News

La possibilità per l'Amministrazione di (ri)verificare dopo l'aggiudicazione i requisiti del concorrente già sottoposto a verifica nella fase preliminare

 

La verifica del possesso dei requisiti di capacità economico-finanziaria e tecnico-organizzativa richiesti dal bando non può ritenersi operazione che si debba necessariamente esaurire, laddove attivata tramite il sorteggio, nella sola fase preliminare. Di talché, nulla osta al fatto che l'impresa partecipante, che sia già stata sottoposta con esito positivo a tale valutazione nella fase precedente all'apertura delle buste, possa essere nuovamente assoggettata a tale verifica nella fase successiva all'aggiudicazione, con ovvia possibilità di revisione dei relativi esiti.

Leggi dopo