News

News

Centro unico decisionale e pluralità di lotti

10 Giugno 2020 | di Francesca Cernuto

Tar Lazio

Requisiti: Unicità del centro decisionale

La valutazione circa l'esistenza di un centro unico decisionale, normalmente circoscritta al singolo lotto di gara, è estesa nella sua portata dalle norme della lex specialis che precludano l'aggiudicazione di più lotti ad un medesimo soggetto, la cui finalità è quella di evitare una concentrazione degli affidamenti in capo allo stesso operatore economico.

Leggi dopo

Quali fatti sono sintomatici di una grave negligenza professionale?

10 Giugno 2020 | di Francesca Cernuto

Tar Lazio

Requisiti: Grave negligenza o malafede ed errore grave

L'obbligo di dichiarazione ex art. 80, co. 5, lett. c) c.c.p. non si estende anche alle penali contrattuali o ai verbali ispettivi del Ministero del Lavoro di cui il concorrente sia stato destinatario, trattandosi di circostanze di per sé inidonee a comprovare una grave negligenza professionale.

Leggi dopo

Il futuro del Codice dei contratti pubblici al vaglio del Comitato di esperti per il rilancio dell’economia italiana nel periodo post emergenza

10 Giugno 2020 | di Alessandra Coiante

Codice dei contratti pubblici (nuovo)

Il Comitato di esperti in materia economica e sociale ha presentato al Presidente del Consiglio il rapporto “Iniziative per il rilancio Italia 2020-2022”, nel quale sono inserite diverse proposte di miglioramento volte all’efficientamento delle infrastrutture e alla revisione del Codice dei contratti pubblici.

Leggi dopo

Risarcimento del danno da annullamento dell’aggiudicazione dell’appalto per effetto dell’illegittima revoca dell’attestazione SOA

09 Giugno 2020 | di Redazione Scientifica

Tar Lazio

Risarcimento del danno

Va risarcito il danno da annullamento dell’aggiudicazione dell’appalto per l’esecuzione delle opere di riqualificazione e manutenzione di una strada statale disposto per effetto dell’illegittima revoca....

Leggi dopo

La decisione di affidare il nuovo contratto mediante procedura ad evidenza pubblica pregiudica immediatamente l’interesse del precedente titolare alla proroga

09 Giugno 2020 | di Angelica Cardi

Consiglio di Stato

Bando di gara

Di fronte alla scelta di affidare il contratto mediante una procedura ad evidenza pubblica, viene immediatamente pregiudicato l’interesse ad una proroga del precedente rapporto, per cui il precedente titolare è posto nell’alternativa di partecipare alla nuova gara o appunto impugnare quest’ultima.

Leggi dopo

Riedizione della verifica dell’anomalia all’esito di un precedente giudizio

09 Giugno 2020 | di Diego Campugiani

Tar Lombardia

Offerte anomale

La riedizione del potere valutativo della stazione appaltante in seguito ad una sentenza di annullamento dell’aggiudicazione per carenza della verifica di congruità dell’offerta aggiudicataria, se per un verso non preclude un contraddittorio pieno tra stazione appaltante ed offerente su tutti i profili della proposta che non ne modifichino l’essenza, dall’altro deve appurare la sostenibilità dell’offerta nel suo complesso, tanto più ove siano stati rappresentati meccanismi di traslazione e imputazione dei costi di alcune prestazioni su altre.

Leggi dopo

Sulla non configurabilità di profili di nullità con riferimento a requisiti di capacità

09 Giugno 2020 | di Diego Campugiani

Tar Lazio

Capacità tecnica e professionale dei fornitori e dei prestatori di servizi

La nullità per violazione del principio di tassatività delle cause di esclusione non riguarda i requisiti di capacità economico-finanziaria e tecnica in quanto questi ultimi – ove escludenti – devono essere contestati dal momento della loro conoscenza.

Leggi dopo

Sulla verifica “facoltativa” di anomalia dell'offerta

05 Giugno 2020 | di Sonia Caldarelli

Tar Lazio

Soccorso istruttorio

Dalla formulazione dell'articolo 97 del d.l.gs n.50/2016 e ss. mm. e ii. si ricava la distinzione tra obbligo di procedere alla verifica dell'anomalia dell'offerta e facoltà riservata all'Amministrazione di ipotizzare autonomamente, “in base a elementi specifici”, casi di anomalia. In questa seconda ipotesi l'offerta deve apparire, in base a elementi specifici, anormalmente bassa.

Leggi dopo

È sanabile l'omessa indicazione dei costi della manodopera, in caso di difetto di uno spazio dedicato all'assolvimento dell'onere nel modulo Me.Pa

05 Giugno 2020 | di Sonia Caldarelli

Tar Lazio

Soccorso istruttorio

La mancanza nel modulo generato dalla piattaforma Me.PA di uno spazio per l'annotazione dei costi della manodopera rende sanabile l'omessa indicazione degli stessi nell'offerta economica. Si porrebbe, infatti, in insanabile contrasto con i principi di trasparenza e proporzionalità, l'esclusione derivante dall'utilizzazione del modulo predisposto dal sistema di gestione del procedimento, a maggior ragione ove l'offerta sia rimasta pacificamente inalterata, confermando che l'aggiudicataria aveva senza dubbio tenuto conto, nella sua formulazione, dei costi della manodopera.

Leggi dopo

Sulla legittimità della limitazione della partecipazione alle procedure selettive alle sole organizzazioni di volontariato e associazioni di promozione sociale

05 Giugno 2020 | di Marco Calaresu

Tar Toscana

Operatore economico

La gratuità delle attività o dei servizi sociali di interesse generale costituisce il presupposto necessario ai fini del loro legittimo affidamento, ai sensi dell'art. 56 del d.lgs. 117/2007, in favore di organizzazioni di volontariato e associazioni di promozione sociale.

Leggi dopo

Pagine