News

News

Contenuto essenziale del ricorso incidentale

23 Ottobre 2019 | di Paolo Provenzano

TAR Lombardia

Rito speciale in materia di contratti pubblici

È inammissibile il ricorso incidentale che non contenga, inter alia, l’indicazione dell’oggetto della domanda, ivi compreso l’atto o il provvedimento eventualmente impugnato, e dei motivi specifici su cui si fonda il ricorso.

Leggi dopo

Clausola sociale e obblighi dell'impresa aggiudicataria

22 Ottobre 2019 | di Roberto Fusco

TAR Lazio

Servizi (appalto pubblico di)

La c.d. clausola sociale, prevista dall'art. 50, d.lgs. n. 50/2016, deve essere interpretata conformemente ai principi europei e nazionali in materia di libertà di iniziativa imprenditoriale e di concorrenza. Essa non comporta pertanto l'obbligo per l'impresa aggiudicataria di assumere a tempo indeterminato e in forma automatica e generalizzata il personale già utilizzato dalla precedente impresa o società affidataria, in quanto l'obbligo di riassorbimento dei lavoratori alle dipendenze dell'appaltatore uscente (nello stesso posto di lavoro e nel contesto dello stesso appalto) deve essere armonizzato e reso compatibile con l'organizzazione di impresa prescelta dall'imprenditore subentrante.

Leggi dopo

Opere aggiuntive e interventi di valorizzazione del progetto

22 Ottobre 2019 | di Roberto Fusco

TAR Molise

Progettazione

Il divieto di attribuzione di un punteggio alle opere aggiuntive previsto all'art. 95, comma 14-bis, d.lgs. n. 50/2016, non si applica agli interventi che costituiscono meri accorgimenti progettuali finalizzati alla valorizzazione ed alla implementazione dell'opera in senso estetico e/o prestazionale e che non modifichino sostanzialmente l'identità e le dimensioni della stessa.

Leggi dopo

La lex specialis che attribuisce punti per il rating di legalità è illegittima se non prevede anche misure compensative

21 Ottobre 2019 | di Simone Francario

Consiglio di Stato

Bando di gara

Se la stazione appaltante prevede l’attribuzione di un punteggio per il rating di legalità deve altresì prevedere misure compensative per le imprese estere e/o di nuova costituzione e/o carenti del fatturato per il relativo ottenimento.

Leggi dopo

Il termine per impugnare non decorre sempre dalla comunicazione dell'aggiudicazione

18 Ottobre 2019 | di Claudio Fanasca

TAR Piemonte

Rito speciale in materia di contratti pubblici

Il termine decadenziale di trenta giorni per l'impugnazione del provvedimento di aggiudicazione non decorre sempre dal momento della relativa comunicazione, ben potendo essere incrementato di un numero di giorni pari a quello necessario affinché il soggetto che si ritenga leso dall'aggiudicazione possa avere piena conoscenza del contenuto dell'atto e dei relativi profili di illegittimità, ove questi non siano oggettivamente evincibili dalla mera comunicazione.

Leggi dopo

È legittima la non aggiudicazione della gara laddove l'unica offerta presentata risulti inidonea o non conveniente

18 Ottobre 2019 | di Claudio Fanasca

TAR Lazio

Controllo sul possesso dei requisiti

La valutazione di non convenienza o non idoneità della offerta prevista dall’art. 95, comma 12, del d.lgs. n. 50 del 2016 ai fini della decisione da parte della stazione appaltante di procedere o meno con l’aggiudicazione ha natura latamente discrezionale e non implica la carenza assoluta dei requisiti richiesti, risultando a tal fine sufficiente una valutazione puntuale e motivata di manifesta inadeguatezza o insufficienza delle caratteristiche tecniche dell’offerta presentata.

Leggi dopo

È possibile il soccorso istruttorio per irregolarità della cauzione provvisoria?

16 Ottobre 2019 | di Leonardo Droghini

Tar Sicilia

Soccorso istruttorio

È legittimo il soccorso istruttorio per irregolarità della cauzione provvisoria e la duplicazione del relativo termine nel caso in cui il file prodotto risulti parzialmente illeggibile per un malfunzionamento informatico.

Leggi dopo

Sul divieto di commistione tra offerta tecnica ed economica

16 Ottobre 2019 | di Leonardo Droghini

Tar Valle D'Aosta

Fasi delle procedure di affidamento

In ossequio al divieto di commistione tra offerta tecnica e offerta economica, è legittima l’esclusione di un’impresa che ha inserito il Piano Tariffario nell’offerta tecnica anziché in quella economica.

Leggi dopo

La “revoca” ed il recupero dei finanziamenti in caso di sopravvenuta interdittiva antimafia

15 Ottobre 2019 | di Alessandra Coiante

Consiglio di Stato

Informative interdittive antimafia

L'art. 11, comma 2, d.P.R. 232/1998 - che prevede che in caso di interdittiva sopravvenuta in corso di esecuzione di un appalto di lavori pubblici, per i lavori eseguiti prima della comunicazione prefettizia, trovino applicazioni le pattuizioni contrattuali, e quindi debba essere corrisposto all'appaltatore il compenso pattuito per le opere fin lì eseguite – non può essere applicato estensivamente alle sovvenzioni o alle agevolazioni.

Leggi dopo

Sul bilanciamento, in caso di accesso agli atti, tra tutela della riservatezza e diritto di difesa

14 Ottobre 2019 | di Tommaso Cocchi

TAR Molise

Accesso agli atti

Nelle procedure ad evidenza pubblica, in caso di accesso agli atti, la tutela delle informazioni sui segreti tecnici o commerciali di un concorrente ha carattere recessivo rispetto alla tutela del diritto di difesa della parte istante. In particolare, la partecipazione alle gare di appalto pubbliche comporta l'accettazione implicita da parte del concorrente delle regole di trasparenza ed imparzialità che caratterizzano la selezione, fermo restando l'obbligo tassativo per il richiedente l'accesso di utilizzare i documenti acquisiti esclusivamente per la cura e la difesa dei propri interessi giuridici.

Leggi dopo

Pagine