Giurisprudenza commentata

Giurisprudenza commentata

Alla CGUE la questione pregiudiziale di compatibilità euro-unitaria del limite italiano al subappalto

12 Febbraio 2018 | di Guglielmo Aldo Giuffrè

TAR Lombardia

Subappalto

Il TAR Lomardia, nella sentenza in commento, pur conscio della legittimità dell'esclusione in base alla normativa interna, ha ritenuto tuttavia necessario sollevare, al fine della corretta decisione della questione, alla Corte di Giustizia dell'Unione Europea la questione pregiudiziale di compatibilità con il diritto euro-unitario, che non prevede alcuna limitazione quantitativa in tema di subappalto, del suddetto limite, imposto dalla normativa nostrana in materia di contratti pubblici.

Leggi dopo

Individuazione del dies a quo per impugnare le ammissioni alla gara. Primissime riflessioni a margine di recenti oscillazioni giurisprudenziali

29 Gennaio 2018 | di Sabrina Tranquilli

TAR Campania

Rito speciale in materia di contratti pubblici

La questione processuale affrontata dalla sentenza in epigrafe riguarda la controversa individuazione del dies a quo per la proposizione del ricorso incidentale (ma analoga questione si pone, come si preciserà infra, per il ricorso principale) diretto a far valere l'illegittimità delle ammissioni alla gara.

Leggi dopo

La tutela risarcitoria in materia di contratti pubblici

22 Gennaio 2018 | di Giuseppe Andrea Primerano

Consiglio di Stato

Risarcimento del danno

Le questioni giuridiche affrontate nella sentenza in commento riguardano: l'onere di impugnare gli atti di conferma propriamente intesi, pena la improcedibilità dell'azione di annullamento nei confronti dei provvedimenti adottati all'esito dei procedimenti di primo grado; nonchè la procedibilità della domanda risarcitoria, proposta cumulativamente, a fronte di un'eventuale declaratoria di improcedibilità orientata nel senso predetto.

Leggi dopo

Appalti, decorrenza del termine di impugnazione dell'ammissione

08 Gennaio 2018 | di Giovanni F. Nicodemo

Consiglio di Stato

Rito speciale in materia di contratti pubblici

Anche per l'impugnazione degli atti di esclusione e di ammissione (d)alle procedure di affidamento di pubblici lavori, servizi e forniture, ai fini della decorrenza dell'ivi previsto termine d'impugnazione di trenta giorni, in difetto della formale comunicazione dell'atto o in difetto di pubblicazione dell'atto di ammissione sulla piattaforma telematico della stazione appaltante il termine decorre dal momento dell'avvenuta conoscenza dell'atto stesso.

Leggi dopo

Onere della prova e quantificazione del danno risarcibile nel c.d. rito appalti

21 Dicembre 2017 | di Giuseppe Andrea Primerano

Consiglio di Stato

Risarcimento del danno

La questione giuridica sottesa alla sentenza in esame concerne l'interpretazione dell'art. 124, comma 1, c.p.a. nella parte in cui sancisce che «se il giudice non dichiara l'inefficacia del contratto dispone il risarcimento del danno per equivalente, subito e provato».

Leggi dopo

Alcune precisazioni sull'illegittima esclusione dalla gara per omessa dichiarazione di un reato depenalizzato e sul relativo risarcimento del danno

18 Dicembre 2017 | di Marco Cappai

TAR Lazio

Requisiti: Assenza di condanne penali

Il TAR del Lazio ribadisce che il provvedimento di esclusione dalla gara per omessa dichiarazione di un reato depenalizzato è illegittimo anche se anteriore all'entrata in vigore del d.l. n. 70 del 2011 e applica i criteri dell'Ad. plen. n. 2 del 2017 per determinare il conseguente risarcimento del danno per equivalente.

Leggi dopo

La revoca in autotutela dell'aggiudicazione (anche alla luce del nuovo Codice Appalti)

23 Novembre 2017 | di Nicola Posteraro

TAR Campania

Servizi (appalto pubblico di)

Nel caso di procedure di aggiudicazione di appalti pubblici, alle condizioni del valido esercizio del potere di revoca ex art. 21-quinquies della legge n. 241 del 1990, si applicano parametri più stringenti di quelli in genere applicati.

Leggi dopo

L'Amministrazione illegittimamente non indice una gara, l'impresa del settore non ha comunque possibilità di essere risarcita per perdita di chance

20 Novembre 2017 | di Roberto Damonte

TAR Liguria

Risarcimento del danno

La questione giuridica affrontata nella sentenza in commento concerne l'onere della prova che incombe su un operatore economico del settore per dimostrare la sussistenza di un danno da perdita di chance, che detto operatore avrebbe subito in conseguenza della stipulazione di un contratto di appalto pubblico intervenuto senza il previo esperimento di una procedura ad evidenza pubblica.

Leggi dopo

Le modalità di attribuzione del punteggio nell'offerta economicamente più vantaggiosa

09 Novembre 2017 | di Paolo Del Vecchio, Filippo Borriello

TAR Campania

Criteri di aggiudicazione

La questione giuridica affrontata nella pronuncia in esame attiene, in primo luogo, alla discrezionalità della stazione appaltante nella determinazione delle modalità di attribuzione del punteggio in relazione a ciascun elemento di valutazione dell'offerta economicamente più vantaggiosa e dei criteri per la relativa ponderazione; in secondo luogo, la legittimità della scelta della stazione appaltante di assicurare una prevalenza anche netta al valore ponderale espresso dall'offerta tecnica.

Leggi dopo

Il Tar, la Consip e il ginepraio delle leggi

31 Ottobre 2017 | di Mario Midiri

TAR Emilia Romagna

Centrale di committenza

L'art. 1, comma 7, d.l. 6 luglio 2012, n. 95, conv. in l. 7 agosto 2012, n. 135, impone alle amministrazioni pubbliche di aderire alle convenzioni Consip, ai sensi dell'art. 1, comma 455, l. 27 dicembre 2006, n. 296, relativamente a categorie merceologiche tipizzate.

Leggi dopo

Pagine