News

News

Bullet points del Parere del CdS sull’aggiornamento delle Linee guida ANAC n. 5

20 Ottobre 2017 | di Sabrina Tranquilli

Consiglio di Stato

Commissione giudicatrice

Con il Parere n. 2163, del 19 ottobre 2017, il Consiglio di Stato ha ribadito alcune delle osservazioni fornite nel precedente Parere reso sull’originario schema delle Linee guida ANAC n. 5, e ha evidenziato la necessità di chiarire alcuni punti dell’articolato del nuovo schema modificati alla luce del decreto “correttivo” al Codice. La Commissione ha inoltre evidenziato l’opportunità che le stazioni appaltanti si facciano carico dell’obbligo assicurativo a favore dei commissari di gara scelti tra i propri dipendenti.

Leggi dopo

Gara divisa in più lotti di differente valore, il sistema di aggiudicazione non può basarsi sul sorteggio ma sull’offerta economicamente più vantaggiosa

20 Ottobre 2017 | di Leonardo Droghini

Consiglio di Stato

Criteri di aggiudicazione

In una gara divisa in più lotti di differente valore, la stazione appaltante, se ammette la presentazione di offerte per ciascuno lotto e, al contempo, ponga il divieto di aggiudicazione plurima, è tuttavia tenuta a individuare un sistema di aggiudicazione dei lotti che favorisca pur sempre l’operatore che abbia presentato l’offerta economicamente più vantaggiosa.

Leggi dopo

Mancanza di convenienza economica e/o tecnica dell’offerta: legittima la scelta di non procedere all’aggiudicazione

20 Ottobre 2017 | di Leonardo Droghini

Consiglio di Stato

Fasi delle procedure di affidamento

È legittimo il provvedimento con il quale la S.A. stabilisce di interrompere la procedura di gara e non procedere all’aggiudicazione, facendo riferimento al fatto che non sussistono ragioni di effettiva convenienza economica e tecnica per disporre l’aggiudicazione stessa, potere riconosciuto in termini generali dall’art. 81, comma 3 d.lgs. 163 del 2006 e ribadito dall’art. 95, comma 12, d.lgs. 50 del 2016.

Leggi dopo

Riammissione alla gara e interesse diretto e attuale all'impugnativa

19 Ottobre 2017 | di Angelica Cardi

TAR Toscana

Rito speciale in materia di contratti pubblici

Nel caso in cui il provvedimento di riammissione dei concorrenti sia stato disposto quando le relative offerte economiche erano già state aperte e dal loro contenuto era possibile predire l'esito della procedura e l'aggiudicazione a un concorrente terzo, la sua impugnazione immediata costituisce un onere poichè la successiva impugnazione del provvedimento di aggiudicazione, sia pure congiuntamente a quello di riammissione, stante il carattere vincolato del secondo sarebbe stata dichiarata inammissibile.

Leggi dopo

Adozione del provvedimento di aggiudicazione dopo la scadenza del termine di vincolatività delle offerte e legittimità della procedura di gara

19 Ottobre 2017 | di Angelica Cardi

Fasi delle procedure di affidamento

Non può essere dichiarata illegittima una procedura di gara per il solo fatto che l'aggiudicazione definitiva sia intervenuta successivamente alla scadenza del periodo di 180 giorni di vincolatività delle offerte e di validità delle cauzioni provvisorie di cui agli artt. 11, comma 6, e 75, comms 5, d.lgs. n. 163 del 2006 atteso che la ratio della disposizione del bando di gara relativa al termine massimo di 180 giorni è di mantenere ferma l'offerta per tutto il periodo di presumibile durata della gara e non di limitare nel tempo la validità dell'offerta.

Leggi dopo

Cessione ramo d’azienda e mancata dichiarazione dei requisiti morali degli amministratori. Nessuna esclusione automatica dalla gara

18 Ottobre 2017 | di Diego Campugiani

Consiglio di Stato

Tassatività delle cause di esclusione

Non può procedersi all’esclusione della partecipante nel caso in cui, sebbene non abbia provveduto ad allegare le dichiarazioni dei requisiti morali degli amministratori, il bando non richiedeva in termini espressi e specifici la dichiarazione di tali requisiti anche in relazione alla cessione del ramo d’azienda, ma solo con riferimento alla distinta fattispecie della cessione d’azienda.

Leggi dopo

Annullamento aggiudicazione: spetta al Giudice dichiarare l’inefficacia del contratto e la decorrenza della stessa

18 Ottobre 2017 | di Diego Campugiani

Consiglio di Stato

Rito speciale in materia di contratti pubblici

Qualora venga dichiarata l’inefficacia del contratto spetta al giudice fissare la sua decorrenza, tenuto conto degli interessi delle parti e della ragionevole durata del tempo intercorso tra l’atto illegittimo e la sua rimozione

Leggi dopo

ANAC: pubblicate le Linee guida n. 8 sulle procedure negoziate senza previa pubblicazione di bando in caso di forniture e servizi ritenuti infungibili

18 Ottobre 2017 | di Sabrina Tranquilli

Procedura negoziata

Il 17 ottobre 2017, l’ANAC ha pubblicato sul proprio sito istituzionale le Linee guida n. 8 recanti indicazioni sulle procedure negoziate senza previa pubblicazione di un bando nel caso di forniture e servizi ritenuti infungibili.

Leggi dopo

Inammissibilità del ricorso per carenza di interesse se il ricorrente non dimostra di reagire ad un atto lesivo

17 Ottobre 2017 | di Marco Calaresu

Consiglio di Stato

Rito speciale in materia di contratti pubblici

È inammissibile per carenza di interesse il ricorso proposto dalla parte che pur vantando un interesse alla riedizione della procedura di gara, non ha dimostrato di reagire avverso un atto del quale sia dimostrata alcuna lesività nei suoi confronti.

Leggi dopo

Composizione della compagine sociale delle SOA e funzioni di vigilanza e controllo dell’ANAC

17 Ottobre 2017 | di Marco Calaresu

Consiglio di Stato

Qualificazione per eseguire lavori pubblici

Le limitazioni normative alla composizione della compagine sociale delle SOA sono finalizzate ad assicurare il rispetto del principio di indipendenza di giudizio e l’assenza di qualunque interesse commerciale e/o finanziario che possa determinare comportamenti non imparziali o discriminatori. L’indagine sui profili di commistione, svolta dall’ANAC nell’esercizio delle funzioni di controllo e vigilanza, deve essere effettuata «caso per caso» o «in concreto» e può limitarsi anche solo all’individuazione di «potenziali» conflitti di interesse.

Leggi dopo

Pagine