News

News su Commissione giudicatrice

La Commissione non può rivalutare le offerte tecniche – nelle componenti discrezionali – se è già a conoscenza di quelle economiche

15 Novembre 2018 | di Esper Tedeschi

Tar Lombardia

Commissione giudicatrice

Nelle gare pubbliche, ove la relativa procedura sia caratterizzata (come nel caso di aggiudicazione con il sistema dell’offerta economicamente più vantaggiosa) da una netta separazione tra la fase di valutazione dell’offerta tecnica e quella dell’offerta economica, il principio di segretezza comporta che, fino a quando non si sia conclusa la valutazione degli elementi tecnici, è di norma interdetta al seggio di gara la conoscenza di quelli economici. Per cui, se interviene un annullamento – giudiziale o in autotutela che sia – dell’aggiudicazione, deve considerarsi precluso alla commissione, convocata nella stessa composizione, di rivalutare le offerte tecniche, almeno nelle componenti discrezionali, in quanto ai commissari sono già note le offerte economiche

Leggi dopo

Sui limiti del sindacato giurisdizionale sulle valutazioni della commissione giudicatrice

03 Ottobre 2018 | di Marco Calaresu

TAR Lombardia

Commissione giudicatrice

Nell'individuazione dell'offerta economicamente più vantaggiosa, la commissione giudicatrice gode di un'ampia discrezionalità, sindacabile dal giudice amministrativo nei limiti della rilevabilità ictu oculi dei vizi di legittimità dedotti.

Leggi dopo

Illegittima composizione della commissione giudicatrice e proporzionalità dell'esercizio del potere di autotutela

20 Settembre 2018 | di Carlo M. Tanzarella

TAR Calabria

Commissione giudicatrice

È illegittimo l'annullamento d'ufficio dell'intera procedura di gara, ove il vizio possa essere rimosso intervenendo sul solo segmento procedimentale viziato e sugli atti ad esso conseguenti, nel rispetto dei principii di concorrenza e di segretezza delle offerte.

Leggi dopo

L'apertura delle offerte nelle procedure di gara telematiche deve avvenire in seduta pubblica?

05 Giugno 2018 | di Claudio Fanasca

Commissione giudicatrice

Nelle procedure di gara telematiche non occorre che l'apertura delle offerte tecniche ed economiche avvenga in seduta pubblica, dal momento che le modalità telematiche delle operazioni di gara garantiscono, per loro natura, la tracciabilità di tutte le fasi del procedimento, nonché l'inviolabilità delle buste elettroniche contenenti le offerte e l'incorruttibilità di ciascun documento presentato dai concorrenti.

Leggi dopo

In G.U. il Decreto del MIT sulle tariffe di iscrizione all’albo e compensi dei componenti delle commissioni giudicatrici

17 Aprile 2018 | di Redazione Scientifica

Decreto MIT, 12 febbraio 2018.pdf

Commissione giudicatrice

Nella gazzetta Ufficiale del 16 aprile 2018, n. 88, è stato pubblicato il Decreto del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, 12 febbraio 2018, recante «Determinazione della tariffa di iscrizione all'albo dei componenti delle commissioni giudicatrici e relativi compensi».

Leggi dopo

Ordine giudiziale di rivalutazione in bonam partem e discrezionalità tecnica della Commissione

05 Aprile 2018 | di Angelica Cardi

TAR Lombardia

Commissione giudicatrice

In caso di rinnovazione del giudizio sull'offerta imposto dal giudice alla Commissione per il mancato apprezzamento di elementi positivi della stessa, la nuova valutazione deve compiersi a 360 gradi e può dar rilievo anche ad elementi negativi nuovi. Sotto tale aspetto la decisione della Commissione di abbassare il punteggio complessivo non è irrazionale, in quanto la stazione appaltante ha legittimamente compensato i valori positivi non apprezzati nella prima valutazione con i valori negativi parimenti non apprezzati nella prima valutazione e riscontrati, invece, in sede di seconda valutazione. Da tale operazione ne è, dunque, derivato un punteggio complessivo inferiore.

Leggi dopo

Il Responsabile Unico del Procedimento può essere nominato presidente della commissione di gara

19 Febbraio 2018 | di Fabrizio Laudani

TAR Lombardia

Commissione giudicatrice

Anche dopo l’entrata in vigore dell’art. 77 d.lgs. n. 50 del 2016, può essere nominato presidente della commissione di gara anche il Responsabile unico del procedimento, in quanto il cumulo delle due funzioni non viola le regole di imparzialità.

Leggi dopo

Deroghe ammissibili alla collegialità della commissione di gara

16 Febbraio 2018 | di Roberto Fusco

TAR

Commissione giudicatrice

Non è illegittimo l’operato della commissione di gara che deleghi in tutto o in parte l’attività istruttoria ad un componente della stessa, posto che l’attività valutativa delle offerte venga svolta collegialmente.

Leggi dopo

Organismo di diritto pubblico e insufficienza della mera motivazione numerica se i criteri di valutazione sono generici e indeterminati

16 Febbraio 2018 | di Guglielmo Aldo Giuffrè

Consiglio di Stato

Commissione giudicatrice

La fondazione “I teatri” di Reggio Emilia è un organismo di diritto pubblico, con conseguente giurisdizione amministrativa sulle procedure da essa bandite. La mera motivazione numerica, anche nell’ipotesi di utilizzo del metodo del confronto a coppie, condotto in presenza di criteri di valutazione generici e indeterminati e in assenza di sub-criteri, sub-pesi e sub-punteggi, viola il generale principio dell’obbligo di motivazione dei provvedimenti amministrativi di cui all’art. 3 l. n. 241 del 1990.

Leggi dopo

Incompatibile il ruolo di RUP con quello di presidente della Commissione giudicatrice

12 Febbraio 2018 | di Leonardo Droghini

TAR Veneto

Commissione giudicatrice

L’incompatibilità prevista dall’art. 77, comma 4, d.lgs. n. 50 del 2016, la cui ratio si rinviene nel principio di imparzialità dell’azione amministrativa, non consente al RUP di rivestire il ruolo di componente della Commissione giudicatrice, nemmeno quale presidente.

Leggi dopo

Pagine