Bussola

Comunicazioni (forma delle)

09 Febbraio 2015 |

Sommario

Inquadramento | Pluralità delle forme e dei mezzi di comunicazione | La comunicazione del mancato invito, dell'esclusione e dell'aggiudicazione | Comunicazioni e piena conoscenza: orientamenti a confronto | Casistica: piena conoscenza dell'atto di esclusione | Casistica: comunicazioni a mezzo fax | Casistica: comunicazioni al difensore |

 

  Alle modalità con cui devono avvenire le comunicazioni e, più in generale, gli scambi di informazioni tra le amministrazioni aggiudicatrici e gli operatori economici che prendono parte alle procedure di evidenza pubblica è dedicata l'apposita Sezione IV, Capo III, della parte seconda del c.c.p., intitolata «Forme delle comunicazioni, verbali, informazioni ai candidati e agli offerenti, spese di pubblicità, inviti, comunicazioni». La Sezione si compone degli articoli che vanno da 77 a 80, i quali costituiscono attuazione degli artt. 41, 42 e 43 direttiva 2004/18/CE, nonché degli artt. 48, 49.1 e 49.2 direttiva 2004/17/CE. La ragione di una specifica e analitica disciplina  si spiega con l'importanza che le comunicazioni rivestono sia nella fase dello svolgimento della procedura, sia nella fase successiva alla sua conclusione: nel primo caso, le comunicazioni servono ad assicurare a tutti i concorrenti di essere tempestivamente e adeguatamente informati sullo stato del procedimento e sulle determinazioni che assume la stazione appaltante; nel secondo caso, la comunicazione dell'avvenuta aggiudicazione rappresenta lo strumento con il quale si realizza l'effetto della sua conoscenza legale in capo ai soggetti interessati, rispetto ai quali inizia a decorrere, da quel momento, il...

Leggi dopo

Le Bussole correlate >