News

Sulla portata dell'onere dichiarativo

 

È evidente la violazione degli obblighi dichiarativi se i fatti non dichiarati attengono sia a fatti di rilevanza penale riferibili a un ex amministratore della società, sia a recenti vicende di rilevanza civilistica, e ciò a prescindere dalla circostanza che tali fatti appartenessero o meno al patrimonio conoscitivo della concorrente al tempo della presentazione della domanda di partecipazione e al tempo della presentazione del DGUE, dal momento che i requisiti generali e speciali devono essere posseduti dai candidati non solo alla data di scadenza del termine per la presentazione della richiesta di partecipazione alla procedura di affidamento, ma anche per tutta la durata della procedura fino all'aggiudicazione definitiva e alla stipula del contratto, nonché per tutto il periodo dell'esecuzione dello stesso, senza soluzione di continuità.

Leggi dopo