News

News

Il richiamo all'attestazione SOA è di per sé idoneo a “specificare” l'oggetto del contratto di avvalimento

13 Ottobre 2016 | di Paolo Provenzano

Consiglio di Stato

Avvalimento

La genericità letterale del contratto di avvalimento può ritenersi compensata dal fatto che con esso venga messa a disposizione della ditta ausiliata un'attestazione SOA. In tale caso, infatti, le risorse e i mezzi prestati a tale ultima ditta devono automaticamente ritenersi quelli correlati al rilascio di detta attestazione.

Leggi dopo

Nessun risarcimento consegue alla pronuncia d’improcedibilità per mancata impugnazione della nuova aggiudicazione

12 Ottobre 2016 | di Esper Tedeschi

Consiglio di Stato

Risarcimento del danno

L’omessa impugnazione della nuova aggiudicazione alla controinteressata, effettuata da parte dell’amministrazione ad esito di una nuova istruttoria, alla luce delle censure dedotte nel ricorso introduttivo e del contenuto dispositivo dell’ordinanza cautelare, pregiudica l’interesse della società ricorrente all’affidamento del servizio; ne consegue che, ove non è stata fatta contestazione di tale autonomo e secondo atto di aggiudicazione, l’interesse medesimo non è suscettibile nemmeno di trovare in giustizia ristoro sul piano risarcitorio.

Leggi dopo

L’aggiudicazione non meramente confermativa, se non autonomamente impugnata, determina l’improcedibilità del ricorso

12 Ottobre 2016 | di Esper Tedeschi

Consiglio di Stato

Fasi delle procedure di affidamento

La mancata impugnazione della nuova aggiudicazione, effettuata da parte dell’amministrazione ad esito di una nuova istruttoria e di specifica valutazione dell’offerta dell’aggiudicataria da parte della Commissione, determina l’improcedibilità del gravame originario. Ed infatti, la nuova aggiudicazione, seppure disposta in favore della medesimo soggetto già aggiudicatario, costituisce autonomo provvedimento non meramente confermativo della prima aggiudicazione, che avrebbe dovuto essere impugnato, se del caso, con atto di motivi aggiunti.

Leggi dopo

L'inefficacia del contratto di avvalimento e l'improcedibilità del ricorso

11 Ottobre 2016 | di Diego Campugiani

Consiglio di Stato

Avvalimento

La comunicazione proveniente dalla ditta ausiliaria in merito ad effetti risolutivi sul contratto di avvalimento stipulato con l’offerente, asseritamente discendenti, a norma del contratto intercorso con l’ausiliata, dalla mancata aggiudicazione, non può legittimare la pronuncia di improcedibilità del ricorso.

Leggi dopo

Omessa indicazione di grave negligenza

11 Ottobre 2016 | di Diego Campugiani

TAR

Requisiti: Grave negligenza o malafede ed errore grave

L’omessa segnalazione di inadempienze contestate in un pregresso analogo rapporto contrattuale con altra amministrazione integra la violazione degli obblighi dichiarativi fissati dalla legge, senza consentire il soccorso istruttorio.

Leggi dopo

Il regime dell’autovincolo per l’affidamento del servizio mediante gara

10 Ottobre 2016 | di Nicola Posteraro

Consiglio di Stato

Bando di gara

L’amministrazione che, non obbligata all’utilizzo di sistemi di scelta del contraente mediante gara pubblica, vi abbia comunque fatto ricorso, resta tenuta all’osservanza di moduli propri della formazione pubblica della volontà contrattuale.

Leggi dopo

La seconda aggiudicazione non meramente confermativa della prima va autonomamente impugnata

10 Ottobre 2016 | di Nicola Posteraro

Consiglio di Stato

Rito speciale in materia di contratti pubblici

La società ricorrente che abbia impugnato un’aggiudicazione deve impugnare anche la seconda aggiudicazione (non meramente confermativa) disposta dalla p.A. in favore della controinteressata in esecuzione della pronuncia cautelare, pena la improcedibilità del ricorso.

Leggi dopo

Normativa di gara e contratti collettivi nazionali di lavoro

07 Ottobre 2016 | di Marco Calaresu

Consiglio di Stato

Capitolati di gara

La legge di gara può imporre, anche a pena di esclusione, l’applicazione di uno specifico contratto collettivo nazionale di settore, a condizione che tale clausola risponda ad una ferrea logica di correlazione tra requisiti da indicare e prestazioni da appaltare. In assenza di tale presupposto, infatti, si verificherebbe un grave ridimensionamento del principio del favor partecipationis e, più in generale, la violazione del principio di concorrenza.

Leggi dopo

Sulle ipotesi e sui limiti di applicazione del principio di intangibilità delle medie e delle soglie di anomalia

07 Ottobre 2016 | di Marco Calaresu

Consiglio di Stato

Offerte anomale

Secondo il Consiglio di Stato il principio di stabilità o intangibilità delle medie e delle soglie di anomalia (ex art. 38, comma 2-bis, d.lgs. n. 163 del 2006) si applica anche agli interventi di autotutela della stazione appaltante, con la precisazione che, riguardo al momento a partire dal quale opererebbe il divieto di autotutela, deve essere privilegiata l’interpretazione che preclude un intervento (in autotutela) soltanto dopo che sia stata adottata l’aggiudicazione definitiva.

Leggi dopo

Commissione giudicatrice e cause di astensione obbligatoria

06 Ottobre 2016 | di Maria Stella Bonomi

TAR Toscana, Firenze, 03 ottobre 2016, n. 1425.pdf

Commissione giudicatrice

La circostanza che la madre e il fratello di un componente della Commissione giudicatrice abbiano instaurato un giudizio civile avverso un concorrente non costituisce causa di astensione obbligatoria, ai sensi dell’art. 51 c.p.c.

Leggi dopo

Pagine