News

Sull’impossibilità di escludere un concorrente che ha presentato una cauzione provvisoria irregolare a seguito di un erroneo chiarimento fornito dalla stazione appaltante

03 Dicembre 2015 |

Consiglio di Stato

Soccorso istruttorio
 

L’irregolarità della cauzione provvisoria indotta da un errato chiarimento reso dalla stazione appaltante non può comportare l’esclusione del concorrente che l’ha commessa, giustificando piuttosto l’attivazione, nei suoi confronti, del soccorso istruttorio ai sensi dell’art. 46, comma 1, d.lgs. n. 163/2006. Nella specie il RTI concorrente, attenendosi al suddetto chiarimento, aveva presentato una polizza intestata alla sola società mandataria e non anche al resto dei componenti del raggruppamento.

Leggi dopo