Bussola

Annullamento d'ufficio

Sommario

Inquadramento | I presupposti per il legittimo esercizio dell'annullamento d'ufficio | La comunicazione di avvio del procedimento di riesame | 4. La tutela dell'amministrato: impugnazione dell'atto illegittimo e sollecitazione del potere officioso di annullamento | (Segue): Ricorso avverso l'atto di riesame e sindacato del giudice. | (Segue): Sul risarcimento del danno da responsabilità precontrattuale spuria e pura | Annullamento officioso a contratto già stipulato: problemi di ammissibilità | (Segue): Articolo 108, comma 1, c.c.p. | La disciplina dell'annullamento dell'aggiudicazione post contratto, ex art. 108, comma 1 | L'articolo 176: annullamento d'ufficio della concessione | La risoluzione necessariamente dovuta: il secondo comma dell'articolo 108 c.c.p. | La giurisdizione nel caso della risoluzione post-contratto | Legittimazione ad agire dell'ANAC | Casistica |

 

La potestà di annullamento in autotutela si fonda, in primis, sul principio costituzionale di buon andamento ex art. 97 Cost., il quale ultimo impegna la pubblica amministrazione ad adottare atti il più possibile rispondenti ai fini che, per legge, essa deve conseguire (in termini, Cons. Stato, sez. IV, 10 giugno 2014, n. 2940; Id., sez. V, n. 4864/2010). In costanza del vecchio codice, sulla base dell'art. 11, comma 9, del d.lgs. n. 163 del 2006, alla Stazione Appaltante, in via generale, era pacificamente riconosciuta (quantomeno, prima che questa fosse addivenuta a contrattazione), la possibilità di intervenire, attraverso l'adozione di provvedimenti di annullamento, sugli atti di gara, ivi compresa l'aggiudicazione (Cfr. TAR Lombardia, Brescia, 29 novembre 2016, n. 1634). Si discuteva, invece, rispetto alla possibilità della stessa S.A. di agire in autotutela (e quindi, per quanto qui interessa, di annullare i provvedimenti di gara viziati) nei casi in cui il contratto fosse stato già stipulato. Ai sensi dell'art. 32 del nuovo codice dei contratti pubblici (che ricalca, con gli opportuni aggiustamenti, il vecchio art. 11 del d.lgs. n. 163 del 2006), resta oggi ferma, al comma 8, la previsione che fa salvo, in capo alla S.A., l'esercizio di poteri di autotutela nei casi con...

Leggi dopo