News

News su Offerte anomale

La stazione appaltante può pretendere che la prova della congruità di un costo venga fornita tramite la produzione di “fatture quietanzate”?

15 Gennaio 2020 | di Paolo Provenzano

Offerte anomale

Non è certamente irragionevole, né discriminatoria, la scelta della Stazione Appaltante di non ritenere sufficiente la giustificazione di taluni costi mediante “preventivi”, e quindi, mediante mere proposte contrattuali provenienti da terzi, in luogo di “fatture”, ossia di documenti che comprovino l'avvenuta esecuzione di un contratto a determinate condizioni.

Leggi dopo

Non obbligatorietà per la stazione appaltante di attivare una verifica orale con l'impresa autrice di un'offerta anomala

14 Novembre 2019 | di Tommaso Rossi

Tar Puglia

Offerte anomale

Non è illegittima l'esclusione di una concorrente da una gara a causa di un'offerta ritenuta anomala in quanto troppo bassa, laddove la Stazione Appaltante non abbia provveduto allo svolgimento di una fase orale di verifica, in contraddittorio, delle giustificazioni fornite dall'impresa offerente. Allo stesso modo non può invocarsi la violazione del principio di continuità delle operazioni di gara laddove la S.A. si sia espressa sull'anomalia dell'offerta dopo un tempo troppo elevato, a meno che non si offra la prova che la dilatazione dei tempi di gara abbia alterato i risultati o comportato una manipolazione delle buste contenenti le offerte.

Leggi dopo

La rimodulazione dell’offerta in sede di valutazione di congruità

11 Novembre 2019 | di Francesco Renda

TAR Lazio, Roma

Offerte anomale

Nel corso della procedura di valutazione di congruità dell’offerta sono ammissibili solo e soltanto lievi rimodulazioni dell’offerta economica giustificate da sopravvenienze fattuali o giuridiche o conseguenti alla commissione di meri errori di calcolo.

Leggi dopo

Mancata indicazione del costo della manodopera: regola ed eccezioni

08 Novembre 2019 | di Paolo Provenzano

Offerte anomale

L'indicazione del costo della manodopera nell'offerta economica costituisce elemento essenziale dell’offerta con la conseguenza che il mancato adempimento di tale obbligo comporta l'esclusione dalla gara. Le eccezioni a tale principio generale sono di stretta interpretazione

Leggi dopo

Illegittima l’esclusione in caso di oggettiva impossibilità di indicazione dei costi della manodopera

08 Novembre 2019 | di Guglielmo Aldo Giuffrè

TAR Sicilia

Offerte anomale

L’omessa indicazione dei costi della manodopera non può comportare l’esclusione del concorrente qualora la modulistica di gara predisposta dalla stazione appaltante non consenta materialmente l’inserimento dei costi...

Leggi dopo

La congruità dei costi della manodopera e minimi salariali va effettuata in qualsiasi gara

09 Settembre 2019 | di Riccardo Pappalardo

TAR Lazio

Offerte anomale

L’art. 95, comma 10, d.lgs. n. 50/2016 stabilisce la necessità di procedere in ogni caso alla verifica di congruità dei costi della manodopera. Detta prescrizione, data l’assolutezza della sua formulazione, risulta quindi applicabile...

Leggi dopo

Non sono attendibili le offerte economiche prive di utile

04 Settembre 2019 | di Paola Martiello

Offerte anomale

Costituisce principio consolidato quello per cui un utile pari a zero o un'offerta in perdita rendono ex se inattendibile l'offerta economica e il consentire la presentazione di offerte senza adeguato utile finisce con incidere anche sul sistema della libera concorrenza del mercato, vulnerando altresì l’interesse pubblico a che il soggetto aggiudicatario sia in grado di svolgere adeguatamente la prestazione oggetto del contratto.

Leggi dopo

La clausola sociale non comporta l’obbligo di “riassorbimento” di tutto il personale

12 Luglio 2019 | di Simone Abrate

Tar Lazio, Roma, 11 luglio 2019, n. 9168.pdf

Tar Lazio, Roma, 11 luglio 2019, n. 9168.pdf

Offerte anomale

La clausola sociale non comporta l’obbligo per l’impresa aggiudicataria di assumere a tempo indeterminato ed in forma automatica e generalizzata tutto il personale già utilizzato dalla precedente impresa affidataria del servizio.

Leggi dopo

L'aumento della stima del costo della manodopera in sede di verifica dell'anomalia non viola il principio di immodificabilità dell'offerta

08 Luglio 2019 | di Tommaso Cocchi

TAR Lazio

Offerte anomale

Il giudizio di anomalia non ha ad oggetto la ricerca di specifiche e singole inesattezze dell'offerta economica, ma e' piuttosto volto ad accertare se questa in concreto, nel suo complesso, sia attendibile ed affidabile ai fini di una corretta esecuzione del contratto. L'aumento della stima del costo del lavoro apportato dall'impresa aggiudicataria in sede di giudizio di anomalia, qualora non alteri il valore complessivo dell'offerta economica, non viola il principio di immodificabilità dell'offerta.

Leggi dopo

Modificabilità delle giustificazioni in sede di verifica dell'anomalia dell'offerta

25 Giugno 2019 | di Paola Martiello

TAR Piemonte

Offerte anomale

È ammessa la modificazione delle giustificazioni volta a correggere sovrastime e sottostime di alcune voci di costo, purché l'offerta risulti nel suo complesso seria e attendibile.

Leggi dopo

Pagine