News

News

Per l'individuazione dell'OEPV si valuta l'organizzazione, le qualifiche e l'esperienza del personale effettivamente utilizzato nell'appalto

19 Settembre 2019 | di Lavinia Samuelli Ferretti

TAR Lazio

Controllo sul possesso dei requisiti

In forza dell'art. 95, comma 6 lett. e) del d. lgs. n. 50/2016, è legittima l'ammissione alla procedura di gara di un operatore che abbia fornito una “certificazione semplice” e non proveniente da enti pubblici accreditati, se la lex specialis non esplicitava nulla sul punto.

Leggi dopo

Sul principio di separazione tra offerta tecnica ed offerta economica

19 Settembre 2019 | di Lavinia Samuelli Ferretti

Consiglio di Stato

Fasi delle procedure di affidamento

Il principio di separazione tra l'offerta tecnica ed economica, nelle procedure da aggiudicarsi secondo il criterio dell'offerta economicamente più vantaggiosa, impone che quella economica debba restare segreta per tutta la fase in cui la Commissione compie le valutazioni sugli aspetti tecnici. La ratio del suddetto principio è evitare che gli aspetti economici possano influenzare la valutazione di quelli tecnici, con la finalità di garantire il lineare e libero giudizio sull'offerta tecnica e l'attribuzione dei relativi punteggi.

Leggi dopo

Sulle informazioni false o fuorvianti relative all'offerta tecnica tali da condizionare l'attribuzione dei punteggi

19 Settembre 2019 | di Tommaso Rossi

Consiglio di Stato

Requisiti: Grave negligenza o malafede ed errore grave

Anche le informazioni false o fuorvianti che riguardano l'offerta tecnica comportano la violazione dell'art. 80 co.5 lett. c) del d.lgs. n.50/2016, purché siano suscettibili di condizionare in modo rilevante l'attribuzione dei punteggi di una gara. L'influenza determinante sul processo decisionale va dimostrata ma, poiché la rimproverabile falsificazione od omissione di dati della realtà economica e professionale è destinata ad incidere sull'affidabilità soggettiva ancor più che oggettiva, è sufficiente il riscontro della obiettiva rilevanza “a priori” dei dati omessi o alterati.

Leggi dopo

Sui criteri interpretativi del requisito dell' “importo analogo” per la valutazione dell'idoneità professionale

19 Settembre 2019 | di Tommaso Rossi

TAR Lombardia

Requisiti di idoneità professionale

Qualora la lex specialis della gara preveda l'ammissione delle sole imprese che abbiano sottoscritto negli anni precedenti contratti di “importo analogo" a quello do gara, il termine “analogo”, in quanto accostato ad una somma di denaro non lascia spazio per introdurre elementi di flessibilità alla valutazione dell'adeguatezza del peso economico della precedente attività negoziale, e non può che riferirsi ad una precisa soglia numerica.

Leggi dopo

Gli oneri dichiarativi circa l'illecito anticoncorrenziale ante e post D.L. n. 135/2018

16 Settembre 2019 | di Adriana Presti

Consiglio di Stato

Requisiti: Grave negligenza o malafede ed errore grave

L'obbligo dichiarativo circa l'esistenza di una pregressa sanzione per illecito anticoncorrenziale, ancorché impugnata, sussisteva solo, ai sensi dell'art. 80, comma 5, lett. c), del d. lgs. n. 50 del 2016, nella formulazione anteriore al d.l. n. 135 del 2018, se questa fosse esecutiva o perché non impugnata o perché il relativo giudizio amministrativo si fosse concluso con la conferma definitiva della sanzione e non già nell'ipotesi in cui il relativo giudizio avanti al giudice amministrativo non si fosse concluso come nella vicenda in esame.

Leggi dopo

Impossibilità di regolare mediante soccorso istruttorio la mancanza della garanzia provvisoria

16 Settembre 2019 | di Adriana Presti

Consiglio di Stato

Soccorso istruttorio

Le mancanze della garanzia provvisoria non possono essere regolarizzate mediante soccorso istruttorio: ai sensi dell'art. 83, comma 9 del Codice dei contratti pubblici, possono essere sanate attraverso la procedura di soccorso istruttorio le “carenze di qualsiasi elemento formale della domanda”, con esclusione di quelli “afferenti all'offerta”.

Leggi dopo

Richiesta di riesame, dovere di provvedere e impugnazione di atti endoprocedimentali

12 Settembre 2019 | di Nicola Posteraro

TAR Lombardia

Annullamento d'ufficio

È infondato il ricorso avverso il silenzio intentato al fine di contestare l’inerzia serbata dall’amministrazione aggiudicatrice su una richiesta di riesame. È inoltre inammissibile il ricorso intentato avverso degli atti endoprocedimentali che, in quanto tali, non appaiono atti a ledere fin da subito le posizioni giuridiche soggettive degli amministrati.

Leggi dopo

Se le buste contenenti la documentazione amministrativa vengono aperte dopo quelle contenenti le offerte economiche, si sostanzia una mera irregolarità

12 Settembre 2019 | di Nicola Posteraro

Consiglio di Stato

Fasi delle procedure di affidamento

Mentre l’inversione che interessa i profili economici e quelli tecnici altera inesorabilmente la regolarità della procedura, ciò non accade nel caso in cui l’inversione riguardi l’apertura della busta contenente la documentazione amministrativa, che non compromette in modo sostanziale i valori in gioco e che deve riguardarsi quale mera irregolarità.

Leggi dopo

L'indicazione dei costi della manodopera deve contenere anche quelli del personale amministrativo?

10 Settembre 2019 | di Anton Giulio Pietrosanti

TAR Lombardia, Milano

Soccorso istruttorio

Va escluso il concorrente che indichi solamente il costo della manodopera tecnica e non anche quello del personale amministrativo, sebbene quest'ultimo (costo) sia stato inserito...

Leggi dopo

Sull’interpretazione della clausola del bando che limita il numero di pagine dell’offerta tecnica

10 Settembre 2019 | di Anton Giulio Pietrosanti

TAR Lombardia, Milano

Bando di gara

A fronte della prescrizione di un bando che limiti il contenuto sostanziale dell’offerta tecnica in cinquanta pagine, è illegittima la condotta della stazione appaltante la quale, computando...

Leggi dopo

Pagine