Focus

Focus

Speciale NUOVO CODICE DEI CONTRATTI PUBBLICI

22 Marzo 2017

Decreto legislativo

Codice dei contratti pubblici (nuovo)

Il Consiglio dei Ministri, nella seduta del 15 aprile 2016, in virtù della delega conferita al Governo dalla l. n. 11 del 2016, ha approvato il testo del decreto legislativo recante attuazione delle direttive 2014/23/UE, 2014/24/UE e 2014/25/UE sull’aggiudicazione dei contratti di concessione, sugli appalti pubblici e sulle procedure d’appalto degli enti erogatori nei settori dell’acqua, dell’energia, dei trasporti e dei servizi postali, nonché per il riordino della disciplina vigente in materia di contratti pubblici relativi a lavori, servizi e forniture.

Leggi dopo

Il Codice sta per compiere un anno: in arrivo il correttivo con oltre 200 modifiche. Una rassegna delle principali novità ora al vaglio del Consiglio di Stato

10 Marzo 2017 | di Simone Abrate, Guglielmo Aldo Giuffrè, Sabrina Tranquilli

correttivo al codice dei contratti

Codice dei contratti pubblici (nuovo)

Si pubblica una rassegna commentata delle principali novità introdotte dallo schema di decreto correttivo al codice dei contratti, attualmente al vaglio delle Commissioni parlamentari e del Consiglio di Stato, con il testo delle modifiche posto a confronto con la vigente disciplina. La rassegna esamina in particolare le modifiche introdotte dallo schema sulla disciplina in materia di affidamento in house, consulenza legale, programmazione, progettazione, contratti misti, trasparenza, affidamenti sotto-soglia, consorzi stabili, nomina delle commissioni di gara, cause di esclusione, soccorso istruttorio, qualificazione, subappalto, rating di impresa, offerte anormalmente basse, affidamenti dei concessionari, contraente generale, poteri dell’ANAC e opere strategiche.

Leggi dopo

La giurisdizione in materia di appalti sotto soglia comunitaria

28 Febbraio 2017 | di Paolo Del Vecchio

Lavori, servizi e forniture sottosoglia

La giurisdizione in materia di procedure di affidamento di lavori sotto soglia è oscillata per lungo tempo fra G.A. e G.O. sulla base di diversi criteri interpretativi dell'art. 6, l. 21 luglio 2000, n. 205, elaborati sia dalla dottrina che dalla giurisprudenza. Il Codice dei contratti pubblici ed il Codice del processo amministrativo sembrano aver spostato l'ago della bilancia in favore della giurisdizione del Giudice Amministrativo privilegiando la discriminante del rispetto, da parte dell'amministrazione, dei principi di evidenza pubblica comunitaria e statale; criterio, quest'ultimo accolto anche dalla giurisprudenza del Consiglio di Stato

Leggi dopo

Gli oneri della sicurezza aziendali

25 Gennaio 2017 | di Francesca Cernuto

Tassatività delle cause di esclusione

I costi della sicurezza si distinguono in costi da interferenze e costi interni o aziendali. I primi sono disciplinati dagli artt. 26, commi 3, 3-ter e 5, d.lgs. 9 aprile 2008, n. 8 letti nel combinato disposto con gli artt. 86, comma 3-bis e 87, comma 4, d.lgs. n. 163 del 2006. Tali costi sono finalizzati ad eliminare i rischi da interferenza (nell'accezione di contatto rischioso tra personale del committente e dell'appaltatore o tra personale diverse imprese che operano nella stessa sede con contratti diversi), sono quantificati direttamente dalla stazione appaltante (rispettivamente nel D.U.V.R.I. per i servizi e nel PSC per i lavori) e non sono soggetti a ribasso, in quanto diversi dalle prestazioni oggetto di affidamento.

Leggi dopo

Le concessioni nel nuovo codice e principio di concorrenza: affidamento dei giochi pubblici a distanza secondo il parere del consiglio di stato n. 2648/2016

05 Gennaio 2017 | di Andrea Lipari

Consiglio di Stato

Codice dei contratti pubblici (nuovo)

Con il Parere n. 2648 del 2016 (Pres. Carbone, est. Boccia), pubblicato in data 20 dicembre 2016, la Seconda Sezione del Consiglio di Stato si è espressa sulla documentazione di gara relativa ad una procedura di selezione per l’affidamento in concessione dell’esercizio a distanza dei giochi pubblici, predisposta dall’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli.

Leggi dopo

Bullet points del parere del Consiglio di Stato sullo schema di regolamento in materia di attività di vigilanza sui contratti pubblici

03 Gennaio 2017 | di Sabrina Tranquilli

Consiglio di Stato

Codice dei contratti pubblici (nuovo)

Il 28 dicembre 2016 il Consiglio di Stato ha reso il parere, richiesto dall’ANAC, sullo schema di “regolamento in materia di attività di vigilanza sui contratti pubblici di cui all’art. 211 comma 2 e 213 del decreto legislativo 18 aprile 2016, n. 50” che contiene l’espressa, integrale abrogazione del precedente regolamento (adottato dalla stessa Autorità il 9 dicembre 2014) in materia di esercizio dei poteri di vigilanza di cui all’art. 6 d. lgs. n. 163 del 2006.

Leggi dopo

Il vincolo di risultato per il contraente generale

10 Novembre 2016 | di Sebastiano Licciardello

Codice dei contratti pubblici (nuovo)

Il d.lgs. n. 50 del 2016 ripropone nella parte IV, al titolo III, la figura del “Contraente generale” (artt. 194-199).

Leggi dopo

Appalti di lavori: esclusione dalla procedura di gara per mancata indicazione del nominativo del geologo in sede di offerta

31 Ottobre 2016 | di Valeria Ciervo

Lavori (appalto pubblico di)

Il focus affronta le questioni dell'obbligo di indicare il nominativo del geologo già in sede di offerta e della necessità di produrre la relazione geologica in sede di progetto esecutivo, evidenziando come allo stato l'orientamento della giurisprudenza non sia univoco e, come l'incertezza della esclusione della gara nel caso di omissione, abbia causato difficoltà agli operatori del settore e alle stazioni appaltanti.

Leggi dopo

La disciplina del partenariato pubblico-privato nel nuovo codice dei contratti pubblici

27 Luglio 2016 | di Giuliano Taglianetti

Partenariato pubblico privato

Il nuovo codice dei contratti pubblici ha introdotto per la prima volta una disciplina organica del partenariato pubblico privato di tipo contrattuale, dedicando all’istituto la Parte IV (artt. 179-199). Sulla base di tale premessa, l’articolo mira ad approfondire le caratteristiche e le potenzialità del PPP in rapporto alle peculiarità del contesto giuridico in cui operatori pubblici e privati si trovano ad operare attualmente. A tal fine, alla ricognizione dell’evoluzione nella disciplina normativa del PPP, segue l’analisi degli strumenti di varia natura che ne incentivano l’uso, nonché degli istituti che maggiormente enfatizzano l’iniziativa privata nella progettazione, realizzazione, gestione e finanziamento di infrastrutture e servizi pubblici.

Leggi dopo

La locazione finanziaria ed autonomia negoziale nel nuovo Codice Appalti: vetera et nova in tema di allocazione del rischio

01 Giugno 2016 | di Giacomo Biasutti

Locazione finanziaria di opere pubbliche

Il focus fa il punto sulle novità introdotte dal nuovo Codice degli Appalti in tema di leasing della Pubblica Amministrazione, con particolare riferimento al concetto di allocazione del rischio contrattuale. Partendo dal raffronto con la disciplina previgente, si evidenziano le principali conseguenze pratiche della novazione legislativa, ponendo in rilievo i margini discrezionali riconosciuti alla PA nella stipula dei contratti in partenariato e deducendo il trattamento giuridico dei negozi conseguenti.

Leggi dopo

Pagine