News

Possibile il subentro a un componente di RTI attinto da interdittiva antimafia anche in fase di gara se l’autorizzazione è successiva al decreto correttivo

 

L’autorizzazione al subentro a un componente di un RTI, attinto da informativa interdittiva antimafia, disposta nella vigenza del Codice post correttivo è disciplinata dal nuovo comma 19 ter dell’art. 48 del Codice, che consente le modifiche soggettive contemplate dai precedenti commi 17, 18 e 19 del medesimo articolo anche in fase di gara, in quanto, ferma la configurazione della gara secondo le regole generali del Codice, i singoli segmenti della procedura non possono che essere regolamentati dalla normativa vigente nel momento in cui vengono in essere e si perfezionano.

Leggi dopo