Bussola

Controllo sul possesso dei requisiti

Sommario

Inquadramento | Il controllo sul possesso dei requisiti di ordine speciale ex art. 48 del d.lgs. n. 163 del 2006. Ambito di applicazione e requisiti soggetti a verifica | (Segue). Il c.d. “controllo a campione” ex art. 48, comma 1 del d.lgs. n. 163 del 2006 | (Segue). La verifica ex art. 48, comma 2 del d.lgs. n. 163 del 2006 | (Segue). Le conseguenze dell'esito negativo della verifica di cui all'art. 48 del d.lgs. n. 163 del 2006 | Casistica: Omessa comprova del possesso dei requisiti speciali in caso di gara suddivisa in lotti | La disciplina del nuovo Codice dei contratti pubblici. Le novità in tema di riduzione degli oneri documentali e di semplificazione delle procedure di verifica | (Segue). L'implementazione degli strumenti informatici preesistenti e l'acquisizione della documentazione probatoria mediante il collegamento alla Banca dati nazionale degli operatori economici |

 

    Il controllo sul possesso dei requisiti di ordine speciale ha sempre rappresentato un momento di particolare rilevanza nell'ambito del procedimento di aggiudicazione dei contratti pubblici, giacché diretto a verificare l'effettivo possesso da parte dei concorrenti delle qualità tecnico-organizzative ed economico-finanziarie indispensabili alla partecipazione alla gara ed all'esecuzione delle prestazioni dedotte ad oggetto del contratto. Nell'ambito del sistema normativo tracciato dal d.lgs. 2 maggio 2006, n. 163, questo incidente procedimentale ha dunque formato oggetto di un'attenta disciplina di dettaglio da parte del legislatore nazionale, che, in assenza di meccanismi di controllo puntualmente disciplinati dalle previgenti direttive comunitarie (i.e. direttive nn. 2004/17/CE e 2004/18/CE), aveva elaborato un sistema preordinato ad assicurare il contemperamento tra l'esigenza di regolarità della procedura ad evidenza pubblica e quelle - parimenti rilevanti - di celerità e semplificazione dell'azione amministrativa. In siffatto (e come si dirà, abrogato) contesto normativo, la disciplina di riferimento in materia di controllo sul possesso dei requisiti è rappresentata dall'art. 48, d.lgs. n. 163 del 2006, che delinea un meccanismo di controllo articolato su due piani dis...

Leggi dopo

Esplora i contenuti più recenti su questo argomento

Le Bussole correlate >