News

Illegittimità dell’operato della Commissione: non è sufficiente l’omogeneità dei giudizi dei singoli commissari

 

La coincidenza delle valutazioni espresse dai singoli commissari di gara non è idonea, di per sé, a minare il corretto formarsi del giudizio dell’organo collegiale, in quanto l’omologazione dei punteggi non costituisce un sintomo certo di illegittimità. Inoltre, la semplice circostanza che il prodotto offerto in una precedente gara analoga indetta dalla stessa stazione appaltante avesse ottenuto un punteggio maggiore non è sufficiente, in assenza di indici sintomatici di travisamento o illogicità, a dimostrare l’illegittimità dell’operato della Commissione.

Leggi dopo