News

Riparto di competenze tra ingegneri e architetti nelle opere pubbliche

29 Luglio 2021 |

Consiglio di Stato, Sez. V

Lavori (appalto pubblico di)
 

Alla luce delle disposizioni di cui agli artt. 51, 52 e 54 del r.d. 23 ottobre 1925, n. 253, sono di pertinenza della professione di ingegnere le opere – come quelle idrauliche – che richiedono una competenza tecnica specifica e che esulano dall'edilizia civile. Per contro, gli architetti non possono essere compresi tra i soggetti abilitati alla progettazione di opere idrauliche in quanto, sia ai sensi dei citati artt. 51 e 52, sia ai sensi dell'art. 16 del d.P.R. 5 giugno 2001, n. 328, non hanno competenze riconosciute in materia. Ne consegue che è illegittima l'offerta sottoscritta da un architetto ove attenga a opere di ingegneria idraulica.

Leggi dopo