News

Non obbligatorietà per la stazione appaltante di attivare una verifica orale con l'impresa autrice di un'offerta anomala

14 Novembre 2019 |

Tar Puglia

Offerte anomale
 

Non è illegittima l'esclusione di una concorrente da una gara a causa di un'offerta ritenuta anomala in quanto troppo bassa, laddove la Stazione Appaltante non abbia provveduto allo svolgimento di una fase orale di verifica, in contraddittorio, delle giustificazioni fornite dall'impresa offerente. Allo stesso modo non può invocarsi la violazione del principio di continuità delle operazioni di gara laddove la S.A. si sia espressa sull'anomalia dell'offerta dopo un tempo troppo elevato, a meno che non si offra la prova che la dilatazione dei tempi di gara abbia alterato i risultati o comportato una manipolazione delle buste contenenti le offerte.

Leggi dopo