Bussola

Cauzione definitiva

Sommario

Inquadramento | Importo garantito | Modalità di costituzione e contenuti della garanzia definitiva | Svincolo progressivo della garanzia definitiva | Casistica |

 

  Nella materia degli appalti pubblici il legislatore italiano ha introdotto e disciplinato due distinte tipologie di garanzie: 1) la garanzia provvisoria (art. 75, d.lgs. n. 163 del 2006); 2) la garanzia definitiva (art. 113, d.lgs. n. 163 del 2006 e art. 123, d.P.R. 5 ottobre 2010, n. 207), finalizzata a garantire l’impegno alla corretta esecuzione del contratto.   Nel quadro normativo eurounitario il tema delle garanzie non è oggetto di una specifica disciplina. La nuova direttiva 2014/24/UE in materia di appalti pubblici ha infatti confermato la scelta (già espressa nella precedente direttiva 2004/18/CE) di non adottare una disciplina comune in materia. Tuttavia, la materia delle garanzie rientra tra quelle indicate nella legge delega 28 gennaio 2016, n. 11 per il recepimento delle nuove direttive in materia di appalti e concessioni (direttive 2014/23/UE, 2014/24/UE e 2014/25/UE) Il legislatore delegante ha infatti previsto, all’art. 1, lett. qq) della legge delega, i principi e criteri direttivi che il Governo dovrà rispettare nel disciplinare il tema delle garanzie. Nel dettaglio, il legislatore delegato dovrà procedere al «riassetto, revisione e semplificazione dei sistemi di garanzia per l’aggiudicazione e l’esecuzione degli appalti pubblici di lavori, servizi e fornit...

Leggi dopo

Le Bussole correlate >