Bussola

Amministrazione aggiudicatrice

Sommario

Inquadramento | Gli organismi di diritto pubblico e la nozione “estensiva” di pubblica amministrazione | La ratio sottesa alla disciplina comunitaria in materia di appalti: l'influenza pubblica dominante ed il requisito teleologico. | . Gli ordini professionali esclusi dalla categoria degli organismi di diritto pubblico | Casistica: l'affidamento diretto di appalti e servizi pubblici | Casistica: l'affidamento tra amministrazioni aggiudicatrici e la deroga alla disciplina sugli appalti pubblici | L'impresa pubblica e gli appalti estranei ai settori speciali. |

 

Il diritto amministrativo è fortemente influenzato dal diritto europeo, da sempre proteso a garantire la libera circolazione dei servizi nel cosiddetto “mercato unico”. La migliore dottrina ha evidenziato la funzione “servente” delle amministrazioni pubbliche rispetto agli interessi della collettività e l'evoluzione del sistema costituzionale, per effetto dell'art. 117, comma 1, ha visto accrescere l'importanza di valori nati nell'ambito comunitario, come quello della concorrenza, quale “contro limite” del potere autoritativo delle pubbliche amministrazioni e substrato assiologico della “ripubblicizzazione” delle schiere dei privati che svolgono attività di interesse pubblico. È indubbio, infatti, che l'esercizio di funzioni pubbliche implichi l'assoggettamento anche dei soggetti (formalmente) privati ai principi generali dell'azione amministrativa. Al contempo, la nozione stessa di pubblica amministrazione si è estesa tanto che autorevole dottrina ha elaborato la nozione “oggettivo-funzionale” di amministrazione con riferimento allo scopo che l'operatore, sia esso pubblico o privato, deve perseguire. Il ricorso a forme organizzatorie di tipo privatistico, ritenute maggiormente efficaci, efficienti ed economiche di quelle pubbliche, ha portato il legislatore nazionale, sotto l...

Leggi dopo