News

News su Bando di gara

Rating di legalità e meccanismi compensativi

22 Marzo 2019 | di Valeria Zallocco

Bando di gara

Il bando di gara che prevede il rating di legalità quale criterio premiale all’interno dei criteri di valutazione dell’offerta tecnica, senza prevedere meccanismi di compensazione per evitare di penalizzare imprese estere, di nuova costituzione o carenti del previsto fatturato, non è conforme all’art. 95, co. 13, c.c.p. e alle linee guida n. 2/2016 dell’ANAC sull’offerta economicamente più vantaggiosa e deve essere impugnato immediatamente, stante l’immediata percepibile lesione derivante dallo stesso.

Leggi dopo

La clausola del bando che dispone un obbligo di sopralluogo è legittima

05 Marzo 2019 | di Nicola Posteraro

TAR Calabria

Bando di gara

La previsione del bando che dispone un obbligo di sopralluogo non è illegittima, in quanto l'obbligo di sopralluogo, strumentale a una completa ed esaustiva conoscenza dello stato dei luoghi, consente al concorrente di formulare, con maggiore precisione, la migliore offerta tecnica.

Leggi dopo

Risoluzione di discordanze tra i valori intermedi dell’offerta economica e principio di immodificabilità dell’offerta.

25 Gennaio 2019 | di Simone Francario

TAR

Bando di gara

La lex specialis di gara che consente alla concorrente di riparametrare, dopo l’aggiudicazione definitiva e prima della stipulazione del contratto, ove si riscontrino errori di calcolo, i prezzi parziali offerti, mantenendo fermi il prezzo finale e il ribasso percentuale indicati in offerta, anziché ricalcolare conseguentemente il prezzo finale ed il ribasso percentuale, non viola il principio di immodificabilità dell’offerta.

Leggi dopo

Viola la concorrenza il bando che consenta l'attività di manutenzione delle apparecchiature elettromedicinali solo ai tecnici certificati dai produttori

18 Gennaio 2019 | di Veronica Sordi

Tar Lazio, Latina

Bando di gara

È illegittima, in quanto contraria al principio di libera concorrenza, la clausola del capitolato di gara che imponga alle imprese partecipanti alla gara per un appalto di fornitura di apparecchiature elettromedicinali di affidare le attività di manutenzione esclusivamente alle case produttrici degli apparecchi o a tecnici che abbiano requisiti di esperienza dalle stesse certificati

Leggi dopo

Sull'interpretazione letterale del bando di gara

20 Dicembre 2018 | di Francesca Cernuto

Consiglio di Stato

Bando di gara

La lex specialis di gara costituisce vincolo inderogabile per la stazione appaltante che ne ha adottato i contenuti. Il criterio ermeneutico cui ricorrere nell'interpretazione degli atti di gara è quello di cui all'art. 1362 c.c. dovendo quindi darsi preminenza al contenuto letterale delle singole previsioni prima di orientarsi verso la ricerca di significati ulteriori.

Leggi dopo

Che valore hanno i chiarimenti resi dalla stazione appaltante?

13 Dicembre 2018 | di Leonardo Droghini

Tar Toscana, sez. III

Bando di gara

I chiarimenti resi dalla stazione appaltante in corso di gara non possono modificare o integrare le fonti della procedura rappresentate da bando, disciplinare e capitolato, le quali vanno interpretate e applicate per quello che oggettivamente prescrivono. Al più i chiarimenti, se trasparenti e tempestivi, possono a determinate condizioni dare luogo a una sorta di interpretazione autentica, in nome della massima partecipazione e del principio di economicità dell’azione amministrativa.

Leggi dopo

Quando la consultazione preliminare è valido strumento per l’individuazione dell’infungibilità di beni, prestazioni o servizi?

05 Dicembre 2018 | di Francesco Elefante

Tar Toscana

Bando di gara

Le consultazioni preliminari ben possono costituire lo strumento attraverso il quale accertare l’eventuale infungibilità di beni, prestazioni, servizi, che a sua volta costituisce la premessa necessaria per derogare al principio della massima concorrenzialità nell’affidamento dei contratti pubblici. Quale che sia il contenuto del contratto da stipulare, l’adozione di scelte limitative del confronto concorrenziale si giustifica, però, solo se sostenuta da specifica istruttoria e conseguente motivazione circa la sostanziale impossibilità della stazione appaltante di soddisfare le proprie esigenze rivolgendosi indistintamente al mercato.

Leggi dopo

Limiti del sindacato giurisdizionale sulla ripartizione in lotti

03 Dicembre 2018 | di Alessandra Coiante

TAR Lombardia

Bando di gara

La scelta della stazione appaltante di suddividere o meno l'appalto in più lotti e il contenuto degli stessi può essere censurata solamente per vizi sintomatici di eccesso di potere nelle forme della carenza dell'istruttoria, della irragionevolezza e non proporzionalità.

Leggi dopo

Anac: pubblicati i chiarimenti al Bando Tipo n. 1 e al Bando Tipo n. 2

28 Novembre 2018 | di Redazione Scientifica

BANDO_TIPO_1_AGGIORNATO__22.11.2018.pdf

Bando di gara

Sul sito dell’Autorità Nazionale Anticorruzione sono stati pubblicati alcuni chiarimenti al Bando Tipo n. 1 sui servizi e forniture in generale, e al Bando Tipo n. 2 sui Servizi di Pulizia.

Leggi dopo

Il Parere del Consiglio di Stato sulle Linee guida ANAC sulle clausole sociali

23 Novembre 2018 | di Sabrina Tranquilli

Parere Consiglio di Stato

Bando di gara

La Commissione speciale del Consiglio di Stato ha esaminato la bozza di Linee guida ANAC (non vincolanti) recanti la disciplina delle clausole sociali ai sensi degli artt. 3, co. 1 lett., q) e 50 del Codice dei contratti, fornendo alcune proposte di modifica.

Leggi dopo

Pagine