News

News

L’insorgenza di un contenzioso sull’aggiudicazione definitiva non ne giustifica la revoca (con quella del bando)

24 Maggio 2016 | di Ester Santoro

Consiglio di Stato

Fasi delle procedure di affidamento

È illegittima la revoca dell’aggiudicazione definitiva (e dell’intera procedura di gara) motivata con riferimento al contenzioso giurisdizionale sorto in merito all’aggiudicazione, in quanto ciò comporterebbe un’evidente violazione del principio costituzionale sancito dall’art. 24 Cost. portando alla facile elusione di ogni forma di tutela giurisdizionale.

Leggi dopo

Non si pone un problema di violazione del principio di tassatività delle cause di esclusione nel caso di difformità dell’offerta tecnica rispetto ai requisiti minimi richiesti

23 Maggio 2016 | di Francesco Pignatiello

TAR

Tassatività delle cause di esclusione

Le difformità dell’offerta tecnica che rivelano l’inadeguatezza del progetto proposto rispetto ai requisiti minimi previsti dalla legge di gara legittimano l’esclusione del concorrente e non già la mera penalizzazione dell’offerta nell’attribuzione del punteggio, perché determinano la mancanza di un elemento essenziale per la formazione dell’accordo necessario per la stipula del contratto.

Leggi dopo

L’informazione interdittiva antimafia necessita della sussistenza di plurimi e specifici elementi indiziari, caratterizzati dai requisiti dell’attualità e dell’obiettiva e univoca significatività

23 Maggio 2016 | di Francesco Pignatiello

TAR

Informative interdittive antimafia

Affinché l'informativa interdittiva antimafia sia legittima è necessario che dagli elementi su cui la stessa si fonda emerga l’inequivoca possibilità dell’organizzazione criminosa di condizionare le scelte e gli indirizzi sociali del soggetto nei confronti della quale l'informativa viene adottata.

Leggi dopo

Limiti all’operatività dell’istituto del soccorso istruttorio

20 Maggio 2016 | di Guglielmo Aldo Giuffrè

Consiglio di Stato

Soccorso istruttorio

L’istituto del soccorso istruttorio può operare unicamente con riguardo ad ipotesi nelle quali sia contestata la mancanza o l’incompletezza delle dichiarazioni rese e non, quindi, anche qualora le dichiarazioni rese siano non veritiere. Tale ultima circostanza, infatti, non rientra nell’ambito di operatività dell’art. 38, comma 2-bis, d.lgs. n. 163 del 2006, per come novellato dall’art. 39, comma 1, d.l. 24 giugno 2014 n. 90, bensì in quello dell’art. 75 d.P.R. n. 445 del 2000.

Leggi dopo

Disciplina di gara, modulistica e condotta diligente dell'offerente

20 Maggio 2016 | di Paolo Provenzano

TAR

Bando di gara

Nel caso in cui la modulistica approntata dalla Stazione appaltante nulla dica in merito agli oneri di sicurezza, la cui indicazione è invece prevista a pena di esclusione dal bando di gara, incombe sull'offerente l'onere di integrare all'uopo la predetta modulistica, ovvero di richiedere alla Stazione appaltante un chiarimento prima di formulare l'offerta. L'offerente non può, di contro, assegnare unilateralmente un'irragionevole prevalenza alla modulistica di gara rispetto alle prescrizioni fissate dalla lex specialis di gara.

Leggi dopo

Gli errori delle società SOA non possono ricadere sulle società “aventi causa” in buona fede

20 Maggio 2016 | di Guglielmo Aldo Giuffrè

TAR

Qualificazione per eseguire lavori pubblici

È illegittimo il provvedimento sanzionatorio adottato dall’ANAC, unitamente alla pronuncia di decadenza dalle attestazioni SOA, nel caso in cui le certificazioni siano state rilasciate in precedenza ad imprese danti causa dalle competenti società SOA a seguito dell’esito positivo delle verifiche eseguite, assumendo rilevanza l’affidamento fatto dalla società avente causa nel vigente sistema nazionale di attestazione di qualificazione per l’esecuzione di lavori pubblici.

Leggi dopo

Operazioni di gara “incredibilmente” veloci (e per questo illegittime)

19 Maggio 2016 | di Sabrina Tranquilli

TAR

Fasi delle procedure di affidamento

La sentenza, contrariamente al costante indirizzo giurisprudenziale che non ritiene fondate le censure volte a contestare i tempi impiegati dalla Commissione giudicatrice per le operazioni di gara, osserva che, nel caso di specie, il tempo dedicato dai commissari alla valutazione delle offerte e alla redazione delle motivazioni va ritenuto “non credibile, anzi impossibile” rendendo, dunque, illegittima la relativa fase procedimentale.

Leggi dopo

I “tratti salienti” del consorzio stabile

19 Maggio 2016 | di Sabrina Tranquilli

TAR

Consorzio stabile

La sentenza, dopo aver richiamato la disciplina del Codice del 2006 in materia di consorzio stabile, si sofferma sui “tratti salienti” dell’istituto e, in particolare, sull’elemento della “struttura autonoma di impresa” precisando che non può essere riconosciuta la suddetta veste giuridica alla società consortile che nello statuto non preveda la possibilità “astratta” di rendersi autonoma esecutrice dell’oggetto dell’appalto senza fare ricorso alle aziende consorziate.

Leggi dopo

I valori espressi in lettere prevalgono anche per discordanze nell’offerta-tempo

19 Maggio 2016 | di Giuseppe Immordino

TAR

Termini di partecipazione e di presentazione dell’offerta

Anche nel caso di contrasto tra cifre e lettere nell’offerta-tempo, quindi al di fuori del tradizionale campo di applicazione del corrispettivo economico, si applica il principio della prevalenza dell’importo in lettere, in ossequio ai fondamentali principi della massima partecipazione alle gare e della par condicio fra concorrenti.

Leggi dopo

Le possibili deroghe al principio di concentrazione e continuità delle operazioni di gara

18 Maggio 2016 | di Carmine Nuzzo

TAR

Commissione giudicatrice

L’attività della commissione di gara deve informarsi al principio, di elaborazione giurisprudenziale, di continuità e concentrazione delle operazioni di gara. Detto principio non ha, però, portata assoluta ed inderogabile né implica l’obbligo di esame cronologicamente contestuale e nella medesima seduta o in poche sedute di tutte le offerte. È pertanto possibile derogarvi in presenza di offerte numerose e/o complesse che richiedono un esame approfondito ovvero in caso di indisponibilità dei membri della commissione.

Leggi dopo

Pagine