News

Inderogabilità del termine legale accelerato per l’impugnazione degli atti di gara anche in caso di notifica a soggetto estero

 

Il prolungamento del termine ordinario a ricorrere, previsto dall’art. 41, comma 5, c.p.a. con riferimento alla notifica a soggetto estero, non può trovare applicazione ai riti speciali, quale il rito appalti, che risultano oggetto di una disciplina specifica del termine a ricorrere, organizzata su particolari esigenze di celerità. Il termine legale accelerato per l’impugnazione degli atti di gara, invero, non tollera deroghe ed è destinato a prevalere sulla disciplina generale dei termini processuali, in quanto l’art. 120, comma 5, c.p.a. si pone in rapporto di specialità rispetto all’art. 41, comma 5, c.p.a.

Leggi dopo