News

News

Il limite all'aggiudicazione di un solo lotto si applica al singolo operatore di un ATI

17 Giugno 2020 | di Francesco Elefante

Tar Lazio

Bando di gara

Non avendo l'ATI soggettività giuridica, il singolo operatore che vi partecipa non può conseguire l'aggiudicazione, come singolo o come partecipe di altra aggregazione, di un lotto diverso da quello aggiudicato alla stessa, di cui è partecipe, nel caso in cui una clausola del bando di gara espressamente preveda il limite di aggiudicazione di un “solo lotto” per ogni operatore.

Leggi dopo

È illegittima la clausola del bando che fissa il limite del 30% per il subappalto

16 Giugno 2020 | di Leonardo Droghini

Tar Toscana

Subappalto

È illegittima la clausola del bando di gara di un appalto di lavori che limiti al 30% l’importo dei lavori subappaltabili, trattandosi di clausola che fa applicazione di una norma nazionale – l’art. 105 del codice dei contratti pubblici - contrastante con la vigente direttiva in materia di appalti pubblici così come interpretata dalla Corte di Giustizia.

Leggi dopo

Sul principio di rotazione in caso di ampia diramazione di inviti

16 Giugno 2020 | di Leonardo Droghini

Tar Marche

Procedura negoziata

L’ampia diramazione di inviti nell’ambito di una procedura negoziata, garantisce un effetto concorrenziale sostanzialmente equivalente a quello sotteso al principio di rotazione, con conseguente possibilità di invitare anche il gestore uscente.

Leggi dopo

Dies a quo per impugnare l'aggiudicazione in caso di mancata ostensione integrale dell'offerta

15 Giugno 2020 | di Cecilia Valeria Sposato

Tar Lombardia

Rito speciale in materia di contratti pubblici

In caso di comportamenti dilatori della stazione appaltante o di indebito diniego di ostensione degli atti di gara il decorso del termine per impugnare l'aggiudicazione si sospende per un durata non necessariamente pari ai 15 giorni di cui all'articolo 76 del D.lgs. n. 50/2016 dovendosi verificare, caso per caso, la vicenda concreta relativa all'accesso e la celere messa a disposizione degli atti.

Leggi dopo

La presunzione di anomalia non opera in caso di due partecipanti alla gara

12 Giugno 2020 | di Tommaso Cocchi

Tar Lombardia, Milano, sez. II, 11 giugno 2020, n. 1048.pdf

Offerte anomale

Quando la partecipazione alla gara sia ridotta a due soli concorrenti non opera il meccanismo di “presunzione” dell’anomalia regolato dal terzo comma dell’art. 97 del d.lgs. 50/2016. Ciò in forza della novella introdotta con il d.l. 32/2019, ove si è precisato che la presunzione debba operare nei casi in cui le offerte ammesse alla valutazione siano pari o superiore a tre.

Leggi dopo

Integrazione da parte di più subappaltatori del requisito di qualificazione obbligatoria in una o più categorie scorporabili. Parola alla CGUE!

12 Giugno 2020 | di Veronica Sordi

Cons. St.

Subappalto

Va rimessa alla CGUE la questione se gli artt. 63 e 71 dir. 2014/24 del Parlamento europeo e del Consiglio del 26 febbraio 2014, unitamente ai principi di libertà di stabilimento e di libera prestazione di servizi, di cui agli artt. 49 e 56 TFUE, ostino a una interpretazione della normativa nazionale italiana in materia di subappalto necessario secondo la quale il concorrente sprovvisto della qualificazione obbligatoria in una o più categorie scorporabili non può integrare il requisito mancante facendo ricorso a più imprese subappaltatrici, ovvero cumulando gli importi per i quali queste ultime risultano qualificate.

Leggi dopo

Sul risarcimento del danno da annullamento dell'aggiudicazione dell'appalto per effetto dell'illegittima revoca dell'attestazione SOA

11 Giugno 2020 | di Davide Cicu

Tar Lazio

Risarcimento del danno

Va risarcito il danno da annullamento dell'aggiudicazione dell'appalto, disposto per effetto dell'illegittima revoca dell'attestazione SOA da parte dell'Autorità di Vigilanza. La quantificazione di detto nocumento, in difetto di allegazioni che ne consentano una immediata liquidazione, potrà avvenire tramite lo strumento processuale di cui all'art. 34, comma 4, del c.p.a..

Leggi dopo

I beni del patrimonio indisponibile di una fondazione irccs possono essere destinati ad usi particolari purché tramite costituzione di rapporto concessorio

11 Giugno 2020 | di Marco Velliscig

Contratti esclusi

Con la decisione in commento il T.A.R. di Milano ha ritenuto che il negozio intercorso tra la Fondazione Irccs Policlinico San Matteo ed un operatore privato, in ragione delle prestazioni ivi dedotte, non sia qualificabile come un accordo di collaborazione scientifica ex art. 8, comma 5, del D.lgs. n. 16 ottobre 2003, n. 288 bensì debba essere sussunto al novero dei contratti attivi, e precisamente ad una concessione, con conseguente soggezione ai principi comunitari dettati in tema di scelta del contraente privato.

Leggi dopo

Sui limiti di utilizzabilità dei criteri on-off, nell’ambito dell’offerta economicamente più vantaggiosa

11 Giugno 2020 | di Davide Cicu

Tar Lombardia

Offerta tecnica

I criteri di valutazione dell’offerta tecnica, denominati on-off, rappresentano una metodologia legittima, purché non si traduca, in concreto, nella previsione preponderante di criteri rigidi con l’effetto di utilizzare il criterio del prezzo più basso in luogo del prescelto criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa.

Leggi dopo

Centro unico decisionale e pluralità di lotti

10 Giugno 2020 | di Francesca Cernuto

Tar Lazio

Requisiti: Unicità del centro decisionale

La valutazione circa l'esistenza di un centro unico decisionale, normalmente circoscritta al singolo lotto di gara, è estesa nella sua portata dalle norme della lex specialis che precludano l'aggiudicazione di più lotti ad un medesimo soggetto, la cui finalità è quella di evitare una concentrazione degli affidamenti in capo allo stesso operatore economico.

Leggi dopo

Pagine