Bussola

Commissione giudicatrice

02 Gennaio 2017 |

Sommario

Inquadramento | La formazione del collegio | L'Albo nazionale dei commissari istituito presso l'ANAC | Le incompatibilità dei commissari | Il funzionamento del collegio | L'attività di valutazione | La commissione giudicatrice nei concorsi di progettazione e nei concorsi di idee | Casistica |

 

    La commissione giudicatrice è un organo straordinario e temporaneo della P.A., istituito con apposito atto di nomina, con la funzione, di natura prettamente tecnica, di esame e valutazione delle offerte formulate dai concorrenti nell'ambito di una specifica gara d'appalto. La sua attività si concretizza nella c.d. aggiudicazione provvisoria e si esaurisce soltanto con l'approvazione del suo operato da parte dei competenti organi dell'amministrazione appaltante, mediante adozione del provvedimento di aggiudicazione definitiva; fino a questo momento la commissione conserva il potere di riesaminare in autotutela il procedimento già espletato. La composizione e il funzionamento della commissione giudicatrice risultano attualmente disciplinati dagli artt. 77 e 78 d.lgs. n. 50 del 2016 e, con riferimento ai concorsi di progettazione, dall'art. 155 d.lgs. n. 50 del 2016. La previgente disciplina in tema di composizione e funzionamento della commissione contenuta nell'art. 84 d.lgs. n. 163 del 2006 e negli artt. 120 e 282 d.P.R. n. 207 del 2010, per quanto riguarda le ipotesi di aggiudicazione con il criterio dell'offerta economicamente più vantaggiosa, e negli artt. 106 e 107 d.lgs. n. 163 del 2006 e nell'art. 258 d.P.R. n. 207 del 2010, per quanto riguarda i concorsi di progetta...

Leggi dopo