News

Quando la consultazione preliminare è valido strumento per l’individuazione dell’infungibilità di beni, prestazioni o servizi?

05 Dicembre 2018 |

Tar Toscana

Bando di gara
 

Le consultazioni preliminari ben possono costituire lo strumento attraverso il quale accertare l’eventuale infungibilità di beni, prestazioni, servizi, che a sua volta costituisce la premessa necessaria per derogare al principio della massima concorrenzialità nell’affidamento dei contratti pubblici. Quale che sia il contenuto del contratto da stipulare, l’adozione di scelte limitative del confronto concorrenziale si giustifica, però, solo se sostenuta da specifica istruttoria e conseguente motivazione circa la sostanziale impossibilità della stazione appaltante di soddisfare le proprie esigenze rivolgendosi indistintamente al mercato.

Leggi dopo