Giurisprudenza commentata

Giurisprudenza commentata su Requisiti: Assenza di condanne penali

Reato estinto: limiti degli obblighi dichiarativi in sede di gara

16 Luglio 2018 | di Valeria Zallocco

Consiglio di Stato

Requisiti: Assenza di condanne penali

La questione affrontata dalla sentenza in commento concerne i presupposti in presenza dei quali un reato può considerarsi estinto e, dunque, essere omesso dalle dichiarazioni rese in sede di partecipazione ad una procedura ad evidenza pubblica ai sensi dell'art. 38 del d.lgs. 12 aprile 2006, n. 163 (ora art. 80, co. 3, del d.lgs. 18 aprile 2016, n. 50).

Leggi dopo

Alcune precisazioni sull'illegittima esclusione dalla gara per omessa dichiarazione di un reato depenalizzato e sul relativo risarcimento del danno

18 Dicembre 2017 | di Marco Cappai

TAR Lazio

Requisiti: Assenza di condanne penali

Il TAR del Lazio ribadisce che il provvedimento di esclusione dalla gara per omessa dichiarazione di un reato depenalizzato è illegittimo anche se anteriore all'entrata in vigore del d.l. n. 70 del 2011 e applica i criteri dell'Ad. plen. n. 2 del 2017 per determinare il conseguente risarcimento del danno per equivalente.

Leggi dopo

Sulla incidenza dell’attività dissociativa della società concorrente in caso di condanne penali dei suoi amministratori

23 Giugno 2017 | di Claudio Fanasca

Consiglio di Stato

Requisiti: Assenza di condanne penali

La valutazione sull’incidenza dell’attività di dissociazione posta in essere dalla società in caso di condanne penali, come si ricava dall’art. 38, comma 1, lett. c), d.lgs. 12 aprile 2006, n. 163, assume valore esimente soltanto con riguardo agli amministratori cessati da ogni incarico nell’anno antecedente alla pubblicazione del bando di gara, e non anche con riferimento a quelli in carica al momento di presentazione della domanda di partecipazione, in relazione ai quali opera la diversa regola che impone la presenza del requisito dell’onorabilità sin dalla proposizione dell’offerta e per tutta la durata della gara nonché, a seguito dell’aggiudicazione, dell’eventuale rapporto negoziale.

Leggi dopo

Sugli oneri dichiarativi del procuratore speciale e sulla richiesta di subentro nel contratto in caso di affidamento d'urgenza

21 Novembre 2016 | di Viviana Di Iorio

Consiglio di Stato

Requisiti: Assenza di condanne penali

Qualora il bando di gara non disponga l'obbligo di rendere la dichiarazione concernente i precedenti penali in capo al “procuratore speciale-amministratore di fatto” a pena di esclusione, quest'ultima può essere disposta non già per la mera omessa dichiarazione, ma soltanto laddove è effettivamente riscontrabile l'assenza del requisito.

Leggi dopo

Il Consiglio di Stato sottopone alla Corte di Giustizia la disciplina dell'obbligo dichiarativo dell'assenza di condanne penali in capo agli amministratori cessati e del potere di valutazione delle condotte dissociative dell'impresa

20 Aprile 2016 | di Claudio Fanasca

Consiglio di Stato

Requisiti: Assenza di condanne penali

Il Consiglio di Stato rimette alla Corte di Giustizia dell'Unione Europea la questione pregiudiziale sulla compatibilità con l'art. 45, paragrafi 2, lett. c) e g), e 3, lett. a), direttiva 2004/18/CE e, in generale, con i principi di diritto eurounitario in materia di appalti pubblici.

Leggi dopo

Affitto d’azienda e obbligo di dichiarare le condanne penali

18 Febbraio 2016 | di Viviana Di Iorio

Consiglio di Stato

Requisiti: Assenza di condanne penali

Nonostante il d.lgs. 12 aprile 2006, n. 163 non contenga una norma, con effetto preclusivo, che in caso di affitto d’azienda imponga un obbligo dichiarativo specifico in ordine ai requisiti soggettivi degli amministratori e direttori tecnici della cedente, l’art. 38, comma 1, lett. c), d.lgs. n. 163 del 2006 si applica anche ad essi, vista la sostanziale continuità del soggetto imprenditoriale, laddove l’affitto in favore del concorrente intervenga nell’anno anteriore alla pubblicazione del bando di gara. Sussistendo l’obbligo dichiarativo anche per i predetti soggetti, l’omessa dichiarazione determina ex se l’esclusione dalla gara, non potendo trovare applicazione il c.d. soccorso istruttorio.

Leggi dopo