News

News

Legittimità della procedura Sintel non svolta interamente in via telematica

12 Agosto 2019 | di Davide Cicu

TAR Lombardia

Asta elettronica

Sono legittimi i provvedimenti di aggiudicazione di una gara d’appalto – con ben 65 lotti – indetta con modalità telematica, ma svolta solo parzialmente in tale forma. L’azione materiale della Commissione, concretizzatasi al di fuori del portale telematico, non ha infatti palesato alcun vizio di illegittimità degli atti amministrativi e non sono stati violati i principi generali di efficienza, efficacia e di economicità dell’incedere pubblicistico.

Leggi dopo

Pendenza di indagini penali può costituire presupposto per revocare la procedura di gara non ancora giunta alla fase di aggiudicazione definitiva

08 Agosto 2019 | di Claudio Fanasca

TAR Lazio

Fasi delle procedure di affidamento

L'amministrazione può revocare la procedura di gara, non ancora giunta alla fase di aggiudicazione definitiva, allorché notizie di stampa in ordine alla pendenza di indagini penali la inducano a riesaminare i presupposti della gara stessa, per garantire migliori profili organizzativi del servizio. In tal senso, del resto, l'apprezzamento delle condizioni e delle ragioni di non portare a compimento una procedura di gara pervenuta ad una fase ancora precaria integrano valutazioni di merito amministrativo che, laddove formanti oggetto di una adeguata esposizione in motivazione, non possono essere sindacate sul piano dell'assetto degli interessi.

Leggi dopo

La quantificazione del danno conseguente all’illegittima sottrazione di un affidamento al confronto concorrenziale

07 Agosto 2019 | di Roberto Fusco

Consiglio di Stato

Risarcimento del danno

La quantificazione dei danni patiti dall’operatore economico a causa del mancato espletamento di una procedura concorrenziale per l’affidamento di un servizio va liquidata in via equitativa e in percentuale rispetto all’importo erogato dall’amministrazione per il servizio affidato senza gara, qualora sia impossibile effettuare una valutazione prognostica sull’esito del confronto competitivo che si sarebbe dovuto svolgere.

Leggi dopo

Il prezzo “pari a zero” indicato per una voce dell’offerta economica non equivale a gratuità dell’offerta

06 Agosto 2019 | di Roberto Fusco

TAR Lazio

Procedura aperta

L’offerta economica all’interno della quale vi siano alcune voci prive di valore economico non deve essere esclusa per contrasto con il disciplinare di gara secondo il quale non sono ammesse offerte economiche con valore “pari a zero”, poiché tale divieto deve essere riferito all’offerta economica nel suo complesso e non solo ad alcune voci della stessa.

Leggi dopo

Omessa indicazione dei costi della manodopera: eccezionalità del soccorso istruttorio

05 Agosto 2019 | di Claudio Fanasca

TAR Piemonte

Soccorso istruttorio

Le ipotesi in cui, in deroga alla regola generale che riconnette alla mancata indicazione dei costi della manodopera la sanzione espulsiva, sia consentito sanare l'omissione con il soccorso istruttorio, costituiscono eccezioni alla regola generale e, pertanto, devono intendersi di stretta interpretazione. In particolare, l'impossibilità di rendere tale indicazione deve risultare oggettiva e non superabile con la peculiare diligenza richiesta ai partecipanti ad una procedura di gara, per definizione forniti di esperienza e competenze tecniche particolarmente elevate.

Leggi dopo

Non può essere disposta l’esclusione dalla gara per la violazione di obblighi non espressamente indicati dalla “lex specialis” o dal diritto nazionale

02 Agosto 2019 | di Simone Francario

TAR Lazio

Tassatività delle cause di esclusione

In applicazione del principio di parità di trattamento e dell'obbligo di trasparenza, il mancato rispetto di obblighi che non risultano espressamente dai documenti di gara o dal diritto nazionale vigente non costituisce causa di esclusione dell’operatore economico dalla procedura di evidenza pubblica.

Leggi dopo

Sblocca Cantieri: Anac aggiorna le Linee guida n. 4 per la sola archiviazione della procedura di infrazione n. 2018/2273

31 Luglio 2019 | di Redazione Scientifica

Linee Guida n. 4 - aggiornate allo Sblocca Cantieri.pdf

Autorità nazionale anticorruzione

Sul sito dell’Autorità nazione anticorruzione è stato pubblicato l’aggiornamento delle Linee Guida n. 4, a seguito dell’entrata in vigore della legge di conversione del decreto Sblocca Cantieri, ai soli fini dell’archiviazione della procedura di infrazione n. 2018/2273

Leggi dopo

Sulla congruità e proporzionalità della proroga per la presentazione delle offerte in caso di modifiche sostanziali della lex specialis

29 Luglio 2019 | di Leonardo Droghini

Cons. Stato, sez. V

Bando di gara

Nella ipotesi di una significativa riscrittura delle regole in corso di gara, quale quella incidente su elementi determinanti ai fini della presentazione dell’offerta o su requisiti di ammissione alla selezione, come avvenuto nella fattispecie in esame, il rispetto dei principi di massima partecipazione, par condicio e tutela dell’affidamento impongono l’assegnazione di un termine prorogato in misura congrua e sufficiente affinché sia garantita l’effettiva possibilità di concorrere alla gara agli operatori economici interessati che avevano già presentato la propria offerta.

Leggi dopo

Le condanne per reati estinti sono del tutto irrilevanti

29 Luglio 2019 | di Leonardo Droghini

TAR Molise, sez. I

Requisiti: Assenza di condanne penali

In sede di gara, l’operatore economico non è tenuto a dichiarare l’esistenza di condanne penali afferenti a reati dichiarati estinti e ciò in quanto si tratta di condanne che, comunque, la stazione appaltante - per espressa previsione normativa - non potrebbe giammai prendere in considerazione ai fini della comminatoria della esclusione del concorrente dalla gara, nemmeno sotto il profilo della carenza di affidabilità o integrità dell’operatore economico.

Leggi dopo

Illegittimo l'obbligo di riassunzione totale del personale del precedente gestore ricavabile dalla lettura complessiva della legge di gara

29 Luglio 2019 | di Alessandra Coiante

Bando di gara

Le clausole e i criteri stabiliti dalla legge di gara non possono comportare alcun obbligo di assumere a tempo indeterminato ed in forma automatica e generalizzata il totale del personale già utilizzato dalla precedente affidataria giacche' l'obbligo di riassorbimento dei lavoratori alle dipendenze dell'appaltatore uscente (nello stesso posto di lavoro e nel contesto dello stesso appalto) deve essere compatibile con l'organizzazione della nuova aggiudicataria.

Leggi dopo

Pagine