News

La natura giuridica delle Linee guida Anac

26 Novembre 2019 |

Consiglio di Stato

Autorità nazionale anticorruzione
 

Nell’ambito di una procedura a evidenza pubblica da aggiudicarsi secondo il criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa la censura diretta a contestare l’operato della commissione di gara per aver utilizzato un numero di coefficienti inferiore rispetto a quelli previsti dalle linee-guida ANAC n. 2 del 2016 in mancanza della corrispondente dimostrazione di profili di irragionevolezza e abnormità dell’operato della commissione non merita accoglimento stante il carattere non vincolante delle linee guida; né la previsione di criteri e sub-criteri di valutazione in numero inferiore rispetto a quelli indicati dall’Autorità risulta a priori sintomatica di scarsa trasparenza di giudizio o, comunque, di una ridotta analiticità ed esaustività dello stesso.

Leggi dopo