News

Il Consiglio di Stato si pronuncia sulla verifica della idoneità economico-finanziaria degli esecutori di lavori pubblici

 

Nelle ipotesi previste dagli artt. 46, d.l. n. 189 del 2016 (c.d. decreto sisma 2016) e 6, d.l. n. 23 del 2020 (c.d. decreto liquidità), l'accertamento, ai sensi dell'art. 79, comma 2, lett. c), d.P.R. 207 del 2010, dell'idoneità economico-finanziaria degli esecutori di lavori pubblici può temporaneamente prescindere dalla disponibilità di un patrimonio netto di valore positivo solo con riferimento alle imprese i cui dati di bilancio sono cambiati in esito agli eventi cui si riferisce la normativa emergenziale.

Leggi dopo