News

Affidabilità del concorrente: mancata valutazione della P.A. di precedenti provvedimenti espulsivi e violazione dell'art. 80 c. 5 lett. c-bis) d.lg. 50/2016

 

Laddove la Stazione appaltante ometta di esercitare i suoi poteri valutativi circa la rilevanza, ai fini del giudizio sull'affidabilità dell'operatore economico partecipante alla gara, di vicende che hanno portato alla precedente applicazione nei suoi confronti di provvedimenti di espulsione, si versa nell'ipotesi di violazione presa in considerazione dall'art. 80 co. 5 lett. c-bis) del d.lgs. 50/2016. In particolare rileva la causa di esclusione relativa all'omissione delle “informazioni dovute ai fini del corretto svolgimento della procedura di selezione”, non potendo il G.A. sostituirsi al sindacato della P.A. sul punto, stante il divieto sancito dall'art. 34 co. 2 c.p.a.

Leggi dopo