News

Avvalimento esperienziale e avvalimento premiale

15 Ottobre 2021 |

Consiglio di Stato, Sez. V

Avvalimento
 

L'art. 89, comma 1, c.c.p. va interpretato nel senso che l'impresa ausiliaria è tenuta ad eseguire direttamente le prestazioni oggetto dell'appalto nei soli casi in cui quest'ultima metta a disposizione i titoli professionali o di studio che non possono essere trasferiti al concorrente in quanto strettamente personali, ovvero qualora siano richieste tra i requisiti esperienze professionali maturate proprio in virtù della spendita degli stessi titoli di studio o professionali. È illegittimo l'avvalimento premiale ossia quello che abbia quale scopo esclusivo quello di far conseguire all'ausiliata, che non necessiti di alcun incremento delle risorse per partecipare alla gara, una migliore valutazione dell'offerta tecnica: in tal caso, infatti, la logica concorrenziale ne risulta alterata e non implementata.

Leggi dopo