News

News su Commissione giudicatrice

Discrezionalità tecnica della Commissione di gara è sindacabile nei limiti di un giudizio ab estrinseco, circoscritto all’abnormità della scelta tecnica

11 Maggio 2020 | di Gianluigi Delle Cave

Tar Lombardia

Commissione giudicatrice

La discrezionalità tecnica di cui gode la Commissione giudicatrice è sindacabile in sede giurisdizionale nei limiti di un giudizio ab estrinseco, nei soli casi in cui il suo esercizio sia affetto da vizio di motivazione, illogicità manifesta, erroneità dei presupposti di fatto, incoerenza della procedura valutativa e dei relativi esiti, non plausibilità dei criteri valutativi o della loro applicazione e nei limiti della rilevabilità ictu oculi dei vizi di legittimità dedotti.

Leggi dopo

Il sindacato di legittimità delle valutazioni della Commissione di gara non può estendersi al merito dei giudizi tecnici espressi

30 Marzo 2020 | di Benedetta Barmann

Tar Lazio

Commissione giudicatrice

Il sindacato di legittimità sulle determinazioni della Commissione non può estendersi fino a scrutinare il merito dei relativi giudizi tecnici, se non nelle limitate ipotesi in cui gli stessi risultino assunti sulla base di una fallace rappresentazione della realtà fattuale o in esito ad una delibazione del tutto illogica o arbitraria.

Leggi dopo

Illegittimità dell’operato della Commissione: non è sufficiente l’omogeneità dei giudizi dei singoli commissari

24 Marzo 2020 | di Valeria Zallocco

TAR Lombardia

Commissione giudicatrice

La coincidenza delle valutazioni espresse dai singoli commissari di gara non è idonea, di per sé, a minare il corretto formarsi del giudizio dell’organo collegiale, in quanto l’omologazione dei punteggi non costituisce un sintomo certo di illegittimità. Inoltre, la semplice circostanza che il prodotto offerto in una precedente gara analoga indetta dalla stessa stazione appaltante avesse ottenuto un punteggio maggiore non è sufficiente, in assenza di indici sintomatici di travisamento o illogicità, a dimostrare l’illegittimità dell’operato della Commissione.

Leggi dopo

La giurisdizione amministrativa non è di diritto oggettivo

17 Marzo 2020 | di Giordana Strazza

Tar Sicilia

Commissione giudicatrice

La giurisdizione amministrativa non è di diritto oggettivo e, dunque, è inammissibile, per carenza di legittimazione processuale, la censura delle scelte della stazione appaltante circa la costituzione della Commissione senza che sia indicata l’incidenza negativa sulla valutazione della propria offerta.

Leggi dopo

Sull'organo competente all'adozione del provvedimento di esclusione

14 Febbraio 2020 | di Leonardo Droghini

Consiglio di Stato

Commissione giudicatrice

L'adozione del provvedimento di esclusione rientra tra le competenze del r.u.p. e non in quelle della commissione giudicatrice.

Leggi dopo

Per sconfessare il giudizio della commissione giudicatrice occorre dimostrare la palese inattendibilità del suo giudizio tecnico

13 Gennaio 2020 | di Nicola Posteraro

Tar Lazio

Commissione giudicatrice

Il sindacato del giudice amministrativo sull'esercizio dell'attività valutativa da parte della commissione giudicatrice di gara non può sostituirsi a quello della pubblica amministrazione, in quanto la valutazione delle offerte, nonché l'attribuzione dei punteggi da parte della commissione giudicatrice, rientrano nell'ampia discrezionalità tecnica riconosciuta a tale organo. Consequenzialmente, per sconfessare il giudizio della commissione giudicatrice non è sufficiente evidenziarne la mera non condivisibilità, dovendosi piuttosto dimostrare la palese inattendibilità e l'evidente insostenibilità del giudizio tecnico da essa compiuto.

Leggi dopo

Il verbale di gara ha natura di atto pubblico

25 Novembre 2019 | di Simone Abrate

Tar Lazio

Commissione giudicatrice

Il contenuto di quanto la Commissione ha dichiarato essere avvenuto in occasione della seduta di gara non può essere messo in discussione sulla base di una diversità di percezioni da parte dei soggetti presenti, bensì soltanto per il tramite dello strumento della querela di falso. Infatti, il verbale di gara ha natura di atto pubblico in ordine ai fatti in esso riportati, e fa fede fino a querela di falso.

Leggi dopo

Il vizio di composizione della Commissione giudicatrice per conflitto d’interesse non può essere rilevato nel ricorso avverso gli esiti della gara

29 Ottobre 2019 | di Paola Martiello

TAR Lazio

Commissione giudicatrice

Qualora si voglia eccepire l'incompatibilità di un membro della Commissione giudicatrice, la relativa censura deve essere prospettata con una tempestiva impugnazione della nomina della Commissione stessa, già all'atto della nomina, e non ex post ed in occasione del ricorso avverso gli esiti della gara.

Leggi dopo

Sull'incompatibilità dei membri della Commissione giudicatrice

14 Ottobre 2019 | di Francesca Cernuto

TAR Friuli Venezia Giulia

Commissione giudicatrice

È precluso al Presidente della Commissione giudicatrice lo svolgimento di qualsivoglia ulteriore funzione amministrativa relativamente al contratto del cui affidamento si tratta, ivi inclusa l'approvazione degli atti di gara.

Leggi dopo

Nomina di più commissioni giudicatrici per l'assegnazione di locali di proprietà comunale

23 Settembre 2019 | di Tommaso Cocchi

TAR Lazio

Tar Lazio, Roma, 19 settembre 2019, n. 11146.pdf

Commissione giudicatrice

È pienamente legittima, e non viola il principio della par condicio tra i concorrenti, la nomina di più commissioni giudicatrici in una procedura di assegnazione dei locali di proprietà comunale, suddivisa in lotti, qualora alcuni di questi presentino specifiche caratteristiche tecniche che richiedano specifiche professionalità.

Leggi dopo

Pagine