Focus

Focus

L’impugnazione del bando di gara

02 Marzo 2016 | di Giusj Simone

Bando di gara

La natura sostanzialmente e formalmente amministrativa del bando di gara fa sì che lo stesso, ove illegittimo, sia soggetto al regime impugnatorio proprio degli atti amministrativi e non sia, invece, disapplicabile.

Leggi dopo

Il potenziamento del ruolo dell’ANAC a seguito dell’approvazione della l. 28 gennaio 2016, n. 11

29 Febbraio 2016 | di Diletta Maria Grisanti

Autorità nazionale anticorruzione

Con la legge 28 gennaio 2016, n. 11, il legislatore ha ritenuto opportuno, in un’ottica di incremento dell’efficienza del settore dei contratti pubblici, potenziare il ruolo dell’Autorità preposta alla relativa vigilanza, attribuendole poteri e funzioni del tutto innovativi per la loro maggiore capacità di incidere, ex ante, sulla disciplina della materia nonché, ex post, sulle condotte poste in essere dalle stazioni appaltanti e dagli operatori economici

Leggi dopo

Differenze tra il subappalto necessario e l'avvalimento

25 Febbraio 2016 | di Guglielmo Aldo Giuffrè

Subappalto

Il focus offre l'occasione di provare a individuare gli elementi che attualmente diversificano gli istituti del subappalto necessario e dell'avvalimento.

Leggi dopo

I provvedimenti successivi all’informativa antimafia interdittiva

10 Febbraio 2016 | di Chiara Ianò

Informative interdittive antimafia

Con il presente focus si intende analizzare l’efficacia dei provvedimenti di aggiornamento dell’interdittiva antimafia, che abbia causato l’esclusione dalla gara pubblica di un’impresa destinataria della medesima, verificando – nello specifico – se un aggiornamento in senso positivo possa dare (legittimamente) luogo alla revoca dell’esclusione o, diversamente, l’intervenuta esclusione debba essere regolata dal princìpio del tempus regit actum.

Leggi dopo

Gli effetti del concordato preventivo in continuità aziendale sulla partecipazione dell'impresa alle gare pubbliche

08 Febbraio 2016 | di Antonella Mascolo

Requisiti: Assenza di procedure concorsuali

Secondo quanto previsto dall'art. 38, comma 1, lett. a), d.lgs. n. 163 del 2006, la partecipazione alle gare pubbliche è vietata a tutti i soggetti che si trovino in stato di fallimento, di liquidazione coatta amministrativa e di concordato preventivo, con l'unica espressa eccezione dell'ipotesi in cui l'impresa si trovi in concordato preventivo in continuità aziendale di cui all'art. 186-bis, R.d. n. 267 del 1942. Il focus offre l'occasione per sondare la latitudine applicativa della predetta ipotesi di deroga, verificando, in particolare, se costituisce una condizione ostativa alla partecipazione alle gare pubbliche la presentazione, da parte dell'impresa concorrente, di un'istanza di accesso al concordato con riserva ex art. 161, comma 6, l. fall.

Leggi dopo

Il diritto di prelazione del promotore nella finanza di progetto (o project financing)

05 Febbraio 2016 | di Claudio Fanasca

Finanza di progetto

Il diritto di prelazione nella finanza di progetto consiste nel vantaggio riconosciuto al promotore di divenire aggiudicatario della concessione semplicemente adeguando la propria offerta a quella ritenuta migliore all'esito della seconda gara.

Leggi dopo

Avvalimento plurimo e frazionato

15 Gennaio 2016 | di Adriana Presti

ANAC, parere

Avvalimento

È ammessa la possibilità che il concorrente, mediante avvalimento, utilizzi cumulativamente in sede di gara più attestati di qualificazione per ciascuna categoria, per il raggiungimento della classifica richiesta dal bando gara.

Leggi dopo

Il soccorso istruttorio nell’avvalimento

17 Dicembre 2015 | di Anton Giulio Pietrosanti

Soccorso istruttorio

Il focus offre l’occasione per accertare il perimetro applicativo del soccorso istruttorio in tema di avvalimento dando mostra di come le più recenti pronunce giurisprudenziali si siano, almeno per il momento, mosse su un piano particolarmente rigoroso al fine di garantire l’effettiva messa a disposizione di beni e mezzi dall’ausiliaria alla concorrente.

Leggi dopo

Pagine