News

L'aumento della stima del costo della manodopera in sede di verifica dell'anomalia non viola il principio di immodificabilità dell'offerta

 

Il giudizio di anomalia non ha ad oggetto la ricerca di specifiche e singole inesattezze dell'offerta economica, ma e' piuttosto volto ad accertare se questa in concreto, nel suo complesso, sia attendibile ed affidabile ai fini di una corretta esecuzione del contratto. L'aumento della stima del costo del lavoro apportato dall'impresa aggiudicataria in sede di giudizio di anomalia, qualora non alteri il valore complessivo dell'offerta economica, non viola il principio di immodificabilità dell'offerta.

Leggi dopo