno

Il risarcimento del danno da perdita di chance richiede una «rilevante probabilità del risultato utile» leso dall’agire dell’amministrazione, non identificabile nella perdita della «semplice possibilità di conseguire il risultato sperato».

Leggi dopo

Esclusione per omesso pagamento del contributo ANAC: legittima se prevista dal bando di gara

13 Luglio 2018 | di Maria Stella Bonomi

TAR

Soccorso istruttorio

Il concorrente che non ha versato il contributo ANAC al momento della presentazione dell’offerta deve essere escluso dalla procedura di gara – non rilevando il successivo pagamento, né essendo possibile accedere al soccorso istruttorio – in presenza di una espressa clausola capitolare richiedente il pagamento tempestivo dello stesso a pena di esclusione.

Leggi dopo

Pagine