News

News

L’effetto soggettivamente limitato della misura interdittiva

12 Febbraio 2020 | di Veronica Sordi

Tar Calabria

Tassatività delle cause di esclusione

È illegittima l’esclusione di una Società da una procedura di gara che sia esclusivamente fondata sulla circostanza che il legale rappresentante sia il medesimo di un’altra impresa raggiunta precedentemente da una misura interdittiva, in quanto ciò determinerebbe un’inammissibile estensione degli effetti della medesima.

Leggi dopo

Sono ammessi dei chiarimenti sull’offerta tecnica finalizzati a consentirne l’interpretazione e a ricercare l’effettiva volontà dell’offerente

11 Febbraio 2020 | di Davide Cicu

Consiglio di Stato

Cons. St., 27 gennaio 2020 , n. 680.pdf

Soccorso istruttorio

La richiesta dell’Amministrazione finalizzata ad ottenere delucidazioni sulla mera interpretazione dell’offerta tecnica non implica che i chiarimenti resi dal concorrente costituiscano una modifica della stessa offerta presentata in gara, sempre che non apportino correzioni ma siano limitati a specificare la portata interpretativa di elementi già ivi contenuti.

Leggi dopo

Sulla giurisdizione del Giudice Amministrativo in caso di impugnazione di una cd. proroga tecnica

10 Febbraio 2020 | di Angelica Cardi

Tar Toscana

Rito speciale in materia di contratti pubblici

La proroga tecnica è il risultato dell’esercizio di potere autoritativo risolvendosi in un vero e proprio affidamento diretto, sicché ogni contestazione sulla sua legittimità appartiene alla giurisdizione del Giudice Amministrativo ex art. 133 c.p.a., comma 1 lett. c) soprattutto nel caso in esame, qual è quello del ciclo rifiuti, già ascritto alla giurisdizione esclusiva dello stesso GA.

Leggi dopo

Affidamento in house e convenienza economica dello stesso

10 Febbraio 2020 | di Angelica Cardi

Consiglio di Stato

Affidamento in house

L’affidamento in house di servizi è illegittimo nel caso in cui non ci sia convenienza economica rispetto alla esternalizzazione dello stesso; l’in house providing riveste infatti carattere eccezionale rispetto all’ordinaria modalità di scelta del contraente ed è possibile solo qualora sussista per l’amministrazione una reale convenienza rispetto alle condizioni economiche offerte dal mercato. In tale senso dispone anche l’art. 192, comma 2, del d.lgs. n. 50 del 2016.

Leggi dopo

Il TAR Lombardia sulla legittimazione processuale dell'ANAC ex art. 211 del Codice e sulla nozione di organismo di diritto pubblico

10 Febbraio 2020 | di Marco Velliscig

Tar Lombardia

Legittimazione processuale speciale dell'ANAC

La delibera autorizzativa del Consiglio dell'ANAC assume rilevanza processuale e risulta necessaria al fine di comprendere compiutamente la ragioni a sostegno dell'atto espressivo della legittimazione straordinaria conferita all'Autorità giacché la motivazione espressa dal Consiglio dell'ANAC costituisce un requisito necessario per l'esercizio del potere. La figura dell'organismo di diritto pubblico e, in generale, l'approccio funzionalistico e teleologico del diritto dell'Unione mira ad evitare di sottrarre spazi di applicazione alla normativa che potrebbero comportare la sostanziale vanificazione degli obiettivi di non discriminazione e tutela della concorrenza su cui si basa il sistema delle procedure ad evidenza pubblica, e non mira, invece, ad effettuare il mero conferimento di funzioni e prerogative tipiche della pubblica amministrazione.

Leggi dopo

La congruità di un'offerta deve essere valutata con riferimento all'appalto a cui si riferisce e non alle potenzialità esterne dell'impianto di cui si avvale

07 Febbraio 2020 | di Diego Campugiani

Tar Lombardia

Offerte anomale

La valutazione della congruità di un appalto non può tenere in considerazione ricavi derivanti da servizi a terzi che utilizzino il medesimo impianto impiegato dall'appaltatore.

Leggi dopo

Sull'esclusione in caso di omessa o erronea indicazione della marca temporale dell'offerta economica

07 Febbraio 2020 | di Diego Campugiani

Tar Piemonte

Soccorso istruttorio

Non è ammissibile il soccorso istruttorio per l'omessa indicazione del numero della marca temporale apposta all'offerta economica, laddove le modalità di presentazione dell'offerta prevedano che ad essere preventivamente caricati sulla piattaforma della stazione appaltante fossero la documentazione amministrativa, l'offerta tecnica e il numero della marcatura temporale della propria offerta economica e, solo successivamente, l'offerta economica che, infatti, oltre il termine di presentazione della proposta, restava conservata sul computer dell'offerente sino ad un secondo momento di upload anche delle offerte economiche.

Leggi dopo

La giurisdizione del GO sulle controversie relative ad appalti affidati dalle imprese pubbliche al di fuori dei settori speciali

06 Febbraio 2020 | di Sonia Caldarelli

Tar Lazio

Rito speciale in materia di contratti pubblici

L’assoggettabilità dell’affidamento di un servizio alla disciplina dettata per i settori speciali non può essere desunta sulla base di un criterio solo soggettivo, relativo cioè al fatto che ad affidare l’appalto sia un ente operante nei settori speciali, ma presuppone anche un parametro di tipo oggettivo che tenga conto della riferibilità e, più precisamente, della strumentalità del servizio rispetto all’attività speciale.

Leggi dopo

La Cgue sull’illegittimità dell’esclusione automatica del concorrente per carenza dei requisiti generali in capo al subappaltatore designato

06 Febbraio 2020 | di Sonia Caldarelli

Corte di Giustizia UE

Controllo sul possesso dei requisiti

Il diritto dell’UE non osta, in linea di principio, ad una normativa nazionale in virtù della quale l’amministrazione aggiudicatrice possa escludere l’operatore economico dalla procedura di gara, qualora nei confronti di uno dei subappaltatori menzionati nell’offerta di detto operatore venga constatata la violazione degli obblighi in materia di diritto ambientale, sociale e del lavoro. Per contro, l’art 57 della direttiva 2014/24/UE nonché il principio di proporzionalità, ostano ad una normativa nazionale che stabilisca il carattere automatico di tale esclusione.

Leggi dopo

La mancata sottoscrizione dell’offerta da parte delle mandanti di un costituendo R.T.I. è sanabile con il soccorso istruttorio?

04 Febbraio 2020 | di Alessandro Balzano

Tar Lazio

Tar Lazio, Roma, 21 gennaio 2020, n. 803.pdf

Soccorso istruttorio

La sottoscrizione dell’offerta economica da parte delle mandanti di un costituendo R.T.I. è un requisito indispensabile per la validità della stessa e tale violazione non può essere sanata attraverso il soccorso istruttorio per espressa previsione dell’art. 83, comma 9, d.lgs. n. 50/16.

Leggi dopo

Pagine