News

News

La controversie tra subappaltatore e stazione appaltante per il pagamento delle somme dovute al primo per l’inadempimento dell’appaltatore spetta al g.o.

09 Settembre 2019 | di Riccardo Pappalardo

TAR Lazio

Rito speciale in materia di contratti pubblici

In caso di inadempimento dell’appaltatore nel pagamento delle somme dovute al subappaltatore per le prestazioni da quest’ultimo eseguite, il subappaltatore, a norma dell’art. 105, comma 13, d.lgs. n. 50/2016...

Leggi dopo

La congruità dei costi della manodopera e minimi salariali va effettuata in qualsiasi gara

09 Settembre 2019 | di Riccardo Pappalardo

TAR Lazio

Offerte anomale

L’art. 95, comma 10, d.lgs. n. 50/2016 stabilisce la necessità di procedere in ogni caso alla verifica di congruità dei costi della manodopera. Detta prescrizione, data l’assolutezza della sua formulazione, risulta quindi applicabile...

Leggi dopo

La CGUE risponde alla Plenaria e conferma l'obbligo di esame delle “censure reciprocamente escludenti”

06 Settembre 2019 | di Sabrina Tranquilli, Veronica Sordi

CGUE, Sezione Decima

CGUE, Sezione Decima, 5 settembre 2019, C-33318.pdf

Rito speciale in materia di contratti pubblici

L'art. 1 della direttiva 89/665 osta a che un ricorso principale, proposto da un offerente che abbia interesse ad ottenere l'aggiudicazione di un determinato appalto e che sia stato o rischi di essere leso a causa di una presunta violazione del diritto UE...

GRATIS PER 1 SETTIMANA

Modifiche soggettive del RTI e principio del tempus regit actum

05 Settembre 2019 | di Leila Nadir Sersale

Cons. Stato, sez. V, 31 luglio 2019, n. 5431

Raggruppamento temporaneo di imprese

Alla luce dell'art. 48, co. 17 e 19-ter, d.lgs. n. 50 del 2016, se sopraggiunge una interdittiva antimafia nei confronti della mandataria e la mandante è provvista dei requisiti prescritti, la stessa, ai sensi del co. 19-ter cit., può subentrare nell'aggiudicazione.

Leggi dopo

Sull'effettiva conoscenza (e sul dies a quo per l'impugnazione) nel rito super accelerato ante correttivo

05 Settembre 2019 | di Leila Nadir Sersale

Rito speciale in materia di contratti pubblici

Se nella seduta di gara la commissione ha disposto in modo espresso l'ammissione sulla base della verifica documentale, è da questo momento che decorre il termine di 30 giorni per proporre ricorso ex art. 120, co. 2-bis c.p.a., a nulla rilevando che il provvedimento di ammissione non sia stato pubblicato nelle forme previste dall'art. 29 del codice dei contratti pubblici.

Leggi dopo

Non sono attendibili le offerte economiche prive di utile

04 Settembre 2019 | di Paola Martiello

Offerte anomale

Costituisce principio consolidato quello per cui un utile pari a zero o un'offerta in perdita rendono ex se inattendibile l'offerta economica e il consentire la presentazione di offerte senza adeguato utile finisce con incidere anche sul sistema della libera concorrenza del mercato, vulnerando altresì l’interesse pubblico a che il soggetto aggiudicatario sia in grado di svolgere adeguatamente la prestazione oggetto del contratto.

Leggi dopo

Contratti continuativi di cooperazione: ciò che rileva è la “direzione” delle prestazioni aggiuntive

04 Settembre 2019 | di Paola Martiello

TAR Lombardia, sez. IV

Subappalto

Nei rapporti di collaborazione la prestazione è resa a favore dell’affidatario del servizio e non della Stazione Appaltante, sicché ciò che rileva è la “direzione delle prestazioni aggiuntive” e cioè di carattere complementare ed aggiuntivo, pur essendo in ogni modo necessarie per la corretta esecuzione della prestazione principale.

Leggi dopo

(Ir)rilevanza temporale dei precedenti penali e spirare dell’obbligo dichiarativo

03 Settembre 2019 | di Fabrizio Laudani

TAR Toscana

Tassatività delle cause di esclusione

In assenza di un obbligo normativo di dichiarare i precedenti penali diversi da quelli dell’articolo 80, comma 1, del d.lgs. n. 50/2016, spirato il termine di rilevanza dell'illecito, la loro mancata menzione non integra né la fattispecie delle “informazioni false o fuorvianti” di cui all’articolo 80, comma 5, lett. c-bis) del D.lgs. 50/ 2016, né quella della “documentazione o dichiarazioni non veritiere” di cui alla lettera f-bis del citato articolo 80, comma 5 lett. f-bis).

Leggi dopo

L'inadeguatezza del progetto rispetto ai requisiti legittima l'esclusione dalla gara e non già la mera penalizzazione nell'attribuzione del punteggio

03 Settembre 2019 | di Fabrizio Laudani

TAR Toscana

Tassatività delle cause di esclusione

L'inadeguatezza del progetto proposto dall'impresa offerente, rispetto ai requisiti minimi previsti dalla stazione appaltante per il contratto da affidare, legittimano l'esclusione dalla gara e non già la mera penalizzazione dell'offerta nell'attribuzione del punteggio, determinando la mancanza di un elemento essenziale per la formazione dell'accordo necessario per la stipula del contratto.

Leggi dopo

Quando può ritenersi ritualmente trasmessa una comunicazione rivolta ai concorrenti ai fini del soccorso istruttorio?

03 Settembre 2019 | di Paolo Provenzano

Tar Lazio

Soccorso istruttorio

La comunicazione di cui all'art. 83, co. 9, del D.L.gs n. 50/2016 volta a consentire ai concorrenti l'integrazione della propria domanda di partecipazione può ritenersi ritualmente trasmessa anche se non indirizzata alla PEC indicata dal concorrente in sede di gara.

Leggi dopo

Pagine