Giurisprudenza commentata

Giurisprudenza commentata su Offerte anomale

L'Adunanza Plenaria chiarisce i criteri per individuare le offerte incluse nel c.d. taglio delle ali

20 Ottobre 2017 | di Simone Abrate

Consiglio di Stato

Offerte anomale

La questione affrontata nella pronuncia in commento riguarda la particolare operazione di calcolo denominata "taglio delle ali", che la stazione appaltante deve effettuare nell'ambito del sub-procedimento di determinazione della soglia di anomalia, nel caso di offerta da aggiudicarsi al prezzo più basso.

Leggi dopo

Appalti, l'impresa deve giustificare la deroga al costo del lavoro previsto dalle tabelle ministeriali

20 Aprile 2017 | di Giovanni F. Nicodemo

Offerte anomale

Un'offerta non può ritenersi anomala ed essere esclusa da una gara per il solo fatto che il costo del lavoro sia stato calcolato secondo valori inferiori a quelli risultanti dalle tabelle ministeriali o dai contratti collettivi, occorrendo, perché possa dubitarsi della sua congruità, che la discordanza sia considerevole e palesemente ingiustificata. Tuttavia la discordanza deve essere adeguatamente giustificata dall'operatore economico onde inficiare potenzialmente la complessiva attendibilità dell'offerta.

Leggi dopo

Sulla priorità della valutazione dell’anomalia dell’offerta rispetto alla riparametrazione dei punteggi

09 Febbraio 2017 | di Sonia Caldarelli

Consiglio di Stato

Offerte anomale

La disciplina della riparametrazione dei punteggi risponde alla finalità di garantire, in sede di concreta assegnazione dei punteggi, l’equilibrio previsto dalla lex specialis tra punteggio tecnico ed economico, e non a quella di far emergere situazioni di ipotetica anomalia dell’offerta. La precedenza della valutazione dell’anomalia dell’offerta alla riparametrazione, consente di ancorare le verifiche del superamento della soglia di sbarramento e di quella di anomalia al punteggio attribuito dalla commissione all’offerta tecnica e non al punteggio riparametrato, che è una conseguenza di un artifizio necessario per rendere comparabili i punteggi per la parte tecnica e per la parte economica.

Leggi dopo

La determinazione della soglia di anomalia nel nuovo Codice dei contratti pubblici

16 Gennaio 2017 | di Annalaura Leoni

TAR

Offerte anomale

Quando il criterio di aggiudicazione è quello del prezzo più basso, nella determinazione della soglia di anomalia in applicazione del metodo definito dall’art. 97, comma 2, lett. e), d.lgs. n. 50/2016, le offerte delle c.d. “ali” – ovvero il dieci per cento rispettivamente delle offerte di maggiore e di minore ribasso percentuale – devono essere escluse dal calcolo della media aritmetica dei ribassi percentuali di tutte le offerte ammesse ma non dalla determinazione dello scarto medio aritmetico dei ribassi percentuali che superano la predetta media, in quanto l’individuazione di tale scarto medio è finalizzata a correggere la media aritmetica calcolata, rendendola più vicina alla realtà delle offerte presentate, elevando la soglia di anomalia.

Leggi dopo