Bussola

Norme di gestione ambientale

02 Gennaio 2017 |

Sommario

Inquadramento | Il Green Public Procurement (GPP) nel diritto europeo | Il Green Public Procurement nel diritto nazionale: il Piano di azione nazionale (PAN GPP) e i decreti sui Criteri Ambientali Minimi (decreti CAM) | Il codice dell'ambiente e le altre norme speciali nazionali e regionali sul GPP | Il green public procurement nel cd. collegato ambientale (legge n. 221 del 2015) | L'elemento ambientale nel vecchio codice degli appalti (d.lgs. n. 163 del 2006) e nella legge delega (l. n. 11 del 2016) | La disciplina vigente: l'elemento ambientale nel codice dei contratti pubblici (d.lgs. n. 50 del 2016) | (Segue). L'elemento ambientale tra i principi generali in materia di appalti (artt. 4 e 30 cod. contr. pubbl.) | (Segue). Le esigenze di tutela ambientale nel bando di gara: le clausole ecologiche tra le specifiche tecniche (artt. 34, 68 e 69 cod. contr. pubbl.) | (Segue). I reati ambientali come clausole di esclusione dalle gare? (art. 80 cod. contr. pubbl.) | (Segue). L'elemento ambientale nella valutazione della capacità tecnica dell'offerente (art. 87 cod. contr. pubbl.) | (Segue). La diminuzione delle garanzie in caso di certificazioni ambientali (art. 93 cod. contr. pubbl.) | (Segue). La considerazione dell'elemento ambientale tra i criteri di valutazione dell'offerta economicamente più vantaggiosa (artt. 95 e 96 cod. contr. pubbl.) | Bibliografia essenziale |

 

  Il diritto europeo e quello nazionale stabiliscono che un'efficace tutela dell'ambiente può essere realizzata non solo attraverso il tradizionale approccio sanzionatorio ma facendo in modo che il mercato sia indotto a lavorare per l'ambiente. E, dunque, tenendo presente che la pubblica amministrazione è il contraente in assoluto più rilevante (si stima che le pubbliche amministrazioni europee acquistino circa il 16% del totale nel mercato) uno degli strumenti utilizzabili per indurre il mercato a lavorare per l'ambiente è quello di “costringere” la pubblica amministrazione ad acquistare in modo “verde”. Si tratta fondamentalmente di orientare l'amministrazione a identificare l'offerta più vantaggiosa non solo dal punto di vista economico ma anche da quello delle considerazioni ecologiche.   Il termine appalti verdi o Green Public Procurement indica l'insieme degli strumenti giuridici volti a promuovere la graduale integrazione degli interessi ambientali nella disciplina legislativa degli appalti pubblici.     I criteri ecologici possono (e sempre di più “devono”) essere introdotti nei documenti di gara d'appalto in relazione a vari aspetti: l'oggetto dell'appalto ossia con riferimento alle specifiche tecniche del prodotto o del lavoro o del servizio o alle clausole di esec...

Leggi dopo