Bussola

Soglie

Sommario

Inquadramento | I contratti di “rilevanza comunitaria” misurati grazie a “soglie” di valore: spunti per l'interpretazione storica | Le soglie come limite alla competenza normativa dell'Unione Europea e dei suoi Stati membri? | (Segue). Le soglie come elementi che concorrono alla delimitazione dell'ambito oggettivo di applicazione di parte della disciplina. | Le soglie fissate nel Codice dei contratti pubblici (e nella direttiva unificata del 2004) | (Segue). Le soglie per gli appalti di forniture e di servizi | (Segue). Le soglie per gli appalti di lavori | Modalità di calcolo del valore stimato dei contratti pubblici | Importi delle soglie dei contratti pubblici di rilevanza comunitaria nei settori speciali | Gli appalti di importo inferiore alla soglia comunitaria | La revisione delle soglie | Le soglie previste dal nuovo Codice dei contratti pubblici (schema trasmesso al Consiglio di Stato) | Casistica: divieto di proroga e rinnovo | Casistica: suddivisione in lotti e calcolo delle soglie |

 

  La disciplina europea sulle procedure di affidamento dei contratti pubblici, dettata prima dalle direttive nn. 17/2004 e 18/2004 e ora dalle direttive nn. 24/2014 e 25/2014, ha tradizionalmente circoscritto il proprio ambito di applicazione ai contratti che, superando un certo valore economico, hanno una rilevanza anche fuori dai confini dei singoli Stati membri. Tale limite è indicato dalle soglie ed è stato recepito dal legislatore nazionale, tra gli altri, agli artt. 28 d.lgs. n. 163 del 2006 (per i settori ordinari) e art. 215 d.lgs. n. 163 del 2006 (per i settori speciali), d.lgs. n. 163 del 2006. Le soglie, in sostanza, costituiscono il metro per misurare la “rilevanza comunitaria” (o meno) dei contratti pubblici e, quindi, per delimitare con precisione l'ambito oggettivo di applicazione di quella – cospicua – parte delle disposizioni del Codice che ha chiara matrice sovranazionale. Ciò al fine di garantire l'applicazione di una disciplina unificata di maggiore rigore finalizzata al coordinamento delle procedure nazionali di aggiudicazione con lo scopo di consentire la piena apertura degli appalti pubblici alle regole della concorrenza e a i principi del Trattato. La revisione periodiche delle soglie, infine, è specificamente disciplinata dall'art. 248 del Codice.

Leggi dopo