News

L’applicazione del rito “super accelerato” negli appalti pubblici

 

Il provvedimento che determina le ammissioni all'esito della valutazione dei requisiti soggettivi, economico-finanziari e tecnico-professionali va impugnato nel termine di trenta giorni di cui all'art. 120, c. 2-bis, c.p.a., decorrente dalla sua pubblicazione sul profilo del committente e l'omessa impugnazione preclude la facoltà di far valere l'illegittimità derivata dei successivi atti delle procedure di affidamento, anche con ricorso incidentale.

Leggi dopo