News

Sull'obbligo di motivazione rispetto alla valutazione delle pregresse vicende professionali dichiarate dal concorrente

17 Giugno 2022 |

Consiglio di Stato, Sez. IV

Controllo sul possesso dei requisiti
 

Il provvedimento con il quale la stazione appaltante ammette alla gara un concorrente ritenendo non ostative le pregresse vicende professionali da questi dichiarate non richiede in linea di massima un'analitica motivazione. Un'espressa e puntuale motivazione è tuttavia necessaria, oltre che nei casi in cui è disposta l'esclusione, laddove l'ammissione sia contestata dagli altri concorrenti ovvero in presenza di vicende professionali pregresse di evidente particolare rilevanza.

Leggi dopo